Zumba: il ballo più bruciagrassi

Zumba: il ballo più bruciagrassi Credits: Olycom
02/05
Foto

Perché fa bene al fisico

«Aiuta a dimagrire, grazie all’alternanza di ritmi veloci e lenti che stimolano il metabolismo» spiega Marina Paraluppi, insegnante e formatrice di istruttori di Zumba. «È come una corsa campestre in cui il corpo è chiamato a reagire di fronte alle nuove sfida a cui viene sottoposto».

Perché fa bene alla mente

Il divertimento è assicurato: i passi sono semplici, ma sufficientemente elaborati per permetterti di seguire delle vere e proprie coreografie. Così ti ritrovi a ballare, anche se credevi di non saperlo fare.

Parti con il passo giusto

Non arrenderti alla prima lezione: è normale sentirsi impacciata. Riprova: ti sembrerà tutto più facile, perché i passi si ripetono.

La musica ideale

Per iniziare prova il merengue: è il più semplice. Perfetta è Crazy Love di Mara, diventata famosa grazie a questo ballo. In realtà, i ritmi latino-americani occupano il 70% di una lezione, per il resto l’insegnante può introdurre di tutto: dal pop di Lady Gaga alla musica classica, come ad esempio Per Elisa di Beethoven su una base di cumbia, un ritmo peruviano.

Quanto tempo ci vuole

In un mese riesci a seguire una lezione senza fatica. Meglio frequentare due volte a settimana; i passi sono come le tabelline: più li ripeti e prima li impari.

Quante calorie si bruciano: dalle 700 alle 900 all’ora.

La testimonianza

«La musica è varia e in un’ora mi sento ballerina di salsa, danza del ventre e hip hop». Elisa, 40 anni

Riproduzione riservata