Rimedi naturali contro l'ansia

Per liberarti dall’ansia in modo naturale prova questi rimedi dolci

Se sei spesso agitata e in apprensione puoi cominciare a lavorare su questo problema aiutandoti con i rimedi naturali: ecco quelli più efficaci

10 rimedi naturali per combattere l'ansia

L'ansia è sempre più diffusa: se anche tu inizi la giornata con un senso di apprensione, quando hai un contrattempo ti agiti più del solito e magari fai fatica a prendere sonno, è meglio cominciare a lavorarci sopra, prima che questa condizione di preoccupazione o inquietudine rovini il tuo benessere e la qualità della vita.

Tieni presente che quando l'ansia si manifesta spesso o in momenti inappropriati o quando è talmente intensa da interferire nelle normali attività di una persona, non è assolutamente da sottovalutare: non avere paura di rivolgerti a uno specialista che deciderà il percorso da affrontare.

Se però parliamo di stati di ansia lievi e gestibili, sappi che esistono molti metodi naturali efficaci per calmarci e sentirci subito meglio, allontanando la sensazione di ansia. In questo articolo ti raccontiamo quali sono.

Estratto di luppolo

Dici luppolo e pensi alla birra. Forse non sai che questa pianta è amica delle donne: aiuta a placare l’ansia, specie quella legata al periodo premestruale. Perché funzioni, però, deve contenere una certa percentuale di principi attivi. «Bisogna verificare sull’etichetta, e vale per tutti i rimedi fitoterapici, quale è la titolazione dell’estratto secco» dice Antonello Sannia, presidente della Società italiana di medicina naturale. «Il luppolo deve essere titolato in polifenoli  minimo all’1%».

Anche il dosaggio è importante e va personalizzato: la quantità dipende dal peso. In questo caso, ne servono 10 mg per chilo al giorno». Per esempio, se pesi 60 chili, ti servono 600 mg da dividere in due somministrazioni, una al mattino, l’altra nel tardo pomeriggio. Non è difficile: i fitoterapici sono in genere in compresse e ti basta verificare l’estratto secco contenuto in una.

Oli essenziali: lavanda e arancio dolce

Usa aromi rilassanti. «Tra quelli più efficaci, c’è la lavanda» suggerisce Nicol Stefani, farmacista e aromaterapeuta. «Ha proprietà sedative sul sistema nervoso centrale e combatte l’insonnia». Puoi usarla nel diffusore, dosando una  goccia per ogni m2 della stanza.

Ogni sera, regalati un bagno antistress. Mescola 10 gocce di olio essenziale di arancio dolce a un cucchiaio di sale grosso e a un cucchiaino di olio di jojoba e versa nell’acqua calda del bagno. Rimani  in immersione per circa 20 minuti.

Valeriana

La valeriana è l’ansiolitico naturale più efficace: aiuta a riposare bene, placa la tensione e allevia i crampi allo stomaco provocati dal nervosismo.«Per il suo estratto secco, il titolo in acidi valerenici deve essere minimo allo 0,42% e ne servono 6 mg per chilo al giorno, da prendere metà al mattino e metà prima di andare a dormire, per favorire il riposo» suggerisce il fitoterapeuta Sannia.

Biancospino

A volte il cuore ti schizza in gola e le tempie pulsano? Il rimedio è il biancospino, che regola il sistema cardiocircolatorio. «Ci vuole l’estratto secco titolato in iperoside al 6%, calcolando 10 mg per chilo» dice il dottor Sannia. Prendilo quando senti aumentare le pulsazioni ed eventualmente abbinalo a un altro fitoestratto dall’azione ansiolitica. «Questi rimedi sono ben tollerati e si possono assumere anche per lunghi periodi» aggiunge il fitoterapeuta.

Rescue Remedy

Panico in ufficio o al supermercato? Tieni in borsa una boccetta di Rescue Remedy, il rimedio di pronto soccorso dei fiori di Bach.«È molto utile e portarlo con sé ha un effetto rassicurante» dice l’aromaterapeuta Stefani. «Si può prendere puro: 4 gocce sotto la lingua, ogni 5 minuti».

Omega 3

E passiamo alla tavola: anche l'alimentazione giusta può contribuire al nostro benessere interiore. Tre volte alla settimana, porta in tavola il pesce, meglio quello azzurro, oltre a salmone e tonno. «Contiene acidi grassi essenziali Omega 3 che, come dimostrato da diversi studi, hanno un effetto positivo sull’umore perché mantengono in buona salute le cellule del sistema nervoso» spiega Sara Farnetti, medico nutrizionista.

Completa la “dieta” antiansia con 3-4 noci al giorno come spuntino (anch’esse ricche di omega 3), e dieci mandorle prima di andare a dormire. Mangiale con la buccia: contiene litio, dall’azione sedativa.

Respirazione controllata

L’ansia accelera il ritmo della respirazione. Puoi ritrovare la calma con un facile esercizio. «Distesa, svuota tutta l’aria che hai nei polmoni, poi inizia a respirare lentamente riempiendo prima la parte bassa del torace e, poi, quella alta, come dovessi gonfiare un palloncino.

Trattieni il respiro per 3 secondi, quindi espira, lasciando andare l’aria senza forzare. Conta fino a tre e riprendi il ciclo» suggerisce Pietro Spagnulo, psichiatra esperto in disturbi d’ansia. La respirazione controllata andrebbe fatta tutti i giorni, per 5 minuti.

Esercizi di respirazione da provare per liberarsi da ansia e stress

VEDI ANCHE

Esercizi di respirazione da provare per liberarsi da ansia e stress

Attività fisica

Ogni giorno ritagliati almeno una mezz’ora per fare attività fisica. Lo dimostrano tutti gli studi più recenti: l’ansia si combatte in modo più duraturo ed efficace con il movimento che non con i farmaci. «Non serve aggiungere stress a stress: è meglio praticare un’attività che piaccia. Anche una camminata a passo veloce aiuta a liberarsi dalla tensione» dice lo psichiatra Spagnulo.

Leggi anche Yoga: le asana antistress e gli esercizi per combattere l’ansia e ritrovare la serenità

Triptofano

«A ogni pasto, inserisci almeno un alimento ricco di triptofano. Si tratta di un amminoacido indispensabile per formare la serotonina, il neurotrasmettitore legato alle sensazioni di benessere e rilassamento» spiega la nutrizionista  Farnetti.

Dove lo trovi? Soprattutto negli alimenti proteici: pesce, carne, uova, latte e formaggi. Ma anche nei cereali (specie nel riso), nei funghi, nelle zucchine e negli spinaci.

Infuso di buccia di mela

Quando ti senti tesa, lava con cura una mela (meglio se bio) e sbucciala. Metti la buccia a bollire per 7 minuti con una tazza d’acqua. Bevi l’infuso, che puoi addolcire con un po’ di miele, a sorsi distanziati di 15 minuti. «Questa tisana ha notevoli proprietà sedative e ansiolitiche per le sostanze simili al bromuro contenute nella buccia» conclude la nutrizionista.

Puoi provare altre tisane in questo articolo Tutti i segreti delle tisane per dormire bene, già pronte e fai da te

Riproduzione riservata