Maledetto San Valentino! Idee catartiche per single arrabbiati 

Odi con tutto il tuo cuore - spezzato - il giorno di San Valentino? Ecco alcune idee che ti aiuteranno a trascorrere il 14 febbraio senza tragedie e con approccio positivo all'amore

di Sofia Natella  - 10 Febbraio 2011
 

Dopotutto, San Valentino potrebbe anche essere un bel giorno, un giorno in cui si celebra l'amore.

Peccato che per te - vuoi per le vetrine che strillano cuori e romanticismo a tutto spiano, vuoi perché l'amore non è sempre facile e felice come lo si vorrebbe - il 14 febbraio non sia altro che sciagura, una discutibile e inopportuna invenzione commerciale, un'evento che separa tristemente chi è single da chi sta in coppia, in altre parole: una ricorrenza non solo inutile, ma anche insopportabile. Come se non bastasse, quest'anno San Valentino cade anche di lunedì, davvero una pessima coincidenza che non promette nulla di buono: solo mal di testa e lacrime.

Di certo, però, è impossibile cancellare il 14 febbraio dal calendario e impedire agli altri di festeggiarlo. Come fare, quindi, per sopravvivere tra cupidi e sdolcinatezze?

Hai due opzioni: o ti inventi un 13 febbraio bis e fai saltare il tempo, oppure puoi cercare di trascorrere la giornata senza tragedie, anzi: sfogando tutta la rabbia che hai in corpo e imparando qualcosa di utile, che faccia bene a te stessa e al tuo rapporto con l'amore.

Ad esempio, potresti seguire qualcuno di questi consigli.

Per sfogarti:

- vai a un concerto, e canta a squarciagola. Sì, anche tutto quello che avresti voluto dire al tuo ex, tanto non ti sente nessuno.

- dedicati a un'attività d'impatto, in cui devi colpire qualcosa, come la fitboxe o lo squash: cerca di distruggere il muro - o il sacco - del dolore ad ogni colpo. Ti sentirai stanca, ma distruggere è necessario per poter creare qualcosa di nuovo. E bello.

- fai le pulizie: sì, e butta tutto ciò che non ti appartiene più.

- esorcizza i tuoi dolori amorosi con un'innocua ma efficace bambolina voodoo: usa uno spillo per ogni torto. Attaccali al pupazzo come se ogni volta ti liberassi di un po' di male, e lascia quel dolore e quei brutti ricordi attaccati a lui. Ti sentirai sollevata, ma non è magia: è solo la forza della mente. Quella che vedi nella foto è una voodoo doll modello "ex marito", ma c'è anche la versione "ex ragazzo", e le trovi nei negozi di gadget.

Per volerti bene e riacquistare fiducia nell'amore:

- scrivi! È un ottimo modo per curare le ferite del cuore. Qui trovi alcuni esercizi utili

- allenati a sorridere, anche prima che sia successo qualcosa di bello, come se fosse un incoraggiamento alla felicità. Se il tuo presupposto sarà il sorriso, sarà difficile per gli altri non ricambiarlo...

- dedicati a rendere il più piacevole possibile la tua vita: con una cena tra amici, una serata divertente, del buon vino, una sessione di autoerotismo...

- coccolati in tutti i modi possibili e soprattutto innamorati di te stessa, pregi e difetti, gioie e dolori compresi. L'amore che nutriamo nei nostri confronti è il fondamento della felicità, sia da single, che in coppia. Qui trovi alcuni consigli per iniziare a farlo.

Vai allo speciale San Valentino

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/Single-e-coppia/maledetto-san-valentino-single-arrabbiati$$$Maledetto San Valentino! Idee catartiche per single arrabbiati
Mi Piace
Tweet