Consigli per la pulizia

ATTENZIONE ALLE QUANTITÀ

Esistono diverse tipologie di parquet. Elemento in grado di scaldare immediatamente l'atmosfera, il legno rende preziosa e confortevole la casa. Il costo del parquet è proporzionale alla qualità, al taglio e alla lavorazione. Attenzione, maggiore è lo spessore più è alto il costo: i vantaggi, tuttavia, sono in termini di resistenza all'usura. Inoltre, in caso di danneggiamento un parquet di spessore maggiore potrà essere nuovamente lamato e verniciato, tornando a nuova vita. Attenzione, composti come l'ammoniaca risultano molto  aggressivi, soprattutto sul legno, meglio evitare l'utilizzo o limitarlo  ai casi in cui necessario sgrassare macchie o residui. Ricorda che  bastano alcune gocce di ammoniaca in acqua calda. Per  iniziare le pulizie ti serviranno secchio, spugna o strofinaccio e...  tanta energia! Ecco alcuni consigli utili.

Come pulire il parquet

I rimedi per curare e rendere brillante il pavimento più a lungo

 

Il legno ha bisogno di un'attenzione particolare. Per pulire casa in modo ottimale, risparmiare e dare una mano all'ambiente sperimenta le numerose virtù degli ingredienti naturali, facilissimi da utilizzare. Sale, aceto e limone sono un rimedio efficace per le pulizie dal bagno alla cucina.

Trucchi per le pulizie

ADDIO POLVERE

Il modo migliore per pulire e mantenere a lungo nel tempo il tuo parquet? Prenditi cura del legno con dolcezza. L'aspirapolvere è lo strumento perfetto perché ti aiuta a raggiungere gli angoli più difficili e risparmiare tempo. Anche i robot aspirapolvere sono efficaci e non graffiano, né rovinano il pavimento. Durante le pulizie quotidiane puoi utilizzare anche un semplice panno inumidito in modo da togliere la polvere e mantenere lucido il parquet.

Graffi e usura

QUANDO IL PARQUET SI GRAFFIA

Il tuo parquet si è graffiato? Passa sulla superficie  un pezzo di carta vetrata di grana fine (200) in modo da togliere  eventuali segni. In commercio sono disponibili vernici opache o lucide in grado di creare una patina protettiva. Stendi con un  pennello: una volta essicata, la vernice formerà una pellicola  resistente. Se l'idea di scegliere il parquet ti incuriosisce sappi che questo materiale non è delicato come si crede. Un parquet di buona qualità oggi costituisce una scelta in grado di rendere più accogliente il salotto, ma è ottimale anche in bagno. Grazie alle nuove tipologie e i trattamenti di ultima generazione la superficie del pavimento viene trattata in modo da diventare impermeabile e resistere ai graffi.

Cera per il pavimento

PAVIMENTO LUCIDO E PULITO

Se il tuo parquet è vecchio o rovinato, puoi stendere un velo di cera. Attenzione ai prodotti disponibili sul mercato: è importante evitare i detergenti aggressivi, perché utilizzati di frequente potrebbero danneggiare la qualità del legno. In commercio è possibile trovare formule delicate in grado di proteggere e rinnovare i pavimenti opachi, restituendo lucentezza e vigore al legno. Oltre a cere specifiche, gli oli rigeneranti possono aiutarti a lucidare il parquet. Ricorda che... meno è meglio! Scegli pochi prodotti, ma di qualità.

Pulire i pavimenti

FRESCO PROFUMO

Uno straccio qualunque? No, prova i panni antistatici in microfibra, ti aiuteranno a tenere lontana la polvere. Per preparare un rimedio della nonna efficace e semplice procedi così: aggiungi tre dosi di olio di lino e uno di cera d'api in un pentolino, poi scalda sul fuoco fino a quando la cera non si sarà sciolta. Puoi acquistare la cera in un negozio di prodotti naturali, oppure dal ferramenta. È possibile sfruttare il potere degli oli essenziali per pulire il pavimento e aggiungere un profumo particolare: eucalipto, tea tree e menta hanno proprietà disinfettanti e antibatteriche, ma se ami gli aromi intensi aggiungi una goccia di lavanda, legno di rosa, o incenso. La casa acquisterà una vibrazione speciale.

Riproduzione riservata