A spasso con il bebè. Anche col freddo si può! 

L’inverno si avvicina e le temperature si abbassano ma stare all'aria aperta fa bene alla salute, anche a quella dei piccolissimi. Ecco le precauzioni necessarie per uscire con il bebè nella stagione fredda

di Sara Vasapolli
Credits: 

Olycom

 

I neonati sono esserini davvero delicati e necessitano di moltissime cure e protezione. Il bagaglio di difese immunitarie di cui sono dotati è ancora piccino, esattamente come loro, e questo li rende particolarmente vulnerabili e bisognosi di attenzioni.
Vien voglia di difenderli dal mondo intero ma spesso si rischia di eccedere, di tenerli sotto la cosiddetta “campana di vetro”.

In inverno per esempio le basse temperature scoraggiano molte mamme ad uscire per passare un po' di tempo all'aria aperta e portare a spasso il proprio bebè.
Tuttavia per i più piccoli godere di qualche bella passeggiata, anche in inverno, è davvero indispensabile.
Uscire con il freddo non comporta di per sé veri e propri rischi per i piccolissimi, basta prestare attenzione, usare il buon senso e tenere a mente poche e semplici regole.

Tutti i benefici dell’aria aperta

Diversamente da quanto si possa pensare l’aria aperta, anche nella stagione fredda, non rappresenta una minaccia, ma un’alleata fondamentale per il benessere psicofisico sia del piccolino che della sua mamma.

Innanzitutto va detto che il mondo esterno - con i suoi suoni, la luce del sole e i profumi della natura - è una fonte inesauribile di stimoli.
Questo ovviamente rappresenta un piccolo patrimonio sia per le neo mamme che tentano di  combattere il rischio iniziale di baby blues e senso di solitudine, sia per i neonati che devono avere la possibilità di evolvere proprio grazie alle piccole esperienze quotidiane.

È dimostrato inoltre che le passeggiate all'aria aperta sono fonte di grande beneficio anche per lo sviluppo del sistema immunitario. Restare per troppo tempo in luoghi chiusi, al contrario, aumenta il rischio di respirare aria “viziata” e di entrare in contatto di conseguenza con virus e batteri messi in circolo dal respiro di altre persone.
Anche in casa infatti è sempre consigliabile arieggiare i locali frequentemente e mantenere una temperatura non troppo elevata, tra i 21° C e i 23° C, assicurando un adeguato tasso di umidità all'ambiente.

Dove e quando uscire

La prima regola di cui tenere conto per portare a spasso il proprio bebè d’inverno riguarda la scelta dell’orario in cui uscire.
Sarebbe infatti buona abitudine preferire per le uscite del proprio piccolo le ore in cui le temperature sono un po’ meno rigide e l’aria meno pungente. Tendenzialmente gli orari consigliati sono quindi quelli centrali della giornata, tra le 12.00 e le 14.00.

Il buon senso nella valutazione della situazione atmosferica poi è ovviamente fondamentale. Qualora la giornata si presenti eccessivamente piovosa o ventosa sarebbe meglio pensare di rimandare la passeggiata con il piccolo.

È  infine consigliabile prediligere, laddove possibile ovviamente, luoghi non affollati e lontani dal traffico cittadino.
Il parchetto dietro casa ad esempio può rappresentare la scelta perfetta per passeggiate veloci ma rigeneranti e salutari.

Come vestire il neonato

Uno degli errori più comuni d’inverno riguarda proprio l’abbigliamento dei neonati. Spesso infatti si ha la tendenza a coprirli troppo, senza tener conto del fatto che i colpi di calore possono essere dannosi e causare sindromi da raffreddamento esattamente come accade a noi adulti.

Il consiglio è quindi quello di vestire il piccolo a strati, avendo cura di scoprirlo quando si passa dall'esterno ad un ambiente chiuso.
Un accessorio assolutamente indispensabile è inoltre il cappellino, che non deve essere necessariamente di lana, ma può essere anche di spugna o cotone. Avere cura di coprire il capo del proprio bebè è infatti molto importante in quanto la testolina è la fonte di maggior dispersione del calore corporeo di un neonato.

Infine un piccolo consiglio per proteggere la delicata pelle del neonato dalle temperature più rigide: utilizzare una crema specifica è davvero una buona abitudine che può aiutare a prevenire l’insorgere di fastidiosi arrossamenti dovuti al freddo pungente o al vento.

Insomma, anche con l’abbassarsi delle temperature le neo mamme non devono assolutamente rinunciare al piacere di una sana passeggiata con il proprio bambino. Uscite brevi nel verde, durante le ore più calde, con l’abbigliamento adeguato e - soprattutto – con tanto buon senso: ecco la giusta ricetta per vivere all'aria aperta l’inverno dei più piccoli in tutta sicurezza!

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/neonato/uscire-in-inverno-con-il-bebe$$$A spasso con il bebè. Anche col freddo si può!
Mi Piace
Tweet