scivoloni estivi su facebook

Quali sono gli scivoloni estivi più comuni su Facebook (e come evitarli)

Estate vuol dire vacanze, ferie e più tempo da trascorrere sui social; aumenta anche il rischio scivoloni: sono questi i tranelli più comuni in cui potresti cadere (e che invece devi evitare assolutamente!)

La vita social non è sempre facile. Parliamo e condividiamo contenuti da dietro uno schermo ed è facilissimo fraintendere ed essere fraintese. Il rischio gaffe aumenta nei periodi in cui abbiamo più tempo libero che ci porta inevitabilmente ad un maggiore interesse nella condivisione sui social network. Dietro l'angolo il rischio scivoloni estivi su Facebook, errori grossolani da evitare se vuoi continuare ad essere benvoluta dai tuoi amici virtuali.

In alcuni momenti, infatti, potresti essere portata a condividere contenuti particolari con caption che potrebbero farti apparire antipatica o altezzosa. Sono questi gli scivoloni da evitare (soprattutto) in estate.

Dire bugie

Le bugie hanno le gambe corte e il naso lungo. Nel caso dei social le bugie sono un rischio concreto che potrebbero portarti a gravi figuracce, difficili da recuperare. Tra gli scivoloni estivi su Facebook la bugia smascherata è quella che ti fa perdere più punti in assoluto agli occhi dei tuoi amici, reali e virtuali.

Non sei andata in vacanza e vuoi riciclare le foto della scorsa estate, ad esempio. Non c'è niente di male purché vengano condivise come ricordi. In caso contrario, corri il rischio di essere smascherata dalla tua amica di sempre, dalla tua vicina di casa o da chi ha notato che, guarda caso, l'anno scorso eri nello stesso posto e vestita allo stesso modo.

Non fingere di essere in un posto in cui non sei. Ricorda che potresti incontrare a spasso per la città i tuoi amici di Facebook!

Atteggiarsi

Sei in vacanza in un posto bellissimo, sul mare o in montagna, purché in un hotel a 5 stelle lusso. La colazione è abbondante e ti aspetta una giornata in spa, terme e massaggi. L'aperitivo a bordo piscina è un must e indossi pure un abito firmato sorseggiando bollicine fresche.

Voler condividere una foto nella location magnifica nella quale ti trovi è lecito ma occhio alla caption! Evita di sottolineare il tuo status sociale, evitare di apparire come una privilegiata, non fare la ricca snob in vacanza che se la spassa mentre gli altri sono a lavoro.

Risulteresti solo antipatica. Condividi lo stesso contenuto ma scegli una frase adeguata. Sottolineare le proprie gioie è bello, se fatto nel modo giusto!

Non rispondere alle domande

Se pubblichi un contenuto è per condividere ciò che stai facendo. Metti in conto il fatto che in tanti si sentiranno in diritto di commentare ponendoti domande le domande più varie.

Potrebbero chiederti dove stai trascorrendo le vacanze o dove hai acquistato quella borsa che sfoggi nella foto al ristorante. Tra gli scivoloni estivi su Facebook ci sono le mancate risposte che ti fanno apparire boriosa.

Rispondere in modo misterioso

Rispondere in modo misterioso alle domande degli amici è ancora peggio di non rispondere affatto. Pubblichi una foto con una caption curiosa e, inevitabilmente, i tuoi amici lasceranno qualche commento per chiederti in quale città sei, quando sei partita o quando sarai di ritorno.

Domandare è lecito, rispondere è cortesia ma se decidi di farlo devi fornire risposte valide ai loro quesiti. Abbandona risposte vaghe e altezzose che celano "segreti" inesistenti.

Lamentarsi in continuazione

Non solo d'estate, questa è una cosa che non andrebbe mai fatta. Tutti vanno in vacanza e tu no; non fai altro che vedere immagini e video delle vacanze dei tuoi amici mentre tu sei a casa costretta ad andare a lavorare.

Ok, mi dispiace per te ma non ne fare una questione di stato! Se non puoi prendere ferie in estate o non ne hai diritto per i motivi più vari, non è un buon motivo per lamentarsi tutto il giorno.

Prendersela con gli altri

Non solo ti lamenti, inveisci anche contro il resto del mondo. Vedi solo persone privilegiate intorno a te; tutti fanno cose che vorresti fare tu e invece sei a casa a soffrire il caldo tra amiche ai Caraibi o al mare in Sardegna.

Non è colpa loro se hanno avuto la possibilità di organizzare una bellissima vacanza, né è colpa loro se il tuo capo ha rinunciato alla chiusura estiva oppure se non ti ha concesso ferie a luglio e agosto.

Evita di fare la vittima e soprattutto, se ti senti tale, riconosci che la colpa non è degli altri. La tentazione in questi casi potrebbe essere quella di lamentarsi odiando tutti coloro che si godono il riposo mentre tu sei costretta ai 40 gradi della città ma... non è colpa loro.

Comprare like

Non usi molto i social durante l'anno ma in estate vuoi apparire interessante agli occhi dei tuoi amici virtuali. Le tue foto non ricevono abbastanza attenzioni, allora compri like e commenti per aumentare le interazioni.

Poi però, ti trovi apprezzamenti da parte di profili impronunciabili inattivi, senza foto, che non fanno parte delle tue amicizie.

Non sarà difficile capire che non si tratta di interazioni reali: è tra gli scivoloni estivi su Facebook più diffusi, assolutamente da evitare. Non importa quanti like o commenti abbiano le tue foto, goditi le meritate vacanze!

Riproduzione riservata