Come cucinare con il microonde 

Lo usi solo per riscaldare o scongelare? Che peccato! Nel favoloso forno high tech prepari piatti squisiti in metà tempo. Parola di chef

di Stefania Carlevaro

Sì a tutte le verdure, anche a foglia (biete, erbette, spinaci) da cuocere al vapore con poca acqua. Non disperdono i nutrienti.
Sì al pesce. Se rispetti i tempi di cottura, cuoce velocemente, non si asciuga, il gusto si esalta. Preparalo al vapore oppure con la funzione crisp.
Sì a crostate, torte lievitate e stuzzichini di pasta frolla e sfoglia: se usi il crisp cuociono in modo uniforme.
Sì alle carni bianche. Coniglio, pollo, tacchino sono meno asciutti dei tagli rossi. Cotti nel microonde, ad alta temperatura per tempi brevi, diventano gustosi e restano morbidi.
Sì al riso. Sia all’inglese che il risotto vengono all’onda. Ecco la ricetta: Per 1 bicchiere di riso usane 2 di brodo. Prepari il trito di cipolla con 1 goccio d’olio per 4 minuti alla massima potenza, tosti il riso per 2 minuti alla massima potenza, quindi aggiungi il brodo caldo e cuoci a 600 watt per 18-20 minuti (lo zafferano o i funghi si aggiungono nel brodo). A fine cottura lo mantechi.

Ni alle uova sode: il guscio si romperebbe. Ma se le cuoci negli appositi contenitori in silicone vengono bene.
Ni alle carni rosse: per la bistecca non è l’ideale. Però, usando la funzione microonde a bassa temperatura, prepari ottimi piatti stufati, come brasato, spezzatino, lesso.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
casa/fai-da-te/cucinare-con-microonde$$$Come cucinare con il microonde
Mi Piace
Tweet