1/6 – Introduzione

Avere una piscina nel giardino di casa è il sogno di tantissime persone, poiché permette di rinfrescarsi durante le giornate di caldo estivo senza uscire dalle mura domestiche. Purtroppo, però, le piscine richiedono una manutenzione regolare, altrimenti potrebbero verificarsi alcuni problemi che a loro volta potrebbero richiedere delle spese cospicue. Fortunatamente, molti di questi possono essere risolti senza dover rivolgersi a personale esperto. A tal proposito, ecco 5 problemi comuni che potrebbero verificarsi in una piscina esterna.

2/6 – Accumulo di alghe

Quando la superficie della tua piscina assume un colore verdastro, hai a che fare con un’infestazione di alghe dovuta il più delle volte ad un basso livello di cloro. Fortunatamente, questo problema può essere facilmente risolto applicando un trattamento anti-alghe o utilizzando un robot pulitore. Se l’infestazione da alghe è grave, puoi sciogliere in acqua un alghicida in minima quantità. In questo modo, l’acqua della piscina dovrebbe tornare ad essere limpida in breve tempo.

3/6 – Filtro sporco

Il filtro della piscina deve essere controllato a intervalli regolari, altrimenti può diventare inefficace se è sporco. Se il tuo filtro sembra funzionare ma hai il problema dell’acqua torbida, controllalo ugualmente poiché si sporcherà più velocemente se si verifica un uso intenso della piscina.
Il filtro dovrà essere pulito più frequentemente anche se c’è il polline, in caso di vento o se cadono le foglie dagli alberi in acqua. Tutti questi fattori possono influire sull’efficienza del filtro della piscina.

4/6 – pH basso o alto

Il livello di pH per l’acqua della piscina esterna deve essere compreso tra 7,2 e 7,6. Un pH superiore o inferiore a questo intervallo causerà irritazioni alla pelle, alla gola e agli occhi delle persone che utilizzano la piscina. Il livello di pH può essere controllato mediante un apposito test ed è possibile bilanciarlo secondo necessità con dei prodotti chimici specifici. È molto importante eseguire il test del pH ed eventualmente correggerlo, soprattutto quando la piscina viene utilizzata di frequente.

5/6 – Acqua torbida

Il problema dell’acqua torbida è senza dubbio quello più comune nelle piscine esterne e la causa più probabile è l’accumulo di batteri nell’acqua. L’acqua della piscina dovrebbe essere limpida al punto da poter vedere facilmente il fondo della stessa. Questo problema si verifica soprattutto in seguito alla pioggia, la quale può influenzare il pH della piscina, specie se l’acqua piovana è acida. Anche in questo caso, dunque, è necessario agire sui livelli di pH.

6/6 – Macchie sul fondo

A volte compaiono delle macchie sul fondo della piscina e questo potrebbe avere a che fare con i livelli di minerali troppo alti. Per risolvere il problema, puoi aggiungere un po’ cloro su un panno e provare a strofinare la macchia. Se la macchia rimane, puoi provare usando un bastoncino di cloro e applicarlo direttamente sulla zona interessata. Se la macchia non va via, dovrai consultare un esperto di piscine il prima possibile per evitare che la macchia si fissi e rimanga per sempre.