del

Le lauree che ti danno uno stipendio alto

di Cinzia Meoni

Non c’è bisogno di andare all’estero per garantirsi un futuro. Anche se studi in Italia puoi trovare un lavoro ben retribuito. A patto di scegliere i corsi giusti, come racconta l’ultima grande indagine sugli atenei del nostro Paese

Un caffè con Donna Moderna

Non c’è bisogno di andare all’estero per garantirsi un futuro. Anche se studi in Italia puoi trovare un lavoro ben retribuito. A patto di scegliere i corsi giusti, come racconta l’ultima grande indagine sugli atenei del nostro Paese

Buone notizie per chi deve decidere la facoltà: nella classifica QS World University Rankings dei migliori 200 atenei al mondo sono entrati anche il Politecnico di Milano (al 170° posto), l’università di Bologna (188°), la Scuola normale e la Sant’Anna (entrambe a Pisa ed entrambe 192esime). Certo, i campus americani e inglesi sono sempre ai primi posti, ma la reputazione dei nostri atenei cresce. E i ragazzi che scelgono i corsi di laurea giusti hanno ottime possibilità di trovare un lavoro ben retribuito usciti dall’università.

Cosa chiedono le aziende

«Spesso le aziende vogliono laureati provenienti dal Politecnico di Milano o Torino o dalle facoltà di economia della Bocconi e della Cattolica» conferma Lorenzo Selmi, senior manager per Tecnical hunters, società che si occupa di reclutare i migliori professionisti sul mercato per le aziende. Ma ci sono anche corsi che garantiscono un accesso immediato al mondo del lavoro a prescindere dall’università frequentata. Un esempio? «Meccatronica che offre sbocchi nell’industria dell’automazione» dice l’esperto. «Tra i trend in ascesa, poi, c’è l’indirizzo di sicurezza informatica, che forma i professionisti della lotta agli hacker». Altri consigli per le matricole: «Coltivate anche le social skills, le capacità relazionali e non fermatevi ai primi tre anni, ma proseguite con la laurea magistrale». Ecco quali sono i corsi che garantiscono gli stipendi migliori degli studi secondo la ricerca condotta da AlmaLaurea.

L’eccellenza di Milano

Secondo lo University report 2017 dell’Osservatorio jobpricing e spring professional (gruppo Adecco) sono tre gli atenei milanesi in cima alla classifica dei poli italiani che assicurano ai laureati i migliori stipendi: l’Università Bocconi (la retribuzione media annua lorda di un giovane laureato in questo ateneo, con un’età compresa tra i 24 e i 34 anni è di 35mila euro), il Politecnico (circa 33mila euro), e l’Università Cattolica del Sacro Cuore (circa 32mila).

I dati della ricerca

I dati di questo articolo sono tratti dal rapporto 2017 sul profilo e la condizione occupazionale dei laureati stilato da AlmaLaurea, un consorzio di 74 atenei che rappresenta il 90% dei laureati italiani. Il rapporto completo si trova su almalaurea.it.

I corsi più redditizi

Ingegneria: stipendio medio di 1395 euro

Ingegneria aerospaziale e aeronautica 1508 euro

Ingegneria meccanica 1498 euro

Ingegneria elettronica 1479 euro

Ingegneria elettrica 1470 euro

Ingegneria navale 1469 euro

Scienze matematiche, fisiche e naturali: stipendo medio di 1272 euro

Informatica 1489 euro

Matematica 1207 euro

Sicurezza informatica 1642 euro

Economia e Scienze bancarie, finanziarie e assicurative: stipendio medio di 1262 euro

Scienze statistiche, attuariali e finanziarie 1446 euro

Finanza 1387 euro

Scienze economiche-aziendali 1254 euro

Discipline mediche, medicina e chirurgia: stipendio medio di 1350 euro

Scienze infermieristiche e ostetriche 1529 euro

Scienza delle professioni sanitarie della prevenzione 1427 euro

Scienze riabilitative delle professioni sanitarie 1275 euro

Odontoiatria e protesi dentaria 1367 euro

Lingue: stipendo medio di 950 euro

Lingue e letterature dell’Africa e dell’Asia 848 euro

Traduzione specialistica e interpretariato 988 euro

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna