come rilassarsi dopo il lavoro

Relax post lavoro: ecco i segreti per ricaricarsi

Il lavoro assorbe tutte le nostre energie e riuscire a rilassarsi a fine giornata è un modo per ricaricarsi. Ecco i segreti per farlo

I segreti per rilassarsi a fine giornata dopo il lavoro

Spesso tendiamo a correre così tanto che a fine giornata è difficile staccare e rilassarsi: le tensioni si accumulano con il rischio di sfociare proprio fra le pareti domestiche. Inverti il meccanismo.

La casa deve essere il tuo rifugio. Innanzitutto riprendi contatto con le tue sensazioni più intime: togliti l'orologio, hai già corso abbastanza. Togliti gli abiti del lavoro e infilati un completo comodo mentre riacquisti silenzio e l'impagabile sensazione del tuo tempo.

Creare un angolo relax in casa è possibile: ecco come

VEDI ANCHE

Creare un angolo relax in casa è possibile: ecco come

Crea la giusta atmosfera

Candele e incensi non sono utili soltanto negli incontri d'amore a scaldare l'atmosfera, ma sono adatti in ogni momento, soprattutto quando il nostro unico pensiero è il relax. Abbassa le luci, l'ambiente sarà immediatamente più riposante. Tuffati nella doccia oppure nella vasca da bagno, dove aggiungerai qualche cucchiaio di sale grosso e olio essenziale di rosa, cannella, camomilla blu, lavanda o agrumi. Se hai poco tempo concediti un pediluvio: veloce, riposante, perfetto per sgonfiare.

Potrebbe interessarti anche Spa in casa: come realizzare il proprio angolo di benessere e relax

Goditi il momento della cena

L'ansia e la fretta dei momenti del pasto sostituiscono il piacere di sedere a tavola, soli o in compagnia, con un piatto nutriente. Di sera prepara ricette semplici e poco elaborate: sarà un'ottima abitudine per risparmiare tempo e contemporaneamente influirà positivamente sul sonno.

L'importante è cucinare senza stress, imparando a godere di questo importante momento e, perché no, coinvolgendo chi ti circonda: se ognuno ha una piccola mansione tutto è più divertente e veloce.

Libera le tue emozioni

Continui a ripensare a cosa è successo nel corso della giornata? Qualche volta la mente rimane agganciata a situazioni più o meno problematiche: per lasciarle andare e ritrovare la leggerezza è necessario vedere questi pensieri con chiarezza. Certamente una chiacchierata con una persona cara è molto utile per vedere con più lucidità negli eventi che ci agitano; inoltre dedicare qualche minuto a salutare le persone lontane a cui vogliamo bene, online o per telefono, è una piccola abitudine deliziosa da coltivare nel tempo. Tuttavia, è bene non utilizzare gli altri come valvola di sfogo. Utilizza te stessa: tu puoi parlarti e ascoltarti. È essenziale coltivare uno spazio tutto per noi in cui ritrovare le emozioni, felici o dolorose, ripensare alle cose successe, essere connessa a te stessa.

Consigliato anche nelle terapie psicologiche, tenere un diario sviluppa la propensione a sapersi ascoltare, oltre a essere antistress: tieni un quaderno a portata di mano.

Leggi anche Gratitude journal, ovvero l’arte di coltivare la felicità

Ascolta te stessa e il tuo corpo

Staccare la spina e sapersi rilassare non significa semplicemente intrattenerci, con amici o da soli, o trovare attività in cui non pensare. Il suo più profondo significato appartiene al benessere che è profondo ascolto di noi stessi e del nostro corpo.

Prepara una tisana scegliendo i tuoi gusti preferiti, siediti e gusta il sapore lento della sera. Libri, film, musica, fare la maglia, un puzzle: le attività a cui dedicarti sono diverse, l'importante è chiedere a te stessa quali siano i piccoli svaghi che riescono a riportarti il sorriso e solleticare la tua curiosità.

Fai stretching serale

Sciogliere le tensioni è importante per svegliarsi elastici riducendo contratture e dolori articolari. Ogni sera prendi l'abitudine di 10 minuti di stretching: senti gambe, braccia, schiena e collo che si muovono, lentamente, e riacquistano elasticità.

Mentalmente lascia cadere i pensieri della giornata mentre ti muovi. Respira profondamente e, se puoi, fai una passeggiata di una ventina di minuti dopo o prima di cena, ti ricaricherà, oppure prova lo Yoga per dormire.

Concediti più momenti di leggerezza e sorridi

Sai che ridere tonifica i muscoli, è liberatorio dal punto di vista mentale, ossigena muscoli e tessuti, neutralizza stress e ansia, oltre a aumentare l'energia?

Secondo uno studio effettuato negli Stati Uniti negli anni Cinquanta le persone ridevano in media dai 45 ai 60 minuti, mentre oggi le risate sono scese a una media di 15 minuti al giorno. Film di qualità, teatro, giochi con i bambini, ma non solo: la risata rivela la nostra capacità di continuare a giocare con la vita, prendere noi stessi e il mondo con più leggerezza, ritrovare il gusto delle cose davvero importanti.

Riproduzione riservata