Arredamento del soggiorno

5 cose che non devono mai mancare nella tua zona living

La Zona Living è una parte della casa che deve ispirare comodità e calore: cosa non deve mai mancare? I complementi di arredo essenziali per una living room da vivere con relax.

Se c’è una parte della casa che tendiamo a vivere maggiormente, è la zona living, che rappresenta un po’ le nostre abitudini giornaliere. Quali sono gli arredi immancabili nel soggiorno? Le influenze del design moderno ci spiegano che andrebbe arredato in modo minimal, puntando sull’essenziale, come il divano, le poltrone, la televisione e naturalmente una bella illuminazione, in grado di creare atmosfera.

Ci si chiede spesso se ci siano dei complementi di arredo della zona living da tenere sempre in considerazione: cos’è un soggiorno senza il divano? Non esiste, poi, uno stile di arredo della living room universale, perché dipende strettamente dai nostri gusti personali. Come creare una living room da favola, che possa essere vissuta fino in fondo? I nostri consigli.

Zona Living: come arredarla?

I componenti essenziali di una zona living dovrebbero essere il divano, la televisione, le poltrone, magari una libreria per i lettori, l’illuminazione e qualche decoro, come dei quadri o delle fotografie appese alle pareti. Tuttavia, la moderna concezione di zona living prevede anche l’inclusione della zona dining.

Quadri sì, quadri no: come arredare le pareti della zona living? L’arredo è prima di tutto personalizzazione, dunque non ponetevi troppi problemi. E c’è di più: si chiama “disordine consapevole”, ed è un nuovo modo di arredare la casa, in particolare la living room.

Ci riferiamo alla possibilità di scegliere dei complementi di arredo che spezzano la perfezione dello stile minimal. Il disordine non sempre è sinonimo di sporco: ovviamente, in questo caso, diventa “vissuto”. Consiste nel disporre alcuni oggetti in giro, come un plaid sul divano, una pianta sul tavolino, decorazioni che assicureranno un risultato di classe.

Illuminazione della living room: quale scegliere?

L’illuminazione è un po’ la nota dolente dell’arredamento: in molti – troppi – la sottovalutano. Ed è assolutamente sbagliato. Qualsiasi interior designer vi consiglierà infatti, ancor prima di decidere la posizione dei mobili, di comprendere la portata della luce naturale e di valutare l’arredo di conseguenza.

Le regole per scegliere l’illuminazione si basano sulla luce naturale e sullo stile dell’ambiente, per un risultato sofisticato e raffinato. La luce naturale va modulata con la luce artificiale: non va bene sfruttare una sola fonte luminosa e le lampade devono creare atmosfera, non essere troppo accecanti. Tra le migliori proposte per la living room, troviamo i faretti o barre led e le sospensioni.

La poltrona sospesa nella zona living

Tra i moderni complementi di arredo, vi proponiamo un trend molto particolare, ovvero la poltrona sospesa. L’arredo si evolve con il tempo e risponde alle esigenze dei consumatori. Scegliere di arredare il soggiorno con un divano e due poltrone sospese potrebbe essere l’ideale per creare un effetto rilassante. Certo, è una tendenza e, come tale, può non incontrare i gusti di tutti.

C’è da dire, però, che le poltrone sospese sono un trend molto interessante, una proposta di design per rivoluzionare l’ambiente. Per quanto riguarda il divano, la soluzione è di sceglierlo in base al nucleo familiare, considerando eventuali ospiti futuri. Bisogna sempre unire divano e poltrone in modo tale da creare una sorta di “angolo di conversazione”.

La televisione e la parete attrezzata

La TV è un elemento essenziale delle nostre case. Da quando, poi, ci sono le piattaforme streaming per vedere film e serie TV, non possiamo farne a meno. E una zona living che si rispetti deve potere offrire la comodità di rilassarsi con un buon film. Abbiamo due scelte per arredare la zona living con la televisione: appenderla al muro o riporla in una parete attrezzata.

Le pareti attrezzate vanno scelte in base allo spazio libero a disposizione. Possono rivelarsi estremamente utili per riporre suppellettili e ricordi preziosi, come piccoli quadri con le fotografie della nostra infanzia, dei figli o delle persone che amiamo. Ideale, inoltre, per riporre i libri, i DVD e naturalmente i videogame.

Il tavolo e le sedie, con divisorio

Contrariamente al passato, quando gli ambienti della casa erano nettamente distinti, oggi si abbraccia un’idea di design che mette d’accordo la living room con la dining room. Il soggiorno diventa l'unione del salotto e della sala da pranzo, soprattutto nelle case in cui non vi è molto spazio a disposizione e la cucina non è abitabile.

In ogni caso, il salotto e la sala da pranzo andrebbero separate, per ottenere un effetto ordinato, essenziale in ogni stile di arredamento: si può investire in un divisorio, da abbinare al design dei complementi. Tenete presente che non mancano neppure le proposte di zona living con cucina.

Quadri e tappeto, per un arredo personalizzato

La scelta dei quadri e del tappeto in una living room non è quasi mai scontata. C’è un pensiero, dietro: ci siamo noi. I nostri gusti personali, il nostro vissuto: l’arredo ci rispecchia e racconta la nostra personalità. Preferite, dunque, quadri moderni o di stile vintage in base al vostro carattere.

Il tappeto può o meno abbinarsi al colore del divano, ma tendenzialmente si consiglia sempre di creare contrasto. Attenzione anche alla dimensione del tappeto: deve riempire sì lo spazio, per creare un’atmosfera calorosa e comoda, ma non risultare eccessivamente ingombrante.

Riproduzione riservata