Come migliorare la propria voce: gli esercizi per comunicare meglio

Credits: Shutterstock
5/5

La musicalità della voce influenza anche il modo di comunicare e la percezione che gli altri hanno di noi: ecco perché è importante rientrare in contatto con se stessi ed esprimersi in modo efficace e autentico attraverso la riscoperta delle proprie capacità vocali 

"Noi utilizziamo la voce in ogni momento della nostra vita: non ci rendiamo corto di quanto questo strumento sia fondametale per comunicare pensieri e sensazioni. Solo quando ci ritroviamo afoni scopriamo il significato di essere esclusi, impotenti. È ora di ridare il giusto valore alla voce".

A parlare così è Milena Origgi, vocal coach arrivata in Italia dagli Stati Uniti con il suo metodo di formazione vocale Inborn Voice. Italiana d’origine ma americana d’adozione, Milena si occupa da più di vent’anni di studiare la voce e le sue capacità espressive, non solo per cantanti e attori o speaker radiofonici, che quotidianamente lavorano con questo straordinario strumento, ma anche per business leader e persone comuni, mamme, ad esempio, che vogliono educare i figli anche attraverso la musicalità delle corde vocali: "Perché, ammettiamolo, la voce è il nostro più importante biglietto da visita. È la nostra carta d'identità".

Insomma, si potrebbe dire che la nostra voce sia l'identificazione della nostra personalità: è molto importante acquisire maggiore consapevolezza delle proprie capacità vocali per poi riconnetterle alle proprie emozioni e raggiungere una maggiore coscienza di sé e della propria capacità espressiva attraverso un percorso di riallineamento vocale. Difficile? Niente affatto se si pensa all'importanza di riuscire ad esprimersi nel modo corretto, o all'influenza che la nostra voce ha su noi stessi e, in modo più concreto sugli altri e sul loro atteggiamento. 

5 esercizi di respirazione per la voce

Partiamo dalla respirazione: si tratta di un passaggio fondamentale per 'lavorare' sulla propria voce, che necessita allenamento e costanza. Ecco i cinque esercizi da eseguire in maniera costante.

1) Torna a respirare con un diaframma: alla nascita, il respiro è vissuto come qualcosa di naturale e non faticoso. Il neonato respira utilizzando il diaframma, perché è la natura stessa che lo porta a fare questo: purtroppo nel tempo si perde questo tipo di respirazione e si utilizza solo la parte più alta dei polmoni. Ricominciamo daccapo: è importante riempire la totalità dei polmoni, respirando gonfiando non solo il torace ma anche la pancia.

2) Ottimizza la postura: l’emissione vocale risente moltissimo della postura del corpo e una delle mosse per migliorare la voce deve tenere conto di questo aspetto fondamentale. Prova con questo esercizio: in piedi, con un libro di peso e grandezza media in testa incomincia a camminare per la casa, cercando di non far cadere il libro.

3) Sbadiglia ogni volta che puoi: il tipo di sbadiglio a cui si fa riferimento è quello che prevede la bocca spalancata, con annesso stiracchiarsi del corpo. Esplorerai nuovi suoni della voce senza fatica.

4) Impara a mantenere la laringe rilassata, soprattutto se soffri di voce nasale, la più difficile da accettare, che vede la cattiva abitudine di 'tendere' continuamente la propria laringe. Questo organo molto elastico si trova esattamente dietro la gola e quando si solleva risente moltissimo degli stati emotivi vissuti. La voce nasale è dovuta ad un innalzamento della laringe che va a chiudere la gola posteriormente, convogliando l’aria nelle cavità nasali: inizia a mantenere il collo, la mandibola e persino le labbra del tutto sciolte e rilassate, imparerai gradualmente ad abbassare e a rilassare anche la laringe!

5) Vocalizza ogni giorno, bastano pochi minuti di semplici esercizi (gli stessi che fanno anche i cantanti per preparare la voce al canto) per avere una voce più chiara e ottenere maggiore consapevolezza delle proprie capacità vocali (anche per migliorarle).

Come apparire più sicure di sè

"La voce umana è dotata di molte più sfumature di qualsiasi altro strumento musicale", racconta la vocal coach, "oggi le persone che riconoscono di avere qualche carenza espressiva legata alla voce si possono guardare dentro per riappropriarsi di una vocalità più consapevole per ottenere non solo un maggiore successo professionale ma anche e soprattutto una buona realizzazione personale".

Ma come fare per sembrare più sicure di sé? Talvolta le emozioni hanno solo bisogno di un po' di tempo per portarsi al passo con i comportamenti, ma puoi contribuire allo svolgimento del processo. Forse tutto ciò di cui hai bisogno è un po' di allenamento. A cominciare dalla frequenza della voce.

Innanzitutto parla in modo chiaro, senza correre: rallenta i ritmi sia espressivi che vocali. Fai sempre una pausa di un paio di secondi prima di rispondere, così da avere il tempo di organizzare ciò che hai da dire ed esporre il concetto senza incespicare, in modo chiaro e con voce stabile. Non avere paura di schiarirti la voce prima di prendere la parola e se rallenti, anche la voce sembrerà più profonda e darai l'impressione di essere una persona sicura, forte e responsabile. 

Come comunicare in modo efficace e farsi ascoltare

"Come fanno già cantanti e attori, è importante lavorare sulla propria voce per farne il punto di forza della propria capacità di relazione e di comunicazione sia in ambito professionale sia privato", spiega Milena Origgi. 

Farsi ascoltare dagli altri può essere molto difficile e probabilmente potreste aver notato in alcune situazioni che le persone non vi ascoltano: come comunicare in modo efficace e farsi ascoltare?

È fondamentale innanzitutto il registro, cioè parlare usando il torace, e non il naso o la gola. Stai attenta anche al timbro e alla prosodia, che consiste nel parlare variando inflessioni e ritmi, e non con monotonia. Un occhio di riguardo inoltre deve andare alla velocità delle parole, per enfatizzare le parti del discorso più importanti. Infine, un elemento importante è il tono: sviluppa le parole a differenti intensità per comunicare emozione (anche) regolando il volume della voce, parlando forte o dolcemente, a seconda di ciò che vuoi trasmettere.

Consapevolezza vocale

Il lavoro di una vocal coach è quello di accendere la vocalità delle persone, accordandola esattamente come si farebbe con uno strumento musicale: una voce poco armoniosa, magari troppo squillante o gracchiante, non si allinea a una personalità equilibrata, emozionante e vibrante. In pratica, modificare la voce può essere efficace nell'influenzare la percezione che gli altri hanno di noi tanto quanto perdere peso o trovare il giusto make up!

L'uso della voce è strettamente legato alla psicologia: con la voce parla tutto il corpo, risuona il vissuto personale e si esprimono tutte le emozioni che ci invandono, non solo nel momento presente, ma anche le inclinazioni abituali. Per esempio, per un uomo, abituato dalla società a ricoprire un ruolo "dominante", può essere difficile prendere contatto con la sua parte più sensibile: quindi saranno le note più dolci a mancare nella sua voce. Viceversa, una donna contraddistinta da una voce flebile e incerta, è probabile che si trovi in difficoltà ad imporsi o a esprimere i suoi reali bisogni, per esempio. 

Perciò è molto importante scoprire cosa muove la nostra voce nel profondo: una voce sicura ed equilibrata è sempre il frutto di una profonda consapevolezza di sè.

Più femminili grazie all'uso della voce

Come ottenere una voce che seduce? Di solito è calda e profonda, ha un volume moderato e procede senza fretta. Sotto le lenzuola lascia perdere i toni alla “Cinquanta sfumature di grigio” perché la realtà è ben diversa e gli eccessi devono rimanere in pellicola. Impara a modulare le parole e le pause: devono sottolineare le emozioni.

Inoltre, dai enfasi alle note basse, che si sono un po' perse. E con loro anche la sensualità e la femminilità. Con il nostro partner siamo abituate a mostrare una voce-bambina se vogliamo essere cocolate e protette, oppure una voce-militare se si tratta di impartire ordini. Questo confonde gli uomini che non sanno più che si trovano di fronte, se la propria madre, una figlia o il proprio capo.

"Ecco perché ogni tanto si deve tornare in contatto con le sensazioni che ci hanno fatto sentire sensuali. Vi assicurano che bastano 5-7 minuti al giorno: leggete di fronte allo specchio un brano oppure una poesia, un'abitudine molto utile che purtroppo abbiamo abbandonato. Scegliete per almeno pochi minuti di essere più donna e di concentrarvi sul vostro potere seduttivo. La musicalità della voce cambierà. Così anche il vostro atteggiamento verso voi stesse e verso gli altri", conclude Milena Origgi.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te