Pedicure "fai da te" 

In pochi step e con gli strumenti giusti anche a casa possiamo prenderci cura delle nostre estremità con eccellenti risultati. Inoltre, anche la cura di nostri piedi si può trasformare in un piacevole momento di relax. Con l'aiuto di una esperta, vediamo, passo per passo, la routine giusta da seguire.

di Valentina Bonfanti  - 21 Luglio 2008

A guidarci in questo percorso è Eleonora Daledo, beauty consultant del centro Plaisir Doré di Milano.

Qual è la prima mossa da fare? «Un classico e riposante pediluvio, aggiungendo alla vaschetta dell'acqua calda alcune gocce di olio essenziale, oppure semplicemente 2 cucchiai di sale e bicarbonato. Poi immergete i piedi e lasciateli a bagno per almeno 10 minuti. Così si ammorbidiscono le parti più ruvide e le unghie, e in più è un ottimo sistema per eliminare attraverso gli arti inferiori la stanchezza della giornata. Dopo, con la pietra pomice sfregate i talloni e le zone più ruvide».

È vero che la tendenza attuale vuole la forma delle unghie quadrata? «Sì, e inoltre tagliarle squadrate è anche il modo più sicuro per evitare il rischio di unghie incarnite o fastidi: è importante non scoprire il letto ungueale, cioè la zona di appoggio. Lo stesso discorso vale anche per la limatura: meglio usare una lima di cartone che non crea danni di nessun genere».

Come si eliminano le cuticole e le callosità? «Le cuticole non devono essere rimosse dal colletto dell'unghia, l'ideale è spingerle in giù utilizzando un bastoncino di legno d'arancio. Invece, per eliminare la pelle più spessa e ingrigita ci vuole uno scrub, e se non avete un prodotto specifico potete cavarvela preparando un impasto con olio d'oliva e sale fino. Massaggiate i piedi con movimenti circolari, così riattivate il microcircolo e schiarite le zone dove la pelle è più disidratata, per esempio i mignoli e i talloni. Dopo, applicate una crema rinfrescante e rilassante massaggiando a lungo, per ottenere massimo comfort dal trattamento, e se avete tempo eseguite alcuni facili esercizi con l'aiuto di una pallina morbida: fateci roteare sopra la pianta del piede, bastano pochi minuti. Infine, applicate lo smalto. Il mio consiglio è di privilegiare tonalità chiare per creare più armonia, e fa risaltare la cura del piede; i colori forti, invece, evidenziano le imperfezioni».

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/viso-e-corpo/pedicure-fai-da-te$$$Pedicure "fai da te"
Mi Piace
Tweet