Petali di rosa


Segreti della natura: fiori e piante da raccogliere in estate

Sfrutta la bella stagione per raccogliere e conservare erbe e fiori che puoi sfruttare in inverno: ecco come fare

PETALI DI ROSA

I petali di rosa contribuiscono alla salute del sistema nervoso e rafforzano le difese immunitarie. Grazie al contenuto di vitamina B, C e K, stimolano l'attività delle ghiandole endocrine, alleviano le infiammazioni e costituiscono un antiage naturale per la pelle. Il profumo di questo fiore, così ricco di proprietà, ha un effetto calmante per la mente e combatte lo stress. Il momento migliore per raccogliere i petali di rosa è durante la mattina, dopo che la rugiada si è asciugata e prima che il sole sia alto nel cielo. Stacca i petali con delicatezza e disponili su un piano all'aria aperta. Durante l'estate è possile raccogliere erbe e fiori da utilizzare per il benessere quotidiano e per le decorazioni di casa. La tradizione consiglia di far seccare i fiori fra plenilunio e luna piena, ad eccezione dell'ortica, da raccogliere in luna calante. Procurati un cesto di vimini oppure un sacchetto di tela, usa i guanti e... scopri le dritte sulle piante amiche della salute.

TISANA DEPURATIVA

Ottima nel risotto e con la pasta, l'ortica sbollentata è utilizzata per il ripieno dei tortelloni. Ha proprietà emostatiche e vasocostrittrici, infatti era nota come rimedio per bloccare le emorragie e può dare sollievo in caso di mestruazioni abbondanti. Grazie all'azione diuretica aiuta l'eliminazione delle tossine  e rende luminosa l'epidermide: l'infuso può essere utilizzato anche come tonico. Costituisce un depurativo naturale per il sangue e i reni. Se desideri raccogliere l'ortica ricorda di portare con te un paio di guanti. Scegli le cime più verdi e giovani, appendi in mazzetti a testa in giù e conserva al buio.

IMPACCO DEFATICANTE

La bardana cresce a bassa quota, fra i prati e lungo i fiumi di montagna. L'estate costituisce il periodo migliore per raccogliere questa pianta, di cui viene utilizzata soprattutto la radice, disponibile sul mercato sotto forma di infuso o integratore. Considerata una pianta medicinale fin dall'antichità, è ricca di proprietà depurative e antibiotiche, vitamina B, principi amari, tannini e resine. Una volta puliti, i gambi possono essere consumati crudi in insalata, nella minestra oppure lessati e conditi con limone. Gli impacchi con radice e foglie di bardana migliorano l'epidermide, calmano le infiammazioni e riducono il gonfiore agli arti. Puoi tagliare la radice e farla seccare al sole

DOLCE BUONA NOTTE

Per gli infusi e non solo: la camomilla può essere utilizzata come ingrediente per un tonico naturale, a cui aggiungere un cucchiaino di olio vegetale, aceto di mele, oppure latte per chi ha la pelle secca. La tradizione indica la notte della vigilia del 24 giugno, San Giovanni, come momento ideale per la raccolta, tuttavia è facile trovare la camomilla per tutta la bella stagione. I capolini non devono essere né all'inizio, né a fine fioritura: è importante considerare il paesaggio in cui ti trovi e raccogliere i fiori quando i petali sono aperti.

TÈ AL PROFUMO DI MENTA

La menta è preziosa in cucina e per la tua bellezza, sotto forma di tonico, impacco o infuso rinfrescante. Inoltre, può essere utilizzata per la preparazione di pot-pourri e sacchettini profumati. Ha proprietà proprietà calmanti e antispasmodiche. Un vaso sul davanzale ti permetterà di usare le foglie fresche della pianta per tutto l'anno, tuttavia il periodo migliore per la raccolta è fra luglio e agosto, durante la piena fioritura. La menta è un ottimo ingrediente da aggiungere al tè. Appendi i rami a testa in giù e lascia per qualche giorno a essiccare. In alternativa... congela!

INSALATA DETOX

Sai che le foglie di tarassaco possono essere consumate crude in insalata? Ricca di proprietà disintossicanti, questa pianta ha un effetto diuretico, riduce le infiammazioni, fa bene alla pelle e al fegato. Il tarassaco cresce spontaneo nei prati. Le radici, rossastre, vengono raccolte alla fine dell'estate: taglia a pezzetti e metti a seccare. Invece, foglie e fiori non vanno essiccati, ma possono essere sbollentati e conservati nel congelatore. Se desideri preparare un'insalata detox scegli solo le foglie più tenere e cerca aree non inquinate, lontane dalla città.

CUSCINO DI FIORI

Grazie al profumo intenso e le numerose proprietà, i fiori e l'olio essenziale di lavanda danno sollievo a mal di testa, contratture e dolori cervicali. Con i fiori di lavanda puoi confezionare un piccolo cuscino da tenere sul letto o in borsa. Inoltre, questa pianta possiede proprietà cicatrizzanti e aiuta la rigenerazione della pelle: sperimenta la lavanda come infuso e tonico. In alternativa, confeziona tanti sacchetti per profumare l'armadio in modo naturale. Per la raccolta evita di aspettare troppo: il periodo migliore è fra luglio e agosto, prima che i fiori sboccino. Lega i mazzetti con lo spago e appendi a testa in giù.

DALLA CUCINA AL TONICO

Scopri il piacere di cucinare con le erbe aromatiche e aggiungi le foglie fresche anche all'infuso. Il basilico aiuta a digerire e inseme al rosmarino costituisce un ingrediente semplice e ricco di proprietà per un tonico fai da te naturale. Affinché non perda le caratteristiche, metti a essiccare il rosmarino subito dopo averlo raccolto: crea tanti mazzetti e appendi a testa in giù. Le piante aromatiche come salvia e prezzemolo sono perfette da conservare nel congelatore, pronte per l'utilizzo. Pulisci e suddividi le foglie (nel caso del prezzemolo tritalo), poi inserisci in sacchetti e posiziona in freezer, in questo modo la fragranza rimarrà intatta.

Ortica


Bardana

.

Camomilla


Menta


Tarassaco


Lavanda


Erbe aromatiche


Riproduzione riservata