TOGLI LE SCARPE!La prima mossa strategica riguarda l'organizzazione dell'ingresso. Secondo uno stud

TOGLI LE SCARPE!
La prima mossa strategica riguarda l'organizzazione dell'ingresso. Secondo uno studio effettuato dall'Università dell'Arizona le scarpe si portano dietro qualcosa come 421.000 batteri, fra cui quelli potenzialmente scatenanti diarrea, polmonite e meningite. Togliere le scarpe non è solo un atto di rispetto per chi abita negli appartamenti vicini, ma un aiuto per le pulizie di casa perché, come spiegato da alcune ricerche, la maggior parte dello sporco arriva dalle calzature che indossiamo ogni giorno in casa e dalla brutta abitudine di tenerle anche in casa. Ecco come organizzare la checklist delle pulizie di casa...

Come organizzare le pulizie di casa con le checklist

Una guida pratica che ti aiuterà ad organizzare in modo intelligente e senza perdite di tempo le pulizie di casa

La strategia per una casa sempre in ordine? Evitare di ridursi all'ultimo, concentrando tutte le pulizie e le lavatrici in un unico giorno. Il rischio è di avere la casa impresentabile nel resto del tempo, senza contare la mole di lavoro e lo stress accumulato. Ci sono cose che è meglio fare ogni giorno: si tratta dei lavoretti di mantenimento che ti permetteranno di avere un minimo di pulizia e accogliere un ospite improvviso in qualsiasi momento. L'organizzazione di casa ottimale non ha nulla a che vedere con l'atteggiamento ossessivo di quando si vorrebbe tutto perfetto. Meglio lasciar scivolare lontano l'opprimente tendenza al perfezionismo e concentrarsi sulla questione dell'accoglienza. L'ordine è funzionale al tuo star bene fra le pareti domestiche: quando apriamo la porta di casa dobbiamo sentirci accolti, finalmente in grado di rilassarci nel nostro rifugio.

Ecco le nostre guide pratiche per semplificarti la vita nelle pulizie di casa!

Pulire casa: le strategie quotidiane

DA FARE OGNI GIORNO
Quotidianamente è importante trovare almeno 30 minuti (il tempo varia a seconda delle dimensioni di casa!) da utilizzare per rassettare e creare un assetto ordinato, senza entrare nel dettaglio. Se passerai tutta la giornata fuori, appena ti alzi sfrutta il tempo della colazione per tirare indietro e spalancare le finestre, in modo da arieggiare casa quando il traffico e lo smog hanno percentuali più basse: facendo corrente, basteranno 20 minuti, anche durante l'inverno.

Il letto con piumone e copripiumone sveltisce le operazioni, anche i bambini possono imparare facilmente a farlo e diventare indipendenti. Se non hai tempo lascia le tazze della colazione nel lavello, ma ricorda che è bene lavare i piatti e il piano di lavoro subito dopo i pasti: lo sporco si toglierà con più facilità e la cucina sarà sempre pulita. Dedica 15 minuti ogni giorno per pulire lavandino e sanitari. La regola d'oro da trasmettere a tutta la famiglia? Ciò che si prende… si rimette al suo posto. Se occupi mezz'ora a riordinare quello che tutti, magari tu compresa, lasciano in giro è normale che non avrai mai tempo sufficiente, né per le pulizie, né per te.

Pulizie di casa: il piano settimanale

PIANO SETTIMANALE
Considera che una volta o due (a seconda delle esigenze familiari) alla settimana è bene mettere a lavare asciugamani e accappatoi. Se hai sufficiente tempo, puoi usare lo stesso momento per disfare i letti: carica subito la lavatrice! Coperte, lenzuola e asciugamani possono essere lavati insieme, divisi per colore e materiale. Mentre procedi con il lavaggio, apri le finestre e appoggia sul davanzale i cuscini. Esporre abiti e biancheria all'aria aperta e alla luce solare li rinfresca, toglie puzze antipatiche e contribuisce a tenere lontani gli acari.

Periodicamente provvedi a pulire il materasso con un panno. Infine, rifai il letto e appendi asciugamani puliti. Trascorri tutto il giorno al lavoro? L'ideale è stendere il bucato a fine giornata e ritirarlo il giorno dopo, piegando e riponendo nell'armadio ciò che non necessita stiratura e riponendo in un cesto gli abiti in attesa del ferro da stiro. Lasciare il bucato a lungo in giro per casa oppure concentrare tutte le lavatrici in un unico giorno non è una buona idea perché si crea inutile ingombro e la polvere tenderà a posarsi sulla biancheria pulita. Procedi con il bucato non appena hai una quantità sufficiente di cose. Scegli una serata in cui guardare un film o ascoltare musica… mentre stiri! Ridursi con pile senza fine sarebbe più stressante.

I trucchi per un bagno pulito

PULIZIA DEL BAGNO
Bastano pochi accorgimenti per avere un bagno pulito. Organizza una scatola o un angolo del ripostiglio con stracci, spugne (divise a seconda del contesto in cui ti servono) e detergenti. Se ami i rimedi naturali puoi preparare uno spray fai da te con acqua calda, aceto e olio essenziale (limone, tea tree, lavanda) oppure acqua e bicarbonato. Ogni giorno passa una spugna o un panno bagnato sulla superficie del lavandino, water e bidet in modo da togliere la polvere e igienizzare, oltre a pulire lo specchio da eventuali macchie. Una o due volte alla settimana (come sempre, tenendo conto delle necessità di casa!) effettua una pulizia più profonda: lava accuratamente le pareti di piastrelle, interno della doccia e finestre. Quando hai poco tempo puoi passare uno straccio imbevuto di alcol oppure acqua, olio essenziale e aceto sul pavimento.

Come lavare pavimenti e vetri

LAVAGGIO DEI PAVIMENTI E DEI VETRI
L'aspirapolvere? Tutti i giorni non è necessario. Se organizziamo l'ingresso in modo da poter lasciare le scarpe e in casa utilizziamo le ciabatte, la casa tenderà a sporcarsi meno. Scopare per terra quotidianamente, soprattutto dopo i pasti, è strategico perché aiuta a raccogliere subito le briciole. Una volta alla settimana o due (a seconda delle esigenze familiari) usa un piumino o una scopa per spolverare, partendo dall'alto verso il basso, poi passa l'aspirapolvere e pulisci i singoli oggetti, così come gli scaffali della libreria, lava i pavimenti e, se necessario, dai la cera. Se hai l'abitudine di tenere aperte le persiane o le tapparelle spolvera le finestre ogni settimana: ogni due pulisci intelaiatura e vetri con carta di giornale e alcol.

Organizzare le pulizie stagionali

PULIZIE STAGIONALI
Periodicamente è importante pulire e, eventualmente, riverniciare tapparelle e persiane: una corretta manutenzione consentirà di avere un prodotto capace di durare nel tempo. Quando lavi i vetri, ricorda di detergere anche serramenti e maniglie: carica la lavatrice con le tende. Una volta terminato il lavaggio, se il tessuto lo consente puoi appendere le tende direttamente ai ganci: si asciugheranno appese, senza il bisogno di stirare. Detergi porte, maniglie, interruttori. Pulisci gli armadi fuori e dentro, regalando ciò che non utilizzi più. Smonta e lava i lampadari. Ogni mese organizza la dispensa lavando e igienizzando gli armadietti della cucina e ricorda che mantenere l'ordine, ogni giorno, è infinitamente più facile e gratificante che riordinare una volta ogni tanto.

Riproduzione riservata