come capire quando non allenarsi

Come capire quando non dovresti allenarti

Concedere al corpo un pò di tempo per riposare e recuperare è fondamentale per ottenere: benessere ed equilibrio sia fisico che emotivo. Ascoltare il proprio corpo significa garantire la propria forma fisica a lungo termine.

Come capire quando è meglio non allenarsi

Allenarsi in maniera costante è importantissimo, lo sappiamo, ed è sicuramente un gesto di benessere. Ma ricordiamo anche che essere molto motivate è diverso dal pretendere troppo da noi stessi. E proprio per questo dobbiamo imparare a capire quando possiamo (e dobbiamo) mollare il colpo.

Imparare ad ascoltarsi è importantissimo, e così lo è capire quando è il momento di fermarsi: ci sono giorni in cui è meglio non allenarsi.

Allenarsi ogni giorno: tutti i pro e i contro e come farlo bene

VEDI ANCHE

Allenarsi ogni giorno: tutti i pro e i contro e come farlo bene

Come rendere il fitness una parte equilibrata della tua vita 

Il corpo ti invia costantemente segnali  a cui spesso non presti attenzione o sottovaluti. Ascoltare il proprio corpo è un’abilità di consapevolezza e come tale deve essere allenata. Fai ciò che il corpo ti consente di fare in modo fluido e dinamico, poni sempre attenzione ai movimenti che fai. Percepisci e sintonizza gli esercizi con la tua mente, resta concentrata.

Quando intraprendi un nuovo movimento o attività, non spingerti subito oltre i limiti. Poniti delle domande su come ti senti quando ti alleni e se quello che fai ti crea disagi o fastidi, non essere sempre dura con te stessa.

Come imparare ad ascoltare il proprio corpo 

  1. Sii consapevole dei movimenti che fai, resta concentrata sui tuoi obiettivi e attiva la mente durante la pratica degli esercizi 
  2. Cerca di distinguere il dolore muscolare dall'esercizio da quello dato da una sensazione di malessere 
  3. Ascolta e percepisci ogni minima sensazione che non va mentre ti alleni come: frequenza cardiaca, respiro, nausea, capogiri, vista appannata, formicolii
  4. Raggiungi le posizioni ed esegui gli esercizi con la giusta tecnica, non avere fretta, dai il tempo ai muscoli e alle articolazioni di capire cosa devono fare 
  5. Segna su un diario, alla fine dell'allenamento le sensazioni che percepisci sia a livello fisico che mentale 
  6. Traccia la tua frequenza cardiaca e la qualità del sonno con gli appositi smartwatch
  7. Inizia pratiche di consapevolezza come lo yoga, la meditazione e lo stretching, per percepire nel profondo il tuo corpo

Cosa succede se non fai il recupero per troppo tempo 

Per prevenire il sovrallenamento il recupero è importante come l’esercizio fisico. Sentirsi stanchi o avvertire dei dolori durante gli allenamenti può essere normale, ma se queste sensazioni persistono per più giorni, fermati e presta attenzione a ciò che il tuo corpo ti sta dicendo. 

Quando il corpo avverte qualcosa che non va ti invia segnali importanti di stop. Questa situazione non è data da una mancanza di volontà e forza nell’affrontare il programma di allenamento ma, il tuo fisico ti indica solo che è necessario rallentare e riposare. Prenditi il tempo necessario per ritrovare forza ed energia. 

10 segnali per capire quando occorre riposare e recuperare

  1. nonostante gli sforzi non vedi più cambiamenti evidenti a livello fisico 
  2. hai la frequenza cardiaca a riposo più elevate del solito 
  3. fai fatica a dormire e soffri di insonnia 
  4. sei continuamente stanca anche appena sveglia 
  5. fai fatica a recuperare l'energia 
  6. ti senti mentalmente stanca e irritata 
  7. provi dolori muscolari intensi anche a distanza di 4 giorni dal tuo allenamento 
  8. ti senti debole e senza forza e, non riesce neanche a sollevare un carico inferiore rispetto a quello usato  nei precedenti allenamenti o a fare semplici ripetute a corpo libero
  9. percepisci un peggioramento generale della tua performance fisica e ti fai facilmente male 
  10. sei ossessionata dal tuo fisico e dall'allenamento e il pensiero di saltare la sessione ti crea ansia e sensi di colpa

E se... proprio non riesci a stare ferma

Se non puoi fare a meno di allenarti nonostante gli evidenti segnali lanciati dal tuo corpo, pratica attività blande e brevi per aumentare la consapevolezza. Rilassa la mente e le tensioni muscolari con: yoga, camminata, meditazione, training autogeno. Oppure resta semplicemente più attiva durante la tua routine quotidiana o fai qualcosa di piacevole per il tuo corpo (massaggio, automassaggio, foam roller, bagni caldi, sauna, bagno turco, fanghi ecc…).

Non solo sudori e dolore: 10 segnali che dimostrano che ti sei allenata con successo

VEDI ANCHE

Non solo sudori e dolore: 10 segnali che dimostrano che ti sei allenata con successo

Riproduzione riservata