Autunno/Inverno: Il capo su cui investire è la giacca

  • 1 8
    Credits: Luca Cannonieri

    Ci sono le spalline imbottite, le linee austere eppure femminili, la lunghezza (sempre sotto i fianchi), le stoffe lisce e classiche che riportano alla moda, elegantissima, degli anni Quaranta. Mentre le maniche tre quarti, i colli sciallati, i bottoni grossi ed evidenti, i tessuti bouclé e operati ricordano il decennio successivo. Si sono viste, però, anche quelle a eskimo o le giubbe tipo uniforme militare. In ogni caso, qualunque sia lo stile al quale rimanda o il materiale nel quale è tagliata, non c'è dubbio che, quest'inverno, la regina dei capispalla sarà la giacca. L'ideale sarebbe averne due, per poter scegliere la più adatta per il giorno o per la sera, per un'occasione formale o per la vita di tutti i giorni. Ma potrà bastarne solo una, scelta bene, da mettere su una camicia quando la stagione è ancora mite, sotto un cappotto o una mantella quando il clima è polare.

    LUCIANO SOPRANI

  • 2 8
    Credits: Luca Cannonieri

    Ci sono le spalline imbottite, le linee austere eppure femminili, la lunghezza (sempre sotto i fianchi), le stoffe lisce e classiche che riportano alla moda, elegantissima, degli anni Quaranta. Mentre le maniche tre quarti, i colli sciallati, i bottoni grossi ed evidenti, i tessuti bouclé e operati ricordano il decennio successivo. Si sono viste, però, anche quelle a eskimo o le giubbe tipo uniforme militare. In ogni caso, qualunque sia lo stile al quale rimanda o il materiale nel quale è tagliata, non c'è dubbio che, quest'inverno, la regina dei capispalla sarà la giacca. L'ideale sarebbe averne due, per poter scegliere la più adatta per il giorno o per la sera, per un'occasione formale o per la vita di tutti i giorni. Ma potrà bastarne solo una, scelta bene, da mettere su una camicia quando la stagione è ancora mite, sotto un cappotto o una mantella quando il clima è polare.

    ALBERTA FERRETTI

  • 3 8
    Credits: Luca Cannonieri

    Ci sono le spalline imbottite, le linee austere eppure femminili, la lunghezza (sempre sotto i fianchi), le stoffe lisce e classiche che riportano alla moda, elegantissima, degli anni Quaranta. Mentre le maniche tre quarti, i colli sciallati, i bottoni grossi ed evidenti, i tessuti bouclé e operati ricordano il decennio successivo. Si sono viste, però, anche quelle a eskimo o le giubbe tipo uniforme militare. In ogni caso, qualunque sia lo stile al quale rimanda o il materiale nel quale è tagliata, non c'è dubbio che, quest'inverno, la regina dei capispalla sarà la giacca. L'ideale sarebbe averne due, per poter scegliere la più adatta per il giorno o per la sera, per un'occasione formale o per la vita di tutti i giorni. Ma potrà bastarne solo una, scelta bene, da mettere su una camicia quando la stagione è ancora mite, sotto un cappotto o una mantella quando il clima è polare.

    ELENA MIRO'

  • 4 8
    Credits: Luca Cannonieri

    Ci sono le spalline imbottite, le linee austere eppure femminili, la lunghezza (sempre sotto i fianchi), le stoffe lisce e classiche che riportano alla moda, elegantissima, degli anni Quaranta. Mentre le maniche tre quarti, i colli sciallati, i bottoni grossi ed evidenti, i tessuti bouclé e operati ricordano il decennio successivo. Si sono viste, però, anche quelle a eskimo o le giubbe tipo uniforme militare. In ogni caso, qualunque sia lo stile al quale rimanda o il materiale nel quale è tagliata, non c'è dubbio che, quest'inverno, la regina dei capispalla sarà la giacca. L'ideale sarebbe averne due, per poter scegliere la più adatta per il giorno o per la sera, per un'occasione formale o per la vita di tutti i giorni. Ma potrà bastarne solo una, scelta bene, da mettere su una camicia quando la stagione è ancora mite, sotto un cappotto o una mantella quando il clima è polare.

    ERMANNO SCERVINO

  • 5 8
    Credits: Luca Cannonieri

    Ci sono le spalline imbottite, le linee austere eppure femminili, la lunghezza (sempre sotto i fianchi), le stoffe lisce e classiche che riportano alla moda, elegantissima, degli anni Quaranta. Mentre le maniche tre quarti, i colli sciallati, i bottoni grossi ed evidenti, i tessuti bouclé e operati ricordano il decennio successivo. Si sono viste, però, anche quelle a eskimo o le giubbe tipo uniforme militare. In ogni caso, qualunque sia lo stile al quale rimanda o il materiale nel quale è tagliata, non c'è dubbio che, quest'inverno, la regina dei capispalla sarà la giacca. L'ideale sarebbe averne due, per poter scegliere la più adatta per il giorno o per la sera, per un'occasione formale o per la vita di tutti i giorni. Ma potrà bastarne solo una, scelta bene, da mettere su una camicia quando la stagione è ancora mite, sotto un cappotto o una mantella quando il clima è polare.

    MOSCHINO

  • 6 8
    Credits: Luca Cannonieri

    Ci sono le spalline imbottite, le linee austere eppure femminili, la lunghezza (sempre sotto i fianchi), le stoffe lisce e classiche che riportano alla moda, elegantissima, degli anni Quaranta. Mentre le maniche tre quarti, i colli sciallati, i bottoni grossi ed evidenti, i tessuti bouclé e operati ricordano il decennio successivo. Si sono viste, però, anche quelle a eskimo o le giubbe tipo uniforme militare. In ogni caso, qualunque sia lo stile al quale rimanda o il materiale nel quale è tagliata, non c'è dubbio che, quest'inverno, la regina dei capispalla sarà la giacca. L'ideale sarebbe averne due, per poter scegliere la più adatta per il giorno o per la sera, per un'occasione formale o per la vita di tutti i giorni. Ma potrà bastarne solo una, scelta bene, da mettere su una camicia quando la stagione è ancora mite, sotto un cappotto o una mantella quando il clima è polare.

    ROCCOBAROCCO

  • 7 8
    Credits: Luca Cannonieri

    Ci sono le spalline imbottite, le linee austere eppure femminili, la lunghezza (sempre sotto i fianchi), le stoffe lisce e classiche che riportano alla moda, elegantissima, degli anni Quaranta. Mentre le maniche tre quarti, i colli sciallati, i bottoni grossi ed evidenti, i tessuti bouclé e operati ricordano il decennio successivo. Si sono viste, però, anche quelle a eskimo o le giubbe tipo uniforme militare. In ogni caso, qualunque sia lo stile al quale rimanda o il materiale nel quale è tagliata, non c'è dubbio che, quest'inverno, la regina dei capispalla sarà la giacca. L'ideale sarebbe averne due, per poter scegliere la più adatta per il giorno o per la sera, per un'occasione formale o per la vita di tutti i giorni. Ma potrà bastarne solo una, scelta bene, da mettere su una camicia quando la stagione è ancora mite, sotto un cappotto o una mantella quando il clima è polare.

    SPORTMAX

  • 8 8
    Credits: Luca Cannonieri

    Ci sono le spalline imbottite, le linee austere eppure femminili, la lunghezza (sempre sotto i fianchi), le stoffe lisce e classiche che riportano alla moda, elegantissima, degli anni Quaranta. Mentre le maniche tre quarti, i colli sciallati, i bottoni grossi ed evidenti, i tessuti bouclé e operati ricordano il decennio successivo. Si sono viste, però, anche quelle a eskimo o le giubbe tipo uniforme militare. In ogni caso, qualunque sia lo stile al quale rimanda o il materiale nel quale è tagliata, non c'è dubbio che, quest'inverno, la regina dei capispalla sarà la giacca. L'ideale sarebbe averne due, per poter scegliere la più adatta per il giorno o per la sera, per un'occasione formale o per la vita di tutti i giorni. Ma potrà bastarne solo una, scelta bene, da mettere su una camicia quando la stagione è ancora mite, sotto un cappotto o una mantella quando il clima è polare.

    INTIMISSIMI

/5

Ci sono le spalline imbottite, le linee austere eppure femminili, la lunghezza (sempre sotto i fianchi), le stoffe lisce e classiche che riportano alla moda, elegantissima, degli anni Quaranta. Mentre le maniche tre quarti, i colli sciallati, i bottoni grossi ed evidenti, i tessuti bouclé e operati ricordano il decennio successivo. Si sono viste, però, anche quelle a eskimo o le giubbe tipo uniforme militare. In ogni caso, qualunque sia lo stile al quale rimanda o il materiale nel quale è tagliata, non c'è dubbio che, quest'inverno, la regina dei capispalla sarà la giacca. L'ideale sarebbe averne due, per poter scegliere la più adatta per il giorno o per la sera, per un'occasione formale o per la vita di tutti i giorni. Ma potrà bastarne solo una, scelta bene, da mettere su una camicia quando la stagione è ancora mite, sotto un cappotto o una mantella quando il clima è polare.

 

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te