pancia piatta: rimedi per sgonfiare la pancia

Pancia piatta: tutti i rimedi per sgonfiarti ed essere in forma per l’estate

Esercizi mirati, fango dimagrante, yoga che tonifica e tanto altro. Ecco tutti i rimedi per la pancia piatta per snellirti e sgonfiarti entro l'estate

Tutti i rimedi per sgonfiare l'addome e ottenere una pancia piatta

La pancia rilassata? Il principale cruccio estetico di noi donne. Lo rivela un un sondaggio condotto da Astra ricerche. Il 54% delle intervistate (1.200 donne tra i 18 e i 54 anni) dichiara di non sopportare i rotolini sul girovita e di sentirsi gonfia come un palloncino. Per l’84% del campione tutto questo si traduce in un senso di malessere e perfino in un calo dell’umore. Per fortuna i rimedi per ridurre la pancia ci sono, e pure efficaci. Ecco le ultime novità.

Pancia gonfia ko! Ecco i rimedi naturali contro il gonfiore addominale

VEDI ANCHE

Pancia gonfia ko! Ecco i rimedi naturali contro il gonfiore addominale

Gli esercizi addominali da fare per la pancia piatta

Cominciamo a descrivere degli esercizi molto funzionali agli addominali sia per gli obliqui che per la fascia centrale e una posizione yoga molto utile per distendere i muscoli addominali.

Esercizio per definire il punto vita

Questo esercizio è il massimo per scolpire gli addominali obliqui: infatti lavorano di continuo per mantenere il busto fermo e impedire che il corpo “ceda” sul fianco. Allungati a terra sul lato destro, poi sollevati facendo perno sull’avambraccio e sui piedi uniti. Devi tenere il corpo in asse per 20 secondi, senza appoggiare il fianco a terra. Poi esegui dall’altra parte e fai 2 serie in tutto.

Esercizio per la fascia centrale

In un gesto solo, tonifichi tutto il busto. Sdraiati a pancia in su con le ginocchia piegate. Facendo leva sulle braccia distese, solleva il bacino e la gamba sinistra tesa, più in alto che puoi. Rimani in questa posizione per 20 secondi, poi cambia lato e ripeti ancora una volta.

Esercizio per appiattire la pancia  

Ecco un esercizio intenso, da fare quando sei allenata. Supina, raccogli le gambe verso il petto e le mani dietro la nuca. Poi distendi una gamba a 45 gradi circa dal pavimento e poi fai lo stesso con l’altra. Solleva leggermente testa e spalle. Tieni la posizione per 10 secondi e ripeti 3 volte. La versione più strong: contraendo gli addominali per bloccare la schiena a terra, distendi anche le braccia.

Posizione Yoga del Cane a testa in giù

Se senti la pancia che “tira”, prova la posizione yoga del cane a testa in giù. Mettiti a quattro zampe appoggiando mani e ginocchia a terra. Fai scorrere i palmi leggermente più avanti rispetto alle spalle. Espira e solleva le ginocchia dal pavimento. Lentamente distendi gambe e braccia cercando di tenere i talloni a terra. Dovrai creare con il corpo una “V” rovesciata. Tieni sempre la testa fra gli avambracci senza lasciarla penzolare. Rimani in questa posizione per un minuto, respirando profondamente.

Ora vi parliamo di rimedi che vanno ad agire sull'addome il cui scopo è quello di assicurare il benessere addominale per ridurre il gonfiore e ottenere un effetto snellente. Dai massaggi all'alimentazione, ecco altri rimedi per ottenere una pancia piatta a prova di bikini.

Massaggio Ampuku

Si chiama Ampuku ed è un massaggio molto utilizzato in Giappone per curare i disturbi gastrointestinali e assicurare benessere a tutto l’organismo. Distesa, con le ginocchia piegate e i piedi appoggiati bene a terra, tieni il palmo di una mano sotto l’ombelico. Con tre dita unite dell’altra mano, esegui veloci pressioni circolari in questi tre punti: sotto lo sterno a sinistra, tra lo sterno e l’ombelico al centro, all’apice dello stomaco. Esegui le pressioni durante l’espirazione, poi inspira a fondo e riprendi il massaggio. Ripeti per 20 volte.

Tris antigrassi: fibre, proteine e grasso buono

Le cellule adipose della pancia sono quelle più sensibili all’azione dell’insulina, l’ormone che distribuisce il glucosio nell’organismo. Significa che gli zuccheri contenuti in pasta, pane, frutta e dolci si accumulano facilmente nell’addome sotto forma di grasso. La buona notizia è che queste cellule “dimagriscono” senza fatica: basta fare un po’ di attenzione alla dieta.«Il segreto è concedersi un solo tipo di carboidrati a pasto» spiega la nutrizionista Barbara Borzaga. «Per esempio, se si mangia la pasta si eviti il pane, la frutta e il dolce. Inoltre occorre associare sempre carne o pesce alle verdure e condire con olio extravergine di oliva. Questo tris di grasso buono (l’olio), fibre e proteine, infatti, frena l’azione dell’insulina e l’accumulo di ciccia sulla pancia».

Impacco snellente

Anche a casa puoi fare un impacco snellente molto efficace. Mescola:

  • due cucchiai di cacao amaro in polvere,
  • i fondi di caffè di una moka da due persone,
  • 6 gocce di olio essenziale di limone
  • un cucchiaio d’olio di oliva.

«La caffeina e la teobromina (presente nel cacao) hanno un’azione brucia grassi, mentre l’essenza di limone dà una sferzata alla circolazione» spiega Anna Maria Previati, esperta in rimedi naturali.

Per rinforzare l’effetto drenante puoi aggiungere all’impasto un cucchiaino di sale. Lascialo in posa mezz’ora ricoprendolo con una pellicola di plastica. Ripeti 2-3 volte alla settimana.

Integratore di lattobacilli

Uno studio giapponese pubblicato sulla rivista European Journal of Clinical Nutrition ha dimostrato che un consumo giornaliero, per 12 settimane, di Lactobacillus gasseri consente una riduzione del 4,6% del grasso addominale. Questo perché una flora intestinale efficiente, soprattutto se ricca di questo batterio buono, regola i meccanismi di accumulo dei grassi sulla pancia, evitandone l’eccesso. Il modo migliore per assicurarti la dose giusta di lattobacilli (almeno 3 miliardi al giorno) è prendere un integratore che li contenga.

Lo yogurt è uno degli alimenti anti gonfiore per eccellenza. «È necessario però che i fermenti contenuti siano ancora attivi. Spesso i processi di lavorazione e l’aggiunta di aromi artificiali o dolcificanti possono renderli inefficaci» spiega la nutrizionista Barbara Borzaga. Controlla che sulla confezione sia indicata la presenza di lattobacilli vivi.

Un’alternativa? Prepara lo yogurt a casa, a partire da ceppi di Lactobacillus bulgaricus e Streptococcus termophilus che puoi trovare nei negozi di prodotti dietetici o naturali.

Cibi ricchi di inulina e cereali gluten free

Altri cibi tuoi alleati sono aglio, cipolle, porri, banane, carciofi, asparagi, cicoria, soia e avena. Sono ricchi di inulina, una fibra solubile in grado di ridurre la formazione di aria nel tratto intestinale. Tra i cereali, preferisci l’orzo: aiuta a regolarizzare l’intestino e riduce le infiammazioni. Sì anche a riso integrale, mais, quinoa e grano saraceno: non contengono glutine, che in alcuni casi può peggiorare i gonfiori addominali.

Le spezie carminative

Le spezie dalle proprietà carminative sono quelle che assorbono l’aria in eccesso nell’apparato digerente. Utilizzale sempre quando cucini. Le principali sono:

  • Semi di finocchio
  • cumino
  • anice
  • coriandolo
  • chiodi di garofano

Infusi che riducono il gonfiore e distendono la pancia

Durante la giornata, sorseggia infusi di zenzero e menta, che riducono il gonfiore. E se la pancia è tesa e dolorante, prova a bere un po’ di acqua tiepida in cui avrai sciolto un cucchiaino di cannella in polvere e uno di miele. Questa bevanda aiuta a rilassare le pareti intestinali alleviando i crampi.

Ecco la ricetta detox di una tisana sgonfiante. Facile da preparare e molto efficace.

Riproduzione riservata