Apri bottega nel web

1. APRI BOTTEGA

Dopo i siti nati per creare facilmente un blog, ora è la volta di quelli che ti guidano passo passo nell’apertura di un punto vendita online, indicandoti come personalizzare la grafica, inserire i prodotti o attivare i pagamenti. I più diffusi sono PrestaShop (prestashop. com/it/), Blomming (blomming.com9) e Wix (wix.com).

Il consiglio in più

All’inizio, scegli un “template”, cioè uno degli schemi grafici preconfezionati già presenti sul sito. E lascialo così com’è, senza modificare colori e impostazione: eviterai pasticci. Descrivi invece con accuratezza, fin da subito, le caratteristiche e i prezzi della merce.

Com’è facile vendere sul web

Se gestisci un negozio, aprire una vetrina anche su Internet può fare la differenza. E non è fondamentale che tu sia in possesso di grandi conoscenze informatiche: puoi riuscirci anche da sola. Ecco come arrivarci in quattro passaggi.

2. Non basta essere online, devi aumentare la visibilità

É essenziale che chi non ti conosce s’imbatta facilmente nel tuo negozio. «Per questo devi curare l’indicizzazione sui motori di ricerca, cioè far sì che il tuo sito di e-commerce sia in cima ai risultati» spiega Luca Mastroianni, country manager per l’Italia di PrestaShop. Come? Descrivendo gli oggetti in vetrina con precisione ma anche con parole comuni, quelle che usano i clienti: per esempio, anziché “pantaloni da donna” scrivi “pantaloni da donna bianchi con brillantini applicati a mano”.

Il consiglio in più

«Le foto dei prodotti contano moltissimo» aggiunge Nicola Vitto, cofondatore di Blomming.com. «Sceglile grandi, belle e nitide: avranno più probabilità di essere indicizzate da Google, quindi di essere cliccate e portarti nuovi clienti».

3. Organizza le spedizioni delle tue vendite su Internet

Per prima cosa, segnala quando un prodotto che offri non è fisicamente in magazzino: meglio scrivere “esaurito” che promettere qualcosa che non puoi mantenere. «Comunica sempre al cliente la data di consegna, con circa tre-quattro giorni di margine» consiglia Giovanni Belia, Ceo di byitaly. com, sito che commercializza prodotti made in Italy nel mondo. «E ricordati di segnalare possibili ritardi nei periodi problematici, come a Natale o in caso di sciopero».

Il consiglio in più

«Se spedisci più di tre oggetti al giorno, chiedi al corriere di fornirti un servizio per monitorare la merce. Noi utilizziamo un software che “segue” il pacco dalla partenza e informa in automatico il cliente sul suo percorso» spiega Belia.

4. Vuoi vendere con successo sul web? Sii social

«Inserisci nel sito delle informazioni su di te, una tua foto e, se usi i social, i link alle tue pagine Facebook e Twitter: un cliente che ti “vede” farà acquisti con più facilità» spiega Nicola Vitto di Blooming.com.

Il consiglio in più

«Dopo ogni acquisto invia una mail all’acquirente per sapere se tutto è a posto e aiutarlo a risolvere eventuali problemi. Oppure apri sul sito uno spazio riservato a recensioni e feedback» raccomanda Giovanni Belia di byitaly.com.

Riproduzione riservata