Impara a goderti la solitudine

Credits: Corbis
1 5

IL CORAGGIO DI STARE CON SE STESSI

Andare da soli al ristorante può mettere a dura prova l'intraprendenza di molti. All'improvviso ci si sente in imbarazzo, osservati, inadeguati e il semplice fatto di sedersi a un tavolo senza altra compagnia che se stessi può trasformare la solitudine in un peso. Da cosa nasce questo atteggiamento? Attenzione, in profondità è collegato a una modalità giudicante, ci spiega perché lo psicoterapeuta Gennaro Romagnoli: «Ogni volta che giudichiamo aspramente le persone che ci circondano, rischiamo di giudicare anche noi stessi nello stesso modo. Un buon modo per conoscere gli altri è mettersi accanto a loro e ascoltare come giudicano se stessi ed il prossimo. Più si è duri verso il prossimo, più è probabile che esserlo con se stessi». In sostanza, se dentro di te pensi che sia da sfigati andare da soli a cena fuori, a teatro o al cinema, è ovvio che tenderai a non trovarti in questa situazione. In realtà, tutt'altro che esserlo liberarti da questa schiavitù, può rivelarti un nuovo modo di affrontare la quotidianità e ciò che ami fare. Iniziare a apprezzare la compagnia di se stessi senza aver necessariamente bisogno degli altri è una piccola rivoluzione capace di cambiare il rapporto con la nostra interiorità e migliorare la qualità della vita. Ecco come iniziare...

/5

Vivere meglio in compagnia di se stessi

 

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te