Come scegliere il barbecue da balcone

Il barbecue da balcone è uno strumento molto utile per chi vive in appartamenti e ama preparare carne, pesce o verdure alla griglia. Vediamo quali sono gli aspetti da considerare per scegliere il miglior prodotto per le proprie esigenze.

Avere a disposizione un barbecue sul proprio balcone oppure sul terrazzo significa godere di uno strumento utile per preparare velocemente piatti di grande qualità come una grigliata di pesce oppure con i migliori tagli di carne. Sul mercato ci sono tante tipologie di prodotti che potrebbero fare al proprio caso ma occorre tenere in considerazione alcuni aspetti. Infatti, chi vive in un appartamento nel centro città deve considerare le regole condominiali e la necessità di non arrecare disagi alle persone che vivono nelle vicinanze. Dunque nella scelta del miglior barbecue da balcone occorre tenere in considerazione tutto questo e cercare di optare per un prodotto che permetta di non rilasciare fumo se si vogliono evitare discussioni.

Come fare la grigliata: 8 consigli e ricette per il barbecue perfetto

VEDI ANCHE

Come fare la grigliata: 8 consigli e ricette per il barbecue perfetto

Barbecue senza fumo

Un modello che sta ottenendo un certo successo è il barbecue a carbonella che dispone di un sistema di ventilazione grazie al quale è possibile ridurre il fumo. Tra l’altro il sistema inserito sul barbecue è anche ottimale per rendere più omogenea la cottura della carne e di qualsiasi altro alimento. Si tratta di un vantaggio di non poco conto anche perché con questa tecnica si velocizza il tempo necessario per cuocere il cibo. Ci sono riscontri positivi anche per quanto concerne la facilità di pulizia del prodotto.

Galateo del barbecue: 5 regole per essere davvero impeccabili

VEDI ANCHE

Galateo del barbecue: 5 regole per essere davvero impeccabili

I barbecue a gas

Nella scelta del miglior barbecue da balcone è interessante tenere in considerazione anche i modelli a gas perché, innanzitutto non necessitano di legna o carbonella da inserire ogni volta, e inoltre sono puliti e veloci nella cottura. Optando per questa tecnologia, peraltro, il barbecue può essere direttamente collegato alla rete domestica del gas oppure a una bombola dedicata esclusivamente a questo scopo.

La cottura avviene in maniera omogenea e la regolazione è piuttosto semplice anche perché è sufficiente girare l’apposita manopola. Tra l’altro, in commercio ci sono delle interessanti varianti che prevedono la pietra lavica per ottimizzare le preparazioni a base di carne oppure la piastra in ghisa che garantisce ancora meno fumo.

Come pulire il barbecue

VEDI ANCHE

Come pulire il barbecue

I barbecue elettrici

Gli appassionati di carne alla griglia che almeno una volta al mese amano utilizzare il barbecue certamente non sono propensi nel prendere in considerazione il modello elettrico ma sa dare soddisfazioni. Si tratta di una valida opzione per quanti vogliono semplificare questa esigenza senza creare disagi ai vicini di casa. Inoltre, c’è da aggiungere che a livello economico questo prodotto si fa preferire e tra l’altro la cottura risulta sempre uniforme. Altro aspetto da considerare che, a prescindere dalle condizioni climatiche, il barbecue elettrico può essere sempre utilizzato perché non teme le folate di vento che invece darebbero un bel po’ di fastidio nel caso di barbecue con fiamma.

Riproduzione riservata