Come essere attivo

UN ABBRACCIO DI LUCE

Secondo il National Institute of General Medical Sciences, la presenza di luce costituisce un elemento fondamentale per svegliarsi più facilmente, poiché il sole infuenza il bioritmo influendo sui geni che controllano il nostro orologio interno. Dormire in penombra rispetto al buio totale aiuta il corpo a svegliarsi in maniera naturale, soprattutto se devi alzarti presto, infatti aumentando la gradazione di luce, l'organismo tenderà a interrompere il sonno inmodo meno traumatico, progressivamente. Se non sei abituata inizia lasciando le tapparelle o le persiane leggermente socchiuse, di modo che possa entrare uno spiraglio di luce e la mattina, appena sveglia, spalanca le finestre .

10 regole per un buon risveglio

Come iniziare la giornata con il sorriso

BUON GIORNO A TE

Cosa ne dici di un dolcissimo buon giorno? Parole che ti accompagnano nella giornata per trovare forza, pace, ispirazione.

Le semplici abitudini di una volta per iniziare la giornata col sorriso e essere più bella con poco.

Luce solare: fa bene al corpo, dissolve lo stress e influisce sul metabolismo, tanto da aiutare a dimagrire.

Combatti la stanchezza con una nuova carica di energia da riscoprire quotidianamente.

Conosci i cibi che ti fanno sentire più attiva e vitale?

Secondo numerosi studi i profumi influenzano il buon umore: vincere la stanchezza è possibile, anche con i rimedi naturali.

Svegliarsi: questione mentale

ENTUSIASMO, EFFETTO SVEGLIA

Perché durante il fine settimana ci svegliamo presto pur potendo evitarlo? Ne abbiamo voglia. Concepire la giornata come un'opportunità anziché una sterile serie di doveri in cui desiderare solo che il giorno giunga al termine accende l'entusiasmo, smuove la voglia di fare e ha un effetto elettrizzante, proprio come quando siamo pronti a partire per le vacanze e non importa che la sveglia sia alle 5. La verità è che ci sono giorni in cui non abbiamo nessuna voglia di alzarci e trascinarci al lavoro. Non è possibile cancellare gli impegni, però puoi trasformare la tua routine, per questo, anche se sembra banale, una piccola goloseria a colazione può stuzzicare la voglia di alzarci con un sorriso in più, così come il progetto di qualcosa di bello da fare durante la giornata. Non riempire il tuo tempo esclusivamente di doveri. I bambini si alzano con gioia perché celebrano ogni giorno: impariamo dal loro atteggiamento e iniziamo a regalarci piccole sorprese che accendano il nostro desiderio di felicità nel presente.

Buongiorno colazione

CHE COLAZIONE FAI?

Solletica la voglia di alzarti con una colazione golosa e nutriente. Prima di andare a dormire puoi lavare e tagliare qualche frutto da lasciare già pronto per la mattina: sarà una fresca delizia da gustare appena sveglia. Yogurt, tè o caffè e pane con marmellata oppure una ciambella, magari da preparare con i bambini durante il week end e consumare durante la settimana: un dolce fatto a mano ha il profumo dell'infanzia, delle cose autentiche e delle mattine di sole. Regalati un piccolo sfizio: un quadrato di cioccolato, un pane integrale con i semi oppure qualcosa che ami particolarmente.

Svegliarsi in anticipo

EFFETTO SVEGLIA

Partire in anticipo ti darà un motivo in più per sentirti meno stressata e più attiva. Anticipa la sveglia anche solo di 15 minuti. Prenditi tempo per aprire gli occhi e guardarti intorno con calma, assaporando il risveglio quasi come fosse un giorno di vacanza: allunga le gambe e distendi le braccia, sbadiglia. Hai mai notato che i bambini si stiracchiano come mici prima di alzarsi? Lo streching è un'ottima abitudine e chi saprà ritagliare una manciata di minuti per praticare qualche semplice esercizio ne trarrà grande giovamento. Se devi alzarti presto una calda doccia profumata ti aiuterà a svegliarti e farti percepire un'ondata di benessere: hai il coraggio per un ultimo getto freddo?

Svegliarsi presto

ATTIVA OGNI GIORNO

Melatonina e magnesio sono utili per regolare il ritmo veglia sonno e influiscono positivamente sul metabolismo. Oltre a combattere depressione e stanchezza, il magnesio aiuta a rilassarsi e ha effetto sul sistema nervoso e cardiovascolare. La dieta aiuta il sonno: non esagerare con la caffeina e, soprattutto di sera, cerca di prediligere un'alimentazione leggera e nutriente, ti sveglierai con più facilità e... piacevolmente affamata! Inoltre la corretta aerazione della stanza apporta nuovo ossigeno migliorando la qualità del sonno grazie al riciclo d'aria e l'eliminazione dell'anidride carbonica, per questo, se la stagione lo  consente, è ottimo lasciare aperto uno spiraglio e regolare una temperatura di modo che sia fresca.

Conoscere le fasi del sonno

FASI DEL SONNO

Il sonno possiede diverse fasi, che sono ancora oggetto di numerose indagini scientifiche da parte di diversi team di ricerca. Per esempio, sembra che dopo i 50 anni la durata del riposo notturno mostri una diminuzione di circa 27 minuti ogni dieci anni. In realtà ognuno di noi conosce i ritmi del proprio corpo. Tu sei allodola o gufo? Alcune persone danno il meglio la mattina, per altre è più facile restare svegli fino a tardi, proprio come animali notturni: anche se appartieni alla seconda tipologia, evita di impegnarti fino a tarda notte con lavori stressanti. Durante la sera è preferibile orientarsi verso attività distensive e rilassanti che possano conciliare il sonno. Impara a conoscere ciò di cui hai bisogno. Quando puoi concediti un buon sonno ristoratore: scegli materasso e cuscino adatti a te, evitando televisori e computer in camera da letto. Il modo migliore per svegliarsi con energia inizia sapendosi concedere il giusto riposo.

Troppa tecnologia fa dormire male

BUONA NOTTE RELAX

Che hai fatto la sera prima? Può capitare di eccedere con i bagordi,  tuttavia esagerare ti porterà a accumulare stanchezza. Per dormire bene evita computer e  tablet dopo una certa ora, perché passare troppo tempo su uno schermo tende a far passare momentaneamente il sonno con ripercussioni sul  giorno seguente. Quando è sera, una volta terminati i lavori e le faccende domestiche, abbassa le luci, condividi uno spazio di gioco e chiacchiere con il partner e i bambini. Lascia un'ora libera per leggere, dipingere, ricamare o praticare un'attività che ti piace.

Come scegliere la sveglia

SVEGLIA, CHE OSSESSIONE

Sapremmo riconoscere il suo suono ovunque e nella maggior parte dei casi il motivo è guidato da un odio profondo. Diversi studi hanno dimostrato che la tradizionale sveglia impostata tramite orologio o cellulare è traumatica e causa, ogni giorno, un piccolo shock all'organismo. Naturalmente farne a meno non è facile, soprattutto quando devi alzarti presto e non hai granché voglia, tuttavia puoi facilitarle l'ingrato compito. Scegli una musica che ti dia la carica, favorirà il buon umore. Al posto di trilli metallici, fra le impostazioni del telefono puoi utilizzare suoni acuti perché, nonostante possano sembrare poco incisivi, in realtà vengono facilmente percepiti, persino nel traffico. L'abitudine prolungata a svegliarti alla stessa ora aiuterà il corpo a seguire un ritmo regolare. Non dimenticare di posizionare la sveglia lontano dal letto... sarai costretta alzarti!

Rito del mattino

DOLCI ABITUDINI

Durante il week end concediti un giorno in cui alzarti senza sveglia: con tutta probabilità noterai che se sei realmente stanca e hai bisogno di riposo dormirai più a lungo, invece se tutto è nella norma, senza bisogno di orologi tenderai a alzarti quasi al solito orario. Crea un piccolo rituale che ti aiuti a svegliarti con un pensiero bello, per esempio fare colazione vicino alla finestra, assaporare un cibo che ti piace o preparare il caffè insieme al partner oppure una doccia: durante la settimana potrai scegliere un modo fra questi per mantenere un piacevole rituale del buon giorno tutto per te. A proposito, secondo diversi studi l'adrenocorticotropo, ormone presente nel corpo umano, aumenta in maniera rilevante circa 60 minuti prima della sveglia: esercitarsi mentalmente decidendo l'orario prima di dormire e ripetersi questa informazione mentre ci si addormenta, sebbene non sia stato del tutto provato a livello scientifico, sembra permetta di ottenere risultati utili, riscontrati in numerosi soggetti.

Bambini: notti insonni

LAMENTARTI NON MIGLIORA LE COSE

Sei diventata mamma e svegliarsi è ancora più difficile, perché dormire è diventato un'impresa. Innanzitutto rilassati e non ascoltare le mille opinioni che ognuno ha da dirti in questo periodo, così delicato e nuovo. La verità è che non esiste una regola: dopo aver letto mille libri e sperimentato consigli di zie o amiche, scoprirai che il tuo bambino, così come ogni essere vivente precipitato nel pianeta terra, è un universo unico, con le sue abitudini, che solo tu potrai scoprire. Ogni giorno tu e tuo figlio imparerete a conoscervi un po' di più. Sei stanca, è vero: se piange spesso chiedi aiuto ai nonni, se hai la fortuna di averli vicino, o a un'amica, per riposare qualche ora. Dobbiamo imparare a chiedere aiuto agli altri, perché spesso può essere stressante avere un figlio, ma chi ti è accanto sarà felice di darti una mano se solo accetterai di far capire agli altri i tuoi bisogni. Smetti di ripeterti che sei stanca, non servirà a migliorare le cose. Lo stesso vale per chi deve affrontare un periodo difficile o un lavoro da portare a termine. Quando ti ritrovi nel bel mezzo di una notte insonne o sei costretta a svegliarti prestissimo pensa che è un capitolo di vita: recupererai forze e sonno, ma, occhiaie a parte, cerca di goderti ogni momento, consapevole che è una fase, preziosa e unica, della tua esistenza.

Riproduzione riservata