Donna che sorride al PC

5 modi per rendere il tuo profilo LinkedIn più che un semplice CV

Il tuo profilo LinkedIn non ti soddisfa? Vuoi renderlo più di un semplice CV? Dalla tecnica show, don't tell, fino alla personalizzazione, le idee vincenti per un profilo accattivante.

Quali sono i migliori modi per risaltare il profilo LinkedIn? Più che un semplice CV, dal momento in cui ti permette di presentarti ai futuri datori di lavoro, di connetterti con altri professionisti del tuo settore, di avere una voce importante. Di comunicare la tua presenza all'interno dell’ambiente lavorativo online. Come accendere le luci della ribalta sul proprio profilo?

Non è sufficiente avere una pagina su LinkedIn per ottenere l’interesse degli altri. Ci vuole di più: al giorno d’oggi, l’inventiva è alla base di ogni aspetto. I Recruiter sperano di trovare creatività nell'oceano del web. Oltre a dover inserire tutte le informazioni necessarie (il lavoro che stai svolgendo attualmente, i tuoi studi, i tuoi punti di forza), usa la tua personalità.

Dai un titolo al tuo profilo LinkedIn

Dare un titolo non è mai semplice. Anzi, è la più grande sfida del tuo profilo LinkedIn. Il motivo è che hai a disposizione pochi caratteri per stupire, ma pensa ai giochi di parole, alle sfumature delle parole stesse, alle frasi che puoi creare. È un valore aggiunto, ma è anche strategico: ti servirà per posizionarti con alcune chiavi di ricerca specifiche per non perdere l’attenzione dei Recruiter.

Un consiglio prezioso è di usare la penna come fosse un bisturi. Sì, hai capito bene: sii chirurgica con te stessa. Scegli con attenzione, non perderti in chiacchiere. I dettagli sono preziosi, ma talvolta fin troppo superflui. Con un’intestazione efficace, comunicherai nell'immediato alla persona che visita il tuo profilo un’impressione, la prima in assoluto: deve essere all'altezza di te stessa.

Aggiungi il tuo tocco

Il profilo deve essere necessariamente professionale? È chiaro. Si può aggiungere qualche tocco della nostra personalità? Non dimenticarlo mai. Il lavoro è un punto importante della nostra esistenza. Dopo lo studio – diploma, università, corso di formazione – entriamo in un mondo che fino ad allora ci era estraneo, ne sentivamo parlare solo e unicamente dai nostri genitori.

LinkedIn, però, è un Social Network che non serve solo per trovare lavoro, ma anche e soprattutto per farti conoscere. Per affermarti nel tuo settore. Diventare una personalità sul web – un punto di riferimento – è l’obiettivo ambizioso di tante donne. Senza il tuo tocco, non ci sarà modo di instaurare una comunicazione efficace tra chi ti segue e il tuo profilo.

Spiega chi sei

Nel mondo lavorativo attuale, crediamo che le competenze ci qualifichino più di ogni altro aspetto. In realtà, è sì fondamentale spiegare che cosa abbiamo studiato, in quali argomenti siamo più ferrate. Ma chi sei davvero? Come ha avuto inizio la tua storia, non solo lavorativa? Come ti sei appassionata al tuo lavoro attuale? Tra te e i tuoi successi, c’è un intermezzo di sudore, talvolta lacrime, notti insonni.

Non credere che la narrazione sia semplice, però. Non cadere nel tranello della semplificazione. La tua web reputation dipende anche da che cosa scegli di condividere sui Social Network, incluso LinkedIn. Se mostrerai la vera te stessa, trasmettendo un tocco di autenticità, difficilmente verrai ignorata. Lo sforzo è, per fortuna, sempre premiato: le storie di successo meritano di essere raccontate.

Lancia importanti spunti di riflessione

LinkedIn è a tutti gli effetti uno strumento potente per fare personal branding. Investire tempo e risorse sul proprio profilo ti porterà a essere riconosciuta nel tuo settore, ma devi osare un po’ di più. Dopo aver strutturato un titolo, aver parlato di te e inserito le tue competenze, condividi delle esperienze, spunti di riflessione, invita gli altri a commentare e a dire la loro impressione. Le interazioni su un Social sono tutto.

Molti considerano LinkedIn come una sorta di brand personale, perché in effetti è una vetrina aperta 24 ore su 24. Per ottenere un tale riscontro, devi però far crescere la tua rete di contatti. Prova a sincronizzare la rubrica del tuo telefono o l’e-mail e scopri chi è già presente su LinkedIn dei tuoi contatti. Un altro consiglio importante che possiamo suggerirti è di far approvare le tue competenze, magari dal capo stesso, in modo tale che siano verificate al 100%.

Rendi il tuo profilo LinkedIn fuori dagli schemi

Ci sono delle parole estremamente abusate sul web. Una fra tutte? Innovativa. Esperta. Certificata. Strategica. Specializzata. Doti di leadership. Creativa. Tutte si definiscono in questo modo. Vorresti essere accostata alla marea degli altri profili? Se sei qui, vuoi differenziarti e allora non fissarti su uno schema. Non usare le stesse parole di cui si servono tutte le altre professioniste.

Sono ormai diventate prive di significato. Nel mondo della scrittura esiste un concetto importantissimo: show, don’t tell. Mostra, non raccontare. Se non vuoi che il tuo profilo sia un semplice CV, devi trovare un pizzico di coraggio e di fiducia nelle tue capacità. Prova a usare i media, per esempio: foto e video per sfoggiare il tuo talento. Non tenerlo chiuso in un cassetto a prendere polvere: vali molto più di quanto credi!

Riproduzione riservata