Il trasloco intelligente. Primo passo: raccogliere gli scatoloni

Diversi studi affermano che il trasloco è una delle principali cause di stress. Chi lo ha provato lo ricorda spesso come un incubo. Per diverse ragioni. Ci si ritrova a dover fare i conti con ricordi e oggetti che si pensava fossero persi per sempre, a dover rimettere ordine e fare una selezione di cosa resta della vecchia casa e cosa è meglio buttare e a cambiare abitudini e crearne di nuove in uno spazio nuovo.

Con alcuni consigli, però, traslocare può diventare più semplice e – in certi casi – quasi un’esperienza catartica. Il primo passo è iniziare a raccogliere in giro gli scatoloni. Se non volete acquistarli, basta andare nel supermercato più vicino la sera, quando vengono accantonati per poi essere buttati. Meglio prenderne di varie dimensioni.

Il trasloco intelligente: trucchi e consigli per non impazzire

Il trasloco è uno dei momenti più traumatici della vita: ecco come renderlo, se non divertente, più facile

Organizzare il trasloco in tempo

Secondo step: non ridursi all'ultimo momento. Per evitare di impazzire con ritmi da catena di montaggio, meglio portarsi avanti qualche settimana prima e impacchettare gli oggetti che si usano meno. Per cui sì alla metà dell'armadio dedicata alla stagione non in corso e al servizio di posate in argento della nonna.

Trasloco facile: scrivere il contenuto di ogni scatolone

Comprate dei pennarelli. Vi serviranno per scrivere sugli scatoloni cosa contengono, in modo da sapere già dove riporli e con che ordine spacchettarli una volta arrivati a destinazione. Un'ulteriore accorgimento può essere quello di numerarli per essere certi che non se ne perda nemmeno uno durante il trasporto.

Trasloco intelligente: chiedere aiuto a un uomo

Anche l'uomo deve fare la sua parte. Il trasloco è una di quelle attività che mariti, fidanzati e conviventi cercano di evitare più della cena dalla suocera. Non lasciatevi intenerire e dividetevi equamente i compiti. Se gestito con tranquillità e organizzazione può diventare un occasione per condividere i ricordi con gli oggetti che hanno caratterizzato la vostra storia.

Trasloco facile: vivetelo come un gioco

L'essenziale è visibile agli occhi. La casa è semi-vuota, gli scatoloni sono ovunque. Mangiare seduti sul pavimento, intorno a una lampada e con un bel bicchiere di vino può essere un'esperienza insolita per ritrovare il gusto delle cose semplici. Se poi al posto della lampada mettete una candela, l'atmosfera può diventare quasi romantica. E se ci sono anche dei bambini, si può trasformare tutto in un gioco.

Trasloco facile: come gestire cani e gatti

Pensate anche al vostro amico a quattro zampe. Cani e gatti sono abitudinari. Il trasloco è traumatico anche per loro, che vedono rivoluzionata la routine quotidiana da un giorno all'altro. Bastano piccole accortezze per aiutarli: lasciare fuori ciotola e cuccia fino all'ultimo momento e, una volta arrivati nella nuova casa, tirarli subito fuori; non forzarli a ispezionare subito il nuovo habitat, ma aspettare che si ambientino da soli.

Il trasloco è più semplice con l'aiuto delle amiche

Gli amici si vedono nel momento del bisogno, basta chiederlo. Invece di un pomeriggio di gossip e shopping si può pensare di invitare le amiche a darvi una mano, promettendo in cambio un aperitivo/campeggio per celebrare il cambiamento.

Trasloco intelligente: ritagliare comunque del tempo per sé

Ritagliare del tempo per sé. Circondate dagli oggetti che hanno accompagnato la vostra vita è inevitabile che riaffiorino i ricordi. Trovare un momento di pausa, in cui rilassarsi e abbandonarsi alla nostalgia è un passo obbligatorio. Per lasciarsi alle spalle gli eventi negativi e voltare pagina. O semplicemente per affrontare con più grinta la nuova vita.

Il trasloco intelligente: sistemare poco per volta

Sistemare le cose poco per volta. È inutile tirar fuori tutto in una volta o acquistare mobili nuovi quando ancora non si è trovato posto per quelli vecchi. Meglio muoversi a piccoli passi, per trovare la giusta collocazione a ogni cosa. Giorno dopo giorno troverete ispirazione e ogni oggetto troverà il suo posto.

Il trasloco intelligente: non dimenticare di festeggiare

Ultimo passo: festeggiate. Casa nuova, vita nuova, si dice. E cosa c'è di meglio che celebrare l'inizio di una nuova fase della propria vita? Il trasloco è ormai un ricordo e stappare una bottiglia di vino in compagnia può solo essere di buon augurio. E il pretesto per fare amicizia con i vicini e instaurare fin da subito buoni rapporti.

Riproduzione riservata