pareti

Come scegliere il colore giusto per il soffitto delle tue stanze

Il soffitto è spesso sottovalutato ma scegliere il colore giusto è fondamentale per rendere la stanza completa

Quando si inizia a pensare a come dipingere l’interno delle abitazioni quasi sempre ci si focalizza sulle pareti laterali, dando per scontato che il soffitto debba rimanere bianco.

Nulla di più sbagliato però, visto che anche per questa sorta di quinta parete le opzioni colore sono tantissime. La scelta però in tal caso, oltre che dal gusto personale e da come amalgamarla alle pareti e all’arredamento, dovrebbe essere fatta in base a diversi fattori tra cui l’altezza della stanza ma non solo.

Anche se può sembrare un esercizio complesso non lo è affatto, basta seguire alcune dritte per assicurarsi un soffitto che aggiunga carattere all’intero ambiente e dia un’immagine rinnovata anche a una stanza in cui i mobili siano sempre gli stessi da tempo.

Ecco come giocare con i colori e scegliere quelli giusti per il proprio soffitto, a seconda dell’effetto che si vuole ottenere.

Quando preferire i colori scuri

I colori hanno il potere di creare piccole o grandi illusioni ottiche e nella scelta di quelli più idonei per il soffitto questa è una peculiarità da tenere in considerazione e che è possibile sfruttare per attenuare eventuali difetti o mettere in evidenza i punti di forza.

Se vivi in un’abitazione dalle pareti molto alte e vorresti far sembrare il soffitto più basso dirigiti verso un colore scuro come il nero, il blu, il grigio o il borgogna. Può sembrare una scelta un po’ forte ma se ben amalgamata al resto una tonalità scura conferisce carattere, oltre a dare l’impressione che il soffitto sia più vicino al pavimento.

Quando preferire i colori chiari

Le costruzioni più recenti, invece, spesso presentano il problema contrario, ovvero soffitti piuttosto bassi.

Se il tuo desiderio è far sembrare il tuo più alto comportati al contrario di quanto descritto fino ad ora e opta per un colore che sia più chiaro delle pareti. In questo caso non è necessario affidarsi per forza al bianco, anche crema, avorio, colori pastello e tutti gli altri vanno bene, basta solo che la tonalità sia più chiara rispetto a quella dei muri.

Quando dipingere solo una parte

Negli ultimi anni ad andare per la maggiore sono gli open space che di fatto abbattono la maggior parte dei muri delle case, limitandosi alla divisione della zona giorno e di quella notte.

Con soluzioni simili spesso la cucina e il salotto tendono a confondersi, anche quando con i mobili si cerca il più possibile di dividere gli ambienti.

Un metodo originale per rendere immediatamente percepibile alla vista la presenza di due ambienti distinti, benché uniti dall’assenza di pareti, è giocare con i colori del soffitto, dipingendone solo una parte.

Se l’idea ti piace per prima cosa scegli la parte della casa che vuoi far spiccare dal resto. La maggior parte delle persone che decide di provare questo accorgimento si concentra sulla cucina ma si tratta di una tecnica replicabile ovunque, dall’angolo tv a quello dedicato al pc, fino alla zona studio o alla doccia.

Successivamente pensa al colore che vorresti usare, valutando sia l’arredamento circostante sia quello delle pareti. Anche se si tratta del soffitto e quindi di per sé già di un segmento ben definito, un colore non troppo chiaro e in contrasto con il resto aiuta a isolare la stanza che si vuol fare risaltare.

Come far sembrare la stanza una scatola

Al contrario, se ami il senso di continuità tra pareti e soffitto ma il bianco non è il colore che fa per te, o semplicemente ti ha stancato, perché non pensare a una tintura omogenea?

Ti basterà scegliere un’unica tonalità e dipingere con quella soffitto e pareti senza alcuno stacco. In questo modo l’effetto finale sarà quello di trovarsi in una scatola.

Per quanto riguarda i colori, in questo caso non esistono regole specifiche ma la scelta dovrebbe essere fatta tenendo conto delle caratteristiche dell’ambiente. Le nuance da medie a scure come il blu o il grigio hanno il potere di rendere qualunque stanza elegante e sofisticata ma se il soffitto non è altissimo il mono cromo potrebbe appesantire troppo l’ambiente, quindi presta attenzione.

Questa soluzione si sposa a qualunque spazio della casa ma in particolar modo alla camera da letto, o a un bagno particolarmente piccolo che dipinto con un colore chiaro in tutti i suoi cinque lati può sembrare più grande.

Come comportarsi con pareti decorate

Se le pareti della tua casa non sono di un unico colore ma impreziosite da stucchi o rivestite con carta da parati a fantasia non significa che tu non possa giocare con i colori del soffitto ma solo che gli abbinamenti debbano essere fatti con maggiore attenzione.

Per esaltare gli stucchi, ad esempio, sono ideali le tonalità scure come il bordeaux o il verde, mentre in caso di fantasie astratte la regola da seguire è di scegliere un colore all’interno dei tanti presenti e dipingere con quello il soffitto, in modo da creare un senso di continuità.

Riproduzione riservata