Riposo pomeridiano

Riposino pomeridiano, qual è la durata ideale per svegliarsi rigenerate

Il riposino pomeridiano fa bene a tutti, non solo ai bambini, ma anche agli adulti. Bastano 30 minuti al giorno per risvegliarti fresca, rigenerata e con una marcia in più!

Il riposino pomeridiano non è un rituale solo per bambini o pigri, ma permette anche a te di ricaricare le energie mentali e fisiche. Schiacciare sul divano un pisolino dopo pranzo, ogni giorno, ti aiuta a mantenerti in buona salute. Aumenta la calma e la concentrazione, riduce lo stress e abbassa la pressione arteriosa. In definitiva, il sonnellino pomeridiano fa bene al corpo e allo spirito. Ma quanto dovrebbe durare? Alcuni studi hanno individuato il tempo esatto che serve al fisico per rigenerarsi. Bastano 26 minuti, considerati il ​​Santo Graal dei sonnellini. Mentre pennichelle troppo lunghe potrebbero causare disturbi del sonno con il rischio di farti svegliare con malumore, mal di testa e anche un po’ frastornata.

Toccasana per la salute

Anche i cugini spagnoli non rinunciano a un rito antico, fonte di salute e bellezza: la siesta. Non solo, personalità illustri come Leonardo da Vinci e Winston Churchill e uno degli attori più amati del cinema italiano, Alberto Sordi, non rinunciavano mai al loro riposino pomeridiano. Anche quando era impegnato sul set in giro per lo stivale, Sordi si prendeva una mezz'ora di sonno dopo pranzo, per poi ripartire più fresco e lucido a regalare straordinarie performance recitative. In Cina, l'art. 49 della Costituzione sancisce addirittura il diritto alla pennichella. Soprattutto d'estate, ma non solo, il corpo ha bisogno di un break dopo pranzo o nel tardo pomeriggio. La mente si rigenera, stacca per un po’ dai pensieri quotidiani, si svuota e riparte più creativa che mai.

Ricerche

Nel 1995, la NASA ha pubblicato uno studio che dichiarava che 26 minuti erano il tempo ottimale per far riposare la mente. I ricercatori hanno scoperto che questo lasso di tempo ha portato a un aumento del 34% delle prestazioni e del 54% dell'attenzione. La produttività è, ovviamente, uno dei principali vantaggi del sonnellino, come il miglioramento della memoria. I ricercatori dell'Università della Pennsylvania, invece, in uno studio su 3000 anziani, hanno scoperto che una breve pennichella nel pomeriggio ha dato una spinta in più al funzionamento del loro cervello: aumentando le loro capacità di pensiero e memoria, praticamente è come se avesse tolto loro cinque anni di età. Dati evidenti che sottolineano l'importanza del sonnellino. Stando a una ricerca dell'American College of Cardiology, chi riposa più di 40 minuti nel corso del pomeriggio è più a rischio di aumentare il colesterolo, la pressione e la massa grassa intorno alla vita. Mentre da uno studio greco condotto su 37mila partecipanti risulta che il pisolino regolare riduce del 37% gli infarti cardiaci.

Come funziona

Trovati un posto tranquillo, lontano dai rumori. Sdraiati sul divano o sul letto, dove ti senti più a tuo agio e imposta la sveglia per 30 minuti. Leggi un libro, sfoglia una rivista di moda e accompagna con le parole il tuo dolce riposo. Altrimenti accendi la musica, scegliendo brani rilassanti, come quelli che riproducono il suono delle onde o del vento. In pochi minuti sprofonderai in un sonno rigeneratore. Ti consigliamo di bere una tazza di caffè immediatamente prima, così la caffeina farà la sua magia nel corso dei 30 minuti successivi, e ti sveglierai con energia, pronta a ripartire e a rendere il lavoro e lo studio più efficaci. Sciacquati il viso con dell'acqua fresca, fai un po’ di stretching e bevi un bicchiere d'acqua!

Benefici

Il riposino pomeridiano contribuisce a ricaricare le batterie e a dare una spinta in più alla creatività e alla fantasia. Giova anche alla concentrazione. È un vero e proprio momento di benessere per l'organismo, ed è molto consigliato. Prenditi un break, preparando così il cervello a ricevere con prontezza nuovi stimoli. Questa sana abitudine, che permette di ritrovare l'attenzione al lavoro o nello studio, non riguarda solo noi umani ma tutti i mammiferi e la maggioranza delle specie animali come i nostri migliori amici a quattro zampe, perfetti compagni del breve riposo. A metà giornata il sonnellino è in grado di renderci meno impulsivi e più tolleranti, anche nell'affrontare le frustrazioni quotidiane. Ti riporta il buonumore e ti aiuta a recuperare dalle fatiche del mattino.

Come ottenere il massimo dal tuo pisolino quotidiano

La pennichella pomeridiana è una buona abitudine che garantisce numerosi benefici. Se ti addormenti presto nel pomeriggio, non influisce sul tuo sonno notturno. Il consiglio è di schiacciarlo non dopo le 16:00 e neanche subito dopo essersi alzati da tavola. L'ideale è aspettare circa 30 minuti dopo il pranzo, magari facendo anche una breve camminata, per poi poterti riposare in tutta tranquillità. Se ti addormenti durante la fase digestiva rischi di rallentarla e di provocare problemi intestinali come gonfiore, dolore allo stomaco e nausea.

Riproduzione riservata