5 regole per star bene in primavera

  • 1 5
    Credits: Shutterstock

    La mattina fai il pieno di carburante

    Con il cambio di stagione e l'inizio della primavera è facile sentirsi stanchi e soprattutto appesantiti. Purtroppo infatti, i passaggi di condizioni climatiche, soprattutto quando si passa dal freddo dell'inverno al caldo della bella stagione il primo a risentirne è l'intestino. Ecco perché occorre riattivarlo. Inizia la giornata con un bicchiere di acqua a temperatura ambiente e la spremuta di mezzo limone. Fare una colazione a base di frutta fresca sazia e garantisce l'energia necessaria che serve per bruciare i grassi in eccesso e per partire con il serbatoio pieno per affrontare la giornata. Se ti piace il dolce puoi aggiungere pane, burro e marmellata; se invece preferisci il salato, fatti tentare da salmone o prosciutto cotto, che sono ricchi di proteine.

  • 2 5
    Credits: Shutterstock

    Ascolta i bisogni della tua pelle

    Passeggiare all'aria aperta, soprattutto fuori città, in campagna, montagna, al mare o al lago, dove l'aria è pura aiuta la tua pelle a recuperare vigore e energia: in questo modo i pori si dilatano, immagazzinano ossigeno e il rinnovamento cellulare è garantito. In primavera, così come fai il cambio di guardaroba, devi occuparti anche del cambio del tuo beauty-case perché la tua pelle ora ha altri bisogni: necessità di cure diverse e soprattutto di texture più fresche e leggere rispetto alle più ricche invernali. Concediti del tempo per prenditi cura del tuo corpo: inizia da esfoliazione e idratazione.

  • 3 5
    Credits: Shutterstock

    Amici e partner in primis

    Si dice che in primavera l'amore 'folleggi' nell'aria. Indipendentemente dalla stagione dell'amore che stai vivendo, poco importa che sia una bella giornata di sole e che tu stia sotto temporale e grandine, trasforma questo periodo in un'occasione per scardinare la routine. Se il rapporto è quello giusto puoi scoprire che c'è una nuova vitalità di coppia tutta da vivere. E se invece ti ritrovi nel 'film' sbagliato, allora è arrivato il momento di cambiare la rotta del tuo viaggio. Fatti aiutare dagli amici e cerca di sfruttare al meglio i momenti di ilarità e serenità che riesci a concederti: sono indispensabili per il tuo benessere.

  • 4 5
    Credits: Shutterstock

    L'alimentazione corretta per te

    Per combattere il 'mal di primavera', che mette a dura prova la nostra salute psicofisica, meglio affidarsi alla corretta filosofia alimentare. Sì, perché dopo i 'grassi' invernali e le abbuffate ricche di formaggi e salumi, occorre garantire al corpo la giusta carica di energia. Punta quindi anche sulla dieta: via libera a frutta e verdura ricche di sostanze nutrienti come il potassio, il magnesio il ferro e il calcio. E se le mangi crude è meglio ancora. Fai il pieno di insalate. In tutte le sue varianti, giusto per non annoiarti. Ti propongo un giro tra Francia, Spagna, Grecia e perché no, Messico per ottime insalate per pranzi e cene originali.

  • 5 5
    Credits: Shutterstock

    Attività all'aria aperta

    Cerca di stare all'aria aperta almeno 30 minuti ogni giorno perché le ore di sole (così come la sua energia) sono una ricarica naturale di vitamina D che viene naturalmente sintetizzata dal nostro organismo ogni volta che ci esponiamo alla luce e al calore del sole. Se lavori vicino a casa puoi decidere di utilizzare la bicicletta oppure andare a piedi così ne approfitti per fare del movimento. Se invece sei obbligata a prendere macchina o mezzi pubblici durante la settimana, allora cerca di concederti in pausa pranzo o nel week end alcuni momenti tutti tuoi all'aria aperta: puoi fare delle lunghe chiacchierate, ops, camminate con le amiche fuori città.

/5

Sole e aria fresca sono ossigeno per tutto l'organismo: il corpo si risveglia e ha bisogno di nuova  energia ma occorre seguire alcune precauzioni.

La primavera è alle porte e garantisce una sferzata di energia, quella del sole e dell'aria fresca ricca di ossigeno in grado di ricaricare l'organismo un po' spento dai lunghi mesi invernali, ma soprattutto di ricaricare le ossa della giusta dose di vitamina-D. Anche pelle e muscoli devono liberarsi dall'accumulo di tossine accumulate durante le rigide temperature. Però la primavera non è sempre tutta rosa e fiori e pollini (e mai detto fu più azzeccato) perché sono moltissime le persone che soffrono del 'mal di primavera'. Che si presenta puntualmente allo sbocciare dei fiori con problemi come insonnia, stanchezza e irritabilità.

Sfoglia la gallery e segui i nostri consigli per un migliore benessere psicofisico.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te