5 tips per vivere senza stress: ecco cosa fare per staccare dal lavoro

Vivere sempre connessi è causa di ansia e stress. Come fare a staccare la spina? Ecco qualche consiglio per rilassarsi quando il lavoro causa stress

Lavoro e stress: come rilassarsi con questi consigli

La parola stress è ricorrente oggi più che mai: può essere causa di disturbi come ansia, depressione, mal di testa e insonnia.

Sono tante le ricerche che hanno spiegato quanto influisca negativamente sul piano psicologico la consapevolezza di poter ricevere chiamate ed e-mail di lavoro in qualsiasi momento, senza potersi mai rilassare del tutto.

Se è vero, però, che un po' di stress è inevitabile (e in alcuni casi anche indispensabile per mantenere alti i livelli di produttività), è anche vero che ci sono dei piccoli accorgimenti per poter limitare i danni e allontanarsi dalla costante reperibilità dei nostri giorni.

Quando la tua giornata è un unico grande ingorgo, fatto di impegni che si accavallano, chiamate, mail e messaggi di lavoro che si protraggono ben oltre l'orario d'ufficio, è inevitabile sentirsi sopraffatti.

Lo stress diventa così la causa principale di disturbi e malesseri che ci portiamo dietro per anni, finché il corpo non cede. Per evitare di oltrepassare il punto di non ritorno, però, ci sono dei metodi facili che ci vengono in aiuto.

Disconnettiti per staccare la spina

Una delle principali cause di stress è la consapevolezza che si potrebbe ricevere una chiamata o un messaggio di lavoro da un momento all'altro. Per questo sarebbe bene riuscire a crearsi un momento che sia totalmente tuo, libero da ogni pensiero o potenziale disturbo.

La notte è il momento dedicato al sonno e al riposo e sarebbe bene spegnere il telefono e tenerlo non troppo vicino alla testa, anche per evitare le radiazioni. L'ideale sarebbe poi riuscire a staccarlo anche un paio d'ore la sera, quando si torna a casa dal lavoro.

Secondo uno studio dell'Università di Gothenburg, in Svezia, l'uso ininterrotto del computer può essere associato a stress, perdita di sonno e depressione nelle donne. Per questo sarebbe bene riuscire a fare una pausa almeno ogni due ore e riuscire a spegnere del tutto il pc qualche ora prima di andare a dormire, senza rimanere incollati allo schermo oltre l'orario di lavoro per controllare mail, social network o altro.

Silenzia le notifiche per sentirti libera

La reperibilità costante influisce notevolmente sul livello di stress di un individuo, come dimostrato da diversi studi. Con l'avvento degli smartphone, le mail sono diventate ormai l'equivalente di un sms: si mandano e si leggono a qualsiasi ora e in qualsiasi momento.

Sbagliato. C'è un tempo per il lavoro e un tempo per se stessi. Se non fate un lavoro per il quale è necessario rispondere anche nel weekend e agli orari più impensabili fate in modo che non vi raggiungano (usate un indirizzo separato per i messaggi privati, o mettete un filtro che vi permetta di vedere solo quelle che volete).

I social network hanno cambiato la nostra vita, rendendo pubblici anche gli aspetti più privati della quotidianità. Le notifiche sugli aggiornamenti, però, possono essere causa di distrazione e dipendenza. Una volta ricevute la nostra mente è portata a voler sapere di cosa si tratta, innescando un circolo potenzialmente vizioso, nonché l'irritante sensazione che qualcosa stia sempre per arrivare.

Disattivare almeno il suono è già un passo in avanti verso la libertà.

Respira per ridurre la tensione

Per respirare bene non è necessario essere in un parco o un bosco circondati dal verde. L'importanza della respirazione è ormai cosa nota, grazie alla diffusione di pratiche come lo yoga e il pilates che grazie ad alcuni esercizi ci insegnano a ridurre la tensione e alleviare lo stress.

Se infatti respirare velocemente stimola il sistema nervoso simpatico, il respiro regolare fa proprio l'opposto: stimola il sistema parasimpatico e aiuta a rilassarsi.

Cammina per allontanare i pensieri

I benefici della camminata non sono solo estetici, ma anche e soprattutto psicologici.

Camminare aiuta a schiarire i pensieri e a rilasciare endorfina, che a sua volta è la nostra migliore alleata nella riduzione degli ormoni dello stress.

Andare a spasso per un parco o una strada circondata dal verde, inoltre, può stimolare la cosiddetta "attenzione involontaria", quel meccanismo per cui qualcosa attrae il nostro sguardo e cattura l'attenzione distraendoci dai foschi pensieri.

Ascolta musica classica per rallentare il battito

Ascoltare buona musica aiuta a stimolare i neurochimici del buonumore, come per esempio la dopamina. L'ideale sarebbe la classica, che con il suo ritmo rallenta il battito e aiuta ad abbassare la pressione.

Ma qualunque tipo va bene, purché sia quella che ci piace e che ci dà la carica, poco importa che si tratti di Beethoven o degli ACDC.

Riproduzione riservata