Contro il mal d'autunno

Contro il "mal d’autunno" ricaricati di vitamine
Alzarsi dal letto nelle mattinate autunnali è piuttosto faticoso perché il cambiamento di clima induce a preferire il tepore del sonno. È normale che sia così: il nostro organismo deve riadattarsi ai nuovi ritmi, alla nuova temperatura, alle giornate che diventano sempre più corte. Mai come in questo mese diventa importante prestare attenzione all'alimentazione e a una giusta integrazione di supplementi vitaminici dall'esterno.

Sì, perché uno dei modi migliori per ritrovare l’energia necessaria per studiare e lavorare, nonché rinforzare l’organismo in vista dei virus influenzali in agguato, è introdurre una quantità adeguata di vitamine e sali minerali. Frutta e verdura sono l’ideale, ma non sempre una dieta salutare è compatibile con la vita frenetica di tutti i giorni. Per questo a volte bisogna ricorrere a degli integratori di vitamine e sali minerali.

Vitamine e integratori per l’autunno

Leggi i consigli sulle sostanze nutritive, le vitamine e gli integratori che aiutano l'organismo e il sistema immunitario. Questo autunno, resta in forma!

Vitamina C per prevenire il raffreddore

Vitamina C per prevenire il raffreddore

Rafforza l'organismo contro i malanni di stagione, a patto di assumerla prima di ammalarsi e nelle dosi giuste. Basta un grammo di vitamnina C al giorno per tutta la stagione autunnale per premunirsi da raffreddore e influenza. Il dato arriva da una comparazione tra 5 ricerche, effettuata dalla Cochrane Collaboration, che mette in guardia sull'efficacia della vitamina C come preventivo e non curativo.

La prevenzione offerta dell'acido ascorbico (l'altro nome della vitamina C) diventa tanto più efficace quanto viene assunta con regolarità: abbassa del 50% la probabilità di raffreddarsi. Attenzione,però, gli esperti avvisano che è completamente inutile aumentare la dose quando si è già ammalati.

Vitamina B contro la stanchezza

Vitamina B anti stanchezza

Non c’è una sola vitamina B, ce ne sono diverse. Tutte insieme concorrono al buon funzionamento del sistema nervoso e per la riduzione degli effetti causati tra lo stress, tra cui la stanchezza e il nervosismo.
Le vitamine del gruppo B concorrono alla sintesi dei neurotrasmettitori, sostanze che consentono la trasmissione degli impulsi nervosi. Ci riferiamo alla vitamina B1, la B2, la B3 o vitamina PP , la B5, la B6, la B9, la B8 o vitamina H , e la B12. Nel loro insieme sono utili anche per contrastare lo stress ed evitare ansia, nervosismo e insonnia.

Fai il pieno di vitamina D

Vitamina D quando la luce scarseggia

Nella bella stagione, la pelle utilizza l’energia che proviene dalla luce del sole per produrre vitamina D, utile a fissare il calcio nelle ossa.

Quando le giornate si accorciano, l'esposizione al sole si riduce notevolmente, abbassando la quantità di energia solare necessaria per produrre la vitamina D.
Certo, la vitamina D è contenuta nel latte, ma per assumere la quantità sufficiente, bisognerebbe berne almeno mezzo litro al giorno! Senza contare il fatto che la vitamina D non è contenuta in altre risorse di calcio come i formaggi o lo yogurt. La risposta a tale carenza? Un integratore quotidiano minerale che contenga il 100% del fabbisogno giornaliero di Vitamina D.

Vitamina E per rafforzare il sistema cardiovascolare

Vitamina E per rinforzare il sistema immunitario

Autunno vuol dire meno luce, calo della temperatura e aumento dell'umidità: tutto ciò comporta un calo energetico dell'organismo, che lo induce a subire l'attacco di virus, tossine e batteri dell'ambiente esterno. Che fare? Un valido aiuto viene dall'integrazione di vitamina E, uno degli antiossidanti più potenti, che rallenta l'invecchiamento delle cellule, proteggendo le loro membrane e quindi evitando che vengano aggredite dai radicali liberi (le sostanze dannose che si formano nei normali processi metabolici cellulari).

La vitamina E è essenziale alla produzione di energia e più di uno studio ha evidenziato che aumenta la potenza muscolare, la forza fisica e la resistenza alla fatica. Altri studi hanno dimostrato la sua azione sui tessuti cerebrali, con miglioramento della lucidità mentale, della concentrazione e anche della memoria. Inoltre la vitamina E è un potente anti-arteriosclerosi, data la sua grande capacità vasodilatoria. Ha inoltre un'efficace azione antidiabete e, in dosi elevate, anticancro.

Sali minerali per combattere l'influenza

Sali minerali per rinforzare le difese naturali

Per non farsi cogliere impreparati dall'arrivo dei virus influenzali è utile rifornire l’organismo di quei nutrienti, soprattutto antiossidanti, in grado di rinforzare le difese naturali. Non ci riferiamo solo alle vitamine A, E e C, ma anche al coenzima Q10, l'acido lipoico e alcuni oligoelementi, come selenio, manganese, rame e zinco: tutti queste sostanze nutritive aumentano la resistenza agli attacchi dei virus. Agiscono neutralizzando i radicali liberi, molecole che innescano reazioni dannose a carico delle cellule, inclusi i fenomeni di invecchiamento e indebolimento del sistema immunitario.

L'aloe per l'intestino

Per prima cosa, sarà utile mantenere attivo nel modo corretto l’intestino: ad esempio, potrete scegliere di bere l’aloe per sfruttare al meglio le proprietà depurative e lenitive sulle mucose dell’apparato digerente. L’olio essenziale di finocchio dolce e rabarbaro, invece, è utile poiché stimola le funzioni intestinali.

Riproduzione riservata