“L’amica geniale”: le prime foto della serie tv

Credits: Eduardo Castaldo

Da sinistra, Elisa Del Genio (Elena) e Ludovica Nasti (Lila)

/5
di

Redazione

Si chiamerà "The Neapolitan Novels" e sarà una serie originale della Rai e dell'emittente americana HBO, con la collaborazione della misteriosa autrice

La quadrilogia de L'amica geniale di Elena Ferrante, dopo il clamoroso successo riscontrato in Italia e all'estero, diventerà una serie tv. Si intitolerà The Neapolitan Novels e sarà una serie originale Rai e HBO (la celebre emittente televisiva americana, la stessa che ha co-prodotto The Young Pope di Paolo Sorrentino), prodotta da Lorenzo Mieli e Mario Gianani per Wildside e da Domenico Procacci per Fandango. La regia, invece, è affidata a Saverio Costanzo, con l'aiuto dello scrittore Francesco Piccolo e della sceneggiatrice Laura Paolucci. Il debutto è previsto per l'autunno del 2018. A supervisionare il progetto ci sarà la stessa Elena Ferrante, sulla cui identità segreta molto si è speculato basti pensare all'inchiesta di Claudio Gatti su Il Sole 24ore dell'ottobre 2016. La misteriosa scrittrice, però, collabora esclusivamente via mail.

Una storia che ha appassionato milioni di lettori

La storia di Elena e Lina, che ha commosso e appassionato milioni di persone (alcune anche molto famose) in tutto il mondo, sbarca così in televisione: per ora questi sono gli unici dettagli noti, ma la speranza di tutti coloro che l'hanno letta e amata è che la trasposizione televisiva ne rispetti lo spirito letterario. I quattro romanzi in cui la storia si svolge - L'amica geniale; Storia del nuovo cognome; Storia di chi resta e di chi fugge; Storia della bambina perduta - sono stati lodati dalla critica per come scandagliano l'identità femminile delle protagoniste, dal loro essere figlie, madri e mogli fino al complicato e intenso rapporto di amicizia che le legherà per tutta la vita.

Da sinistra, Gaia Girace (Lila) e Margherita Mazzucco (Elena)

Le riprese della serie sono in corso a Caserta

In scena oltre 150 attori e 5000 comparse. Un casting durato otto mesi, durante i quali sono stati provinati quasi 9000 bambini e 500 adulti da tutta la Campania. Attori professionisti e non professionisti, piccoli reclutati nelle scuole di tutti i quartieri. A interpretare Elena e Lila bambine, sono rispettivamente Elisa Del Genio e Ludovica Nasti. Giovanissime protagoniste per la prima volta sullo schermo, mentre Margherita Mazzucco e Gaia Girace saranno le due protagoniste adolescenti. Imponente il lavoro di ricostruzione del Rione: la troupe tecnica della produzione, composta da 150 persone, ha creato 20 mila metri quadrati di set costruiti in oltre 100 giorni di lavorazione. In questi mesi hanno costruito 14 palazzine, 5 set di interni, una chiesa e un tunnel. I costumi saranno circa 1500, tra realizzazioni originali e di repertorio.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te