pressione bassa e sport

Pressione bassa: i consigli per fare sport con il caldo, senza rischi

Se hai valori della pressione sanguigna più bassi rispetto al normale, non è detto che tu debba rinunciare all'attività fisica. Segui i nostri consigli e allenati senza rischi per la salute

Pressione bassa: i consigli per fare sport senza rischi

Per chi soffre di pressione bassa, (inferiore cioè a 90/60 mm Hg) o ipotensione, il periodo che ci apprestiamo ad affrontare, non è certo dei più facili.

Il caldo, l'afa, l'umidità non fanno che accentuare i sintomi ipotensivi:

  • affaticamento,
  • lentezza dei riflessi,
  • vista appannata,
  • tachicardia
  • svenimenti.
Caldo…e la pressione si abbassa: cosa fare?

VEDI ANCHE

Caldo…e la pressione si abbassa: cosa fare?

Se anche tu soffri di bassa pressione non è detto però che debba per questo cambiare il tuo stile di vita ed evitare, ad esempio, di fare sport. Basta qualche accorgimento perché l'attività fisica continui a essere piacevole e, soprattutto, sicura.

La sudorazione che ne consegue, praticando attività fisica, può portare il corpo a una lenta disidratazione che, a sua volta, causa l’abbassamento dei valori della pressione sanguigna.

Aumenta il consumo di liquidi - acqua in primis, ma anche bevande arricchite con sali minerali - evita le ore più calde della giornata per andare a correre o a camminare, porta con te della liquirizia pura e una bustina di zucchero di canna da sciogliere sotto la lingua in caso di malessere e, soprattutto, non strafare.

Se non ti senti bene e avverti un improvviso mancamento, fermati in un luogo fresco, sdraiati, respira lentamente e bevi un bicchiere d'acqua. E, se i sintomi non passano, non esitare a chiamare aiuto.

Con qualche accorgimento, la giusta alimentazione e comportamenti adeguati, puoi continuare a fare la tua vita normalmente, senza dover rinunciare a nulla, sport incluso.

Fai sport nelle ore più fresche

Fare attività fisica regolare è indispensabile per uno stile di vita sano, ma se soffri di ipotensione devi attuare qualche accorgimento in più, soprattutto nel periodo estivo, quando le temperature a certi orari si fanno roventi e tu rischi di risentirne maggiormente.

Per fare sport - soprattutto all'aperto - prediligi le ore più fresche (il mattino preso o la sera), porta sempre con te una bottiglia di acqua, magari con sali minerali, e mangia spesso frutta e verdura.

Un apporto idrico adeguato e una sana alimentazione ti aiuteranno a regolarizzare la pressione arteriosa. Dopo l'attività fisica non farti mancare una rigenerante doccia fredda. L’acqua fredda causa vasocostrizione e, per questo motivo, può essere considerata un rimedio naturale contro l'ipotensione.

Reintegra i sali minerali

Ci sono molti prodotti che la natura ci dona per aiutarci a mantenere la pressione corretta e reintegrare i sali minerali, soprattutto magnesio e potassio, quando facciamo sport.

Per il potassio ottime le albicocche, soprattutto secche, il cacao fondente, i fagioli bianchi, le patate, gli spinaci, zucche e zucchine, banane, uva essiccata e mandorle.

Il magnesio lo trovi invece in abbondanza nelle verdure a foglia verde, nel cioccolato amaro, nelle mandorle, nei pistacchi, nel riso integrale e nella crusca.

Pressione bassa: i rimedi naturali

Oltre al caldo, la pressione bassa può essere data da un calo glicemico, cioè da un abbassamento degli zuccheri nel sangue. Per ovviare a questo rischio, quando fai sport porta sempre una bustina di zucchero di canna in borsa da prendere sciolta in acqua nel momento critico. Meglio ancora se assunta sotto la lingua per una più rapida assimilazione.

Sono ottime e utili, oltre che dissetanti, anche le bevande con tamarindo e karkadè (i fiori di ibisco) e, tra le spezie e le erbe aromatiche con cui puoi insaporire i tuoi piatti, peperoncino e rosmarino, sono tra le più consigliate.

Non da ultimo, anzi è tra i rimedi più efficaci in caso di pressione bassa, la liquirizia da consumare sotto forma di caramelle, di bastoncini di radice da masticare direttamente o di succo puro.

Attenta però a non abusarne; il dosaggio di glicirrizina, il suo principio attivo più importante, è di massimo 0,5 grammo al giorno.

Cosa fare in caso di calo di pressione

Stai camminando, correndo o facendo esercizio e improvvisamente ti senti debole, ti gira la testa, i tuoi riflessi sono più lenti e lo sguardo si fa appannato?

Fermati subito, possibilmente in un luogo fresco. Sdraiati, porta le gambe in alto (in modo da far fluire il sangue al cervello), respira lentamente (se ti agiti è peggio), bagnati i polsi e la fronte con dell'acqua fredda e rimani in questa posizione fino a quando non avverti un miglioramento.

Se però la sensazione di debolezza e mancamento continua, non esitare a chiamare aiuto. Può infatti capitare che tu svenga; lo svenimento è una risposta del corpo per predisporsi a non utilizzare più energia del necessario.

Esiste infine un semplice accorgimento, di secolare memoria e ora studiato scientificamente dalla Vanderbilt University, Tennessee. Bere un bel bicchiere d'acqua. I risultati della ricerca della Vanderbilt University hanno evidenziato che bastano 250 centilitri d'acqua per fare aumentare la pressione di circa 20 mm di mercurio. Il meccanismo alla base non è ancora noto, ma il risultato è certo.

leggi anche Bevi poco? Ecco cosa succede al tuo corpo

Riproduzione riservata