ravvivare bucato colorato

Come ravvivare il bucato colorato in modo naturale

Ogni singolo capo che acquistiamo dopo essercene innamorate perdutamente entra nel nostro armadio con una promessa da marinaio: giuro solennemente che non ti farò mai scolorire né rovinare. Esistono metodi per ravvivare i capi che abbiamo “tradito”

Ravvivare il bucato colorato è una piccola sfida quotidiana che dobbiamo cogliere se vogliamo mantenere le promesse che abbiamo fatto al nostro bellissimo guardaroba. “Tu, bellissimo vestito che mi sei costato un occhio della testa, starai sempre con me. Non permetterò che tu stinga”.

Naturalmente questa promessa da marinaio viene puntualmente disattesa nel momento in cui stiamo attraversando una settimana piena d’impegni e lanciamo tutto in lavatrice senza riflettere sulle conseguenze. I risultati sono capi sbiaditi a causa dei troppi lavaggi, dell’uso eccessivo e naturalmente della nostra inesperienza. Non temere, però: la soluzione è come sempre nella natura.

Sale e aceto bianco per ravvivare il bucato colorato

Il primo trucco naturale per ravvivare il colore di un capo stinto è quello creare il solito mix potentissimo di sale e aceto bianco. Basta seguire un po’ i blog di rimedi naturali per rendersi conto che sale, aceto e bicarbonato non possono assolutamente mancare nella vita di nessuno, tantomeno di una persona che deve ravvivare i vestiti.

In questo caso però il bicarbonato lo lasciamo fuori. Sale e aceto devono essere emulsionati in due litri d’acqua circa, nella misura di un bicchiere di aceto e due cucchiai di sale grosso. Se hai bisogno di più acqua, naturalmente, puoi aumentare le dosi seguendo queste proporzioni.

Lascia i vestiti in ammollo per circa un’ora, in maniera che il sale e l’aceto possano agire, e poi risciacqua tutto con abbondante acqua tiepida.

A questo punto metti tutto in lavatrice e, al posto dell’ammorbidente, aggiungi un bicchiere d’aceto e due cucchiai di sale grosso. Usa il tuo regolare detergente profumato e lava i capi a bassa temperatura, ovvero a circa 30°.

Il segreto di questo mix è il potere fissante dell’aceto misto al sale. Non solo: questo segreto è il non plus ultra anche per trattare i capi bianchi che hanno bisogno di una ravvivata.

Come sbiancare i panni ingrigiti in modo naturale

VEDI ANCHE

Come sbiancare i panni ingrigiti in modo naturale

Pepe nero per ravvivare il bucato colorato scuro

Tra i rimedi della nonna a cui proprio non possiamo resistere troviamo di sicuro il pepe nero, che non solo avremo sicuramente in casa per cucinare, ma potrebbe aiutarci perfino a ravvivare i nostri capi scuri. Il pepe, insieme al tè nero, è la soluzione perfetta per fissare un nero o uno scuro.

Il procedimento è davvero banale: metti un cucchiaio di pepe nero nel cestello della lavatrice e avvia un ciclo di lavaggio a temperature basse, o addirittura a freddo. Se temi di rovinare la lavatrice, puoi decidere invece di effettuare un ammollo prima del lavaggio con poca acqua, il capo e un cucchiaio di pepe in grani. A questo punto, lavatrice a basse temperature.

Aceto rosso per i capi dai colori intensi

Se sei alla ricerca di una soluzione per ravvivare i tuoi capi sgargianti, dai colori intensi (o così erano), avrai bisogno di sostituire l’aceto bianco all’aceto rosso. Ancora una volta è sufficiente prendere una bacinella capiente e aggiungere acqua con una tazzina d’aceto rosso. Sarà sufficiente lasciare in ammollo per un’ora circa.

Il lavaggio in lavatrice che segue dovrà essere fatto a temperature basse, e il risultato sarà davvero eccellente per tutti quei capi intensamente colorati e scuri che abbiamo bisogno di riportare in vita dopo un uso eccessivo.

Caffè per ravvivare i capi scuri

Se stai cercando un modo per riportare il tuo bucato nero ai fasti antichi avrai bisogno del caffè. Fai una bella moka da tre e uno bevilo tu, per concederti una meritata pausa. A questo punto le altre due porzioni saranno più o meno raffreddate, e potrai inserirle nel cestello della lavatrice con i capi scuri per poi avviare un lavaggio a temperatura non superiore ai 30 gradi.

Se preferite evitare la lavatrice, potete usare le stesse dosi per un ammollo con acqua tiepida almeno un’ora prima del passaggio in lavatrice con i regolari detergenti.

Attenzione alle avvertenze sulle etichette

Prima di indulgere nel sacro piacere dei rimedi naturali ed economici è molto importante tenere conto di un po’ di cose che potrebbero salvare non solo il capo, ma anche l’elettrodomestico. Per esempio, se non siete sicure che la lavatrice possa reggere il pepe in grani, potreste dover ricorrere al metodo alternativo. Inoltre è sempre molto, molto importante leggere le etichette dei capi (se non le avete stagliuzzate via), così da poter comprendere il loro grado di delicatezza. Alcuni tessuti sono molto particolari e potrebbero non sortire il giusto effetto se mescolati a prodotti, per quanto naturali. È sempre meglio fare un check preventivo e, in caso, portarli in tintoria per discutere con un professionista dei metodi migliori per ripristinare i colori di un capo che amiamo indossare.

Riproduzione riservata