Figli: sì o no? 

La maternità è centrale nella vita di una donna e non la si può ignorare. In un dialogo a due voci, affrontiamo la questione da due ottiche diverse. E con un uno sguardo disincantato ma lieve

di Alessandra Montelli, Jessica Rizza

La maternità in numeri
1,42 - Figli per donna registrati in Italia nel 2012.
1,58 - Media Ue28 di figli per donna.
2,37 - Il numero medio di figli per donna delle cittadine straniere in Italia.
31 - L'età media per il primo figlio.
515 mila - I bambini iscritti in anagrafe nel 2013.
527 mila - I bambini nati nel 1995, anno nel quale si registrò il minimo storico della natalità in Italia.(Dati Istat)

La maternità in numeri
1,42 - Figli per donna registrati in Italia nel 2012.
1,58 - Media Ue28 di figli per donna.
2,37 - Il numero medio di figli per donna delle cittadine straniere in Italia.
31 - L'età media per il primo figlio.
515 mila - I bambini iscritti in anagrafe nel 2013.
527 mila - I bambini nati nel 1995, anno nel quale si registrò il minimo storico della natalità in Italia.
(Dati Istat)

Childfree, neologismo americano che significa letteralmente "libero da figli", indica quelle donne che si sentono libere di non mettere al mondo dei figli. Senza alcuna vena polemica, ma considerando la maternità una scelta e non un dovere imposto dalla natura o dalla società.

Lo psicoterapeuta Roberto Pani ci spiega il punto di vista di chi non desidera la maternità.

Fare un figlio mette in pericolo la coppia? Questa è una delle paure delle donne che non desiderano la maternità perché si sentono pienamente appagate dal partner (e da se stesse). Ma evitare una crisi irreversibile è possibile.

Un altro tasto dolente, che scoraggia le donne alle prese con il dubbio della maternità è l'aspetto economico. Perché in Italia il binomio donne e lavoro continua ad essere esplosivo.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
mamme/Gravidanza/figli-si-no$$$Figli: sì o no?
Mi Piace
Tweet