matrimonio

8 cose importanti da considerare prima di impegnarsi in un matrimonio

Hai ricevuto una proposta di matrimonio che non ti aspettavi? Riflettere su alcuni aspetti può aiutarti a capire se sei davvero pronta a sposarti

Il matrimonio è una scelta significativa nella vita delle persone. Ecco perché molte coppie riflettono insieme prima di fare un passo così importante.
Altre volte, invece, succede che un partner faccia la fatidica domanda quasi a sorpresa, magari con tanto di anello di fidanzamento.
Se ti capita una proposta per la quale non sei preparata, potresti avvertire molta pressione. Potresti sentirti quasi in obbligo di dire di sì, magari sull'onda della sorpresa o dell'emozione del momento, soprattutto se la proposta avviene in pubblico.
Tuttavia, ci sono alcune cose su cui dovresti riflettere seriamente prima di decidere di accettare una proposta di matrimonio.

1. Sei davvero innamorata?

Potrebbe sembrare una domanda, o meglio, una risposta ovvia, ma in realtà è meno retorica di quanto si possa pensare. L'amore, infatti, è un sentimento molto forte e complesso, soggetto a oscillazioni e cambiamenti proprio come le persone.
Prima di sposarti, dovresti interrogarti su quello che provi davvero per il tuo fidanzato. Potresti vivere bene anche senza questa persona o la sua presenza nella tua vita è determinante per la tua felicità? Pensaci bene: non basta essere a proprio agio in una relazione per decidere di impegnarsi per sempre.

Considera anche i difetti del partner e i problemi che nel tempo avete sperimentato nel rapporto. Nessuno è perfetto, certo, ma se ci sono questioni che non avete risolto finora, non aspettarti che andranno a posto con il matrimonio. Anzi, potrebbero diventare ancora più marcate.
Valuta bene i difetti e le difficoltà del partner, domandati se davvero potrai accettarli e conviverci per tutta la vita.
Nella vita di coppia potrete magari affrontare insieme certi problemi e risolverli. Pensa anche che, tuttavia, difficilmente cambieranno i tratti del suo carattere che non ti piacciono.

2. Che progetti familiari avete?

Ci sono tanti matrimoni che falliscono perché i due coniugi non condividono la stessa idea di famiglia. È fondamentale per la riuscita di un matrimonio sapere se volete o non volete avere dei figli.
Dovreste parlarne in modo chiaro, senza fraintendimenti. Sarebbe terribile scoprire una visione diversa dopo le nozze, perché nessuno dovrebbe rinunciare all'idea di avere dei figli se lo desidera né essere costretto ad averne se non li desidera. Sarebbe una condanna all'infelicità per almeno uno di voi due.
Certo, non si può prevedere cosa accadrà in futuro e le persone possono sempre cambiare idea, ma sarebbe comunque meglio parlarne prima di sposarvi.

3. Avete abbastanza in comune?

Le coppie non hanno bisogno di avere tutto in comune, ma tra i segreti di una relazione a lungo termine, e quindi di un matrimonio, di certo c'è anche la condivisione di alcuni interessi e passioni.
Va bene che ognuno abbia e mantenga il proprio spazio per dedicarsi a un hobby o un'attività individuale, ma è bene che ci siano anche cose in comune. Magari basta avere qualche affinità per quel che riguarda il cinema o la musica oppure uno sport o altro, per esempio la cucina.
Insomma, se una coppia condivide gusti e interessi, troverà ancora più piacevole stare insieme, ritagliando del tempo dalle incombenze lavorative.

Un altro segreto del successo di un matrimonio è avere una personalità simile o complementare, o almeno condividere lo stesso humor: ridere delle stesse cose non è certo un aspetto fondamentale, ma è segno che tra voi c'è una buona chimica, che non guasta mai.

5 domande per capire se stai con la persona sbagliata

VEDI ANCHE

5 domande per capire se stai con la persona sbagliata

4. Cosa pensi di un eventuale trasferimento?

Tu o il tuo partner potreste avere un'offerta di lavoro che prevede un trasferimento durante la vostra vita insieme. La decisione di accettare quel lavoro, a quel punto, dipenderà da entrambi.
Prima di sposarvi, dovreste parlare molto chiaramente della vostra disponibilità a trasferirvi o meno. Dovreste affrontare la questione in modo molto preciso, ipotizzando le varie possibilità del caso. Per esempio, potresti escludere a priori l'idea di spostarti, sia per lavoro tuo sia per lavoro suo. Oppure, potresti non avere alcun problema a trasferirti ovunque. Ancora, potresti non volerti spostare troppo lontano dalla tua famiglia e anche lui potrebbe avere delle esigenze simili o opposte alle tue. Anche questo argomento, dunque, va chiarito prima del matrimonio.

5. Riesci a immaginare di invecchiare con questa persona?

Con il passare del tempo, il vostro aspetto cambierà. Prima o poi ti verranno le rughe e i capelli bianchi e anche lui non sarà sempre l'uomo che vedi adesso. Riesci a immaginare come cambierà il tuo partner? Soprattutto, pensi che ti sosterrà anche quando il tuo aspetto non sarà più attraente come adesso?
Un'altra domanda importante è: puoi immaginare che si prenderà cura di te se dovessi ammalarti?
Certo, queste sono domande che in questo momento possono sembrarti strane, ma invece sono questioni importanti, perché ti aiutano a valutare come starai con il partner sul lungo periodo.

6. Com'è la sua famiglia?

È proprio vero: quando sposi qualcuno, sposi anche la sua famiglia. Naturalmente, è auspicabile che tu abbia un buon rapporto con i suoi parenti stretti, in modo da non avere fastidi nella vostra vita insieme.
A meno che non ci siano brutti rapporti tra lui e i suoi genitori, devi infatti considerare che faranno parte anche della tua vita.

Non puoi aspettarti che tuo marito tagli fuori la sua famiglia di origine, quindi è meglio che tu comprenda prima le sue dinamiche familiari.
Se, per esempio, non vai d'accordo con sua madre, le cose saranno più difficili una volta che sarai sposata.
Se il rapporto con tua suocera è problematico, dovresti anche chiederti se lui sarebbe pronto a metterti davanti a sua madre.

7. Chiarire il quadro economico

Parlare di soldi non è facile né gradevole, ma un matrimonio è anche un vincolo economico. Molte coppie scelgono la comunione dei beni per fare squadra. Tuttavia, decidere di non unire i conti finanziari è un'opzione che non pregiudica certo la riuscita di un matrimonio.
La cosa più importante riguardo le questioni economiche è che la gestione del patrimonio, condiviso o separato, sia oculata per entrambi.

8. Il matrimonio non è solo la festa

Potrebbe sembrarti insulso, ma succede: ci sono così tante aspettative e pressioni sulle nozze, che si potrebbe creare confusione. Il matrimonio, infatti, è un impegno per la vita, non si tratta solo della cerimonia, della festa e della luna di miele.
Certo, esiste il divorzio, ma se stai decidendo se sposarti o meno e pensi già alla via di uscita, forse c'è qualcosa che non va e dovresti prenderti un po' di tempo per riflettere sul matrimonio.

Riproduzione riservata