Emma Dante ai Nastri D'Argento

Nastri D’Argento, i vincitori: Le Sorelle Macaluso trionfa e fa incetta di premi

La 75esima edizione dei Nastri D'Argento ha visto trionfare il film Le Sorelle Macaluso, capolavoro di Emma Dante che ha conquistato ben 5 premi. Ecco chi sono tutti i vincitori del 2021.

La 75esima edizione dei Nastri D'Argento, il più importante e antico premio cinematografico italiano, anche quest'anno ha emozionato e affascinato. Tantissime le opere in gara, con un'ampia presenza al femminile che ha reso la cerimonia ancora più speciale.

La premiazione si è tenuta a Roma, presso il MAXXI (Museo Nazionale delle arti del XXI secolo) e ha segnato il trionfo de Le Sorelle Macaluso di Emma Dante. Moltissimi altri i premi assegnati: ecco tutti i vincitori.

Nastri D'Argento 2021: Le Sorelle Macaluso

Il capolavoro della regista siciliana Emma Dante ha dominato ai Nastri D'Argento 2021, portando a casa ben 5 premi. Oltre ad essere stato vincitore nella categoria Miglior Film, ha primeggiato per regia, produzione, montaggio e sonoro.

Un vero successo, che va ad aggiungersi al trionfo riscontrato solo qualche mese fa nel corso della 77esima Mostra internazionale del Cinema di Venezia, durante la quale il film era stato presentato in anteprima. Proprio a Venezia, oltre ad essere stato in concorso per il Leone d'oro, aveva vinto diversi premi - tra cui il Premio Pasinetti all'intero cast per la Miglior interpretazione femminile.

Le Sorelle Macaluso, tratto dall'omonima pièce teatrale della stessa Emma Dante, ha un'incredibile potenza espressiva. Ma è anche un vero gioiello tutto al femminile, che ha saputo conquistare la giuria.

"È andata molto bene, il film ha suscitato interesse per la sua sincerità, per il forte legame d'amore fra le sorelle, per il senso della famiglia" - ha raccontato la regista palermitana. È lei ad aver trionfato ai Nastri D'Argento 2021 in un'edizione spiccatamente al femminile. E ora Emma Dante si sta preparando ad inaugurare la stagione lirica del Teatro San Carlo di Napoli.

Nastri D'Argento 2021: il trionfo delle donne

Questa 75esima edizione del premio cinematografico è stata caratterizzata da una forte presenza femminile. Moltissime sono le donne che hanno trionfato durante la cerimonia, in un red carpet dominato dal glamour e dall'eleganza.

Tra le vincitrici di quest'anno, spicca Teresa Saponangelo che ha conquistato il titolo di Miglior attrice protagonista. Il film Il buco in testa è un'opera drammatica che ci riporta agli anni di piombo, gettando nuova luce su un periodo storico segnato dal terrorismo.

Il premio come Miglior attrice non protagonista è invece stato assegnato a Sara Serraiocco, per il film Non odiare. Ex equo nella categoria Miglior attrice in commedia, due splendide artiste: Miriam Leone in L'amore a domicilio e Valentina Lodovini in 10 giorni con Babbo Natale.

Ennesimo successo anche per Laura Pausini. Con il brano Io sì (Seen) - colonna sonora del film La vita davanti a sé - la cantante ha conquistato il premio come Miglior canzone originale. L'artista aveva già vinto il Golden Globe ed era stata nominata ai Premi Oscar, prima canzone in italiano ad ottenere tale onore.

Menzione d'onore per Sophia Loren, che proprio con il capolavoro La vita davanti a sé si è aggiudicata l'ambitissimo Nastro di Platino. Mentre tra i giovani sono state premiate Ludovica Francesconi, Alice Pagani e Ginevra Francesconi.

Tutti i vincitori dei Nastri D'Argento 2021

La cerimonia di premiazione ha visto trionfare, tra gli altri, il film L'incredibile storia dell'Isola delle Rose di Sydney Sibilia. Oltre alla vittoria come Miglior commedia, ha primeggiato per la scenografia e per il casting director, a pari merito con il film Carosello Carosone (che ha vinto anche come Miglior colonna sonora)

Elio Germano, protagonista dell'opera di Sibilia, si è aggiudicato il premio come Miglior attore nella categoria commedia. Anche I predatori ha convinto la giuria: Pietro Castellitto ha trionfato come Miglior regista esordiente, mentre Massimo Popolizio ha vinto nella categoria Miglior attore non protagonista.

Kim Rossi Stuart ha invece conquistato il titolo di Miglior attore protagonista per il film Cosa sarà, al quale è andato anche il premio per la miglior sceneggiatura (ad opera di Francesco Bruni). Il film Il cattivo poeta si è aggiudicato due premi, per la fotografia e i costumi. Mentre il titolo di Miglior soggetto è andato a Padrenostro, di Claudio Noce ed Enrico Audenino.

Tra i giovani, spiccano Jacopo Costantini, Matteo Gatta e Lodo Guenzi che hanno conquistato il Premio Guglielmo Biraghi per Est - Dittatura last minute. Infine, il Premio Nastri D'Argento per il personaggio dell'anno è stato assegnato a Lorenzo Zurzolo per il film Morrison, di Federico Zampaglione.

Nastri D'Argento, i premi speciali

Nei giorni che hanno preceduto la cerimonia dei Nastri D'Argento 2021, erano stati annunciati alcuni premi speciali. Oltre al Nastro di Platino assegnato all'intramontabile Sophia Loren, spicca il Nastro Speciale che è stato vinto da Renato Pozzetto, per il film Lei mi parla ancora.

Colin Firth ha conquistato il Nastro Europeo, mentre il Nastro Speciale per il cameo dell'anno è andato a Giuliano Sangiorgi. Il leader dei Negramaro ha partecipato al film natalizio Tutti per 1 - 1 per tutti di Giovanni Veronesi.

Infine il Premio Nastri per il doppiaggio è stato assegnato a Dario Penne e Ida Sansone, rispettivamente voci di Anthony Hopkins e Olivia Colman nel film The Father - Nulla è come sembra.

Riproduzione riservata