Come preparare la piscina per l’estate

Se siete tra i fortunati che hanno una piscina in casa sapete benissimo che la manutenzione e la pulizia sono fondamentali. Ecco come preparare la piscina per l'estate.

Solitamente, aprile è il mese ideale per iniziare a mettere a punto la piscina affinché la stessa risulti perfetta per il primo bagno. La mole di lavoro da effettuare dipende dal modo in cui si è tenuta la piscina durante il periodo invernale. Infatti, se non si è provveduto a coprirla con l’apposito telo nella stagione più fredda, sicuramente la preparazione della piscina risulterà molto più faticosa, in quanto si dovranno effettuare tutte le operazioni volte a prevenire la formazione delle alghe a causa del contatto con la luce solare.

In questa guida, passo dopo passo, darò tutte le indicazioni utili su come preparare nel migliore dei modi la piscina per l’estate.

Manutenzione piscina: come mantenere l’acqua pulita

VEDI ANCHE

Manutenzione piscina: come mantenere l’acqua pulita

Occorrente

  • Telo di copertura
  • Detergente neutro
  • Borotalco
  • Tester
  • Cloro
  • Pompe sommerse
  • Autobotte
  • Pulitore manuale

Togliere e pulire il telo di copertura

Per preparare al meglio la piscina per l’estate, è necessario innanzitutto togliere il telo di copertura e pulirlo molto bene, per poi metterlo ad asciugare allo scopo di conservarlo nel miglior modo possibile fino al prossimo utilizzo. Per un’accurata pulizia del telo, è fondamentale stendere quest’ultimo su una superficie piana e utilizzare un detergente neutro per togliere tutto lo sporco che si è accumulato durante i mesi invernali.

Attendere il tempo necessario affinché si asciughi e poi ripetere l’operazione anche dall’altro lato. Applicare poi un po’ di borotalco prima di piegare il telo, di modo che venga assorbita tutta l’umidità in eccesso.

Come pulire la piscina: pareti, filtri e acqua

VEDI ANCHE

Come pulire la piscina: pareti, filtri e acqua

Effettuare la clorazione d’urto

Un’altra procedura importante da effettuare riguarda la clorazione d’urto. Prima di tutto occorre controllare con gli appositi tester il livello del ph: è infatti necessario arrivare a un valore pari a 7.6, altrimenti tutti i prodotti relativi alla manutenzione della piscina non sortiranno l’effetto desiderato, cloro incluso.

Una volta verificato che i valori di ph risultino corretti, è possibile passare alla fase di clorazione d’urto, la quale consiste in un trattamento molto aggressivo a base di cloro per poter eliminare tutte le impurità inerenti all’acqua. È fondamentale non versare questo prodotto direttamente in acqua, in quanto potrebbe corrodere l’interno della vasca, meglio discioglierlo prima in un recipiente d’acqua.

Piscina in casa: gli accessori must have

VEDI ANCHE

Piscina in casa: gli accessori must have

Pulire il gruppo filtrante

Prima di mettere in funzione l’impianto di filtrazione, è indispensabile provvedere all’apertura delle valvole d’ingresso che hanno il compito di addurre l’acqua dalla piscina al gruppo filtrante. Dette valvole di regola si devono lasciare chiuse durante il periodo invernale nel caso in cui si abbia a che fare con delle piscine fuori terra.

Una volta ripristinato correttamente il flusso idrico, si deve assolutamente effettuare un’apposita procedura di lavaggio e controlavaggio della sabbia per poi passare alla fase di pulizia della vasca.

Preparare la piscina quando non si è coperta la vasca d’inverno

Nel caso in cui non si sia coperta la vasca d’inverno con il telo, come accennato prima, la procedura per preparare la piscina per l’estate è più complessa e faticosa. In primo luogo è necessario svuotare l’acqua utilizzando le pompe sommerse o con un’autobotte. Successivamente, si deve provvedere a rimuovere tutta la sporcizia che si è accumulata durante la stagione fredda servendosi di un pulitore manuale che va assolutamente collegato direttamente al gruppo filtrante.

È questa la fase più impegnativa di preparazione della piscina a causa del mancato utilizzo del telo. Una volta conclusa, si procede alla pulizia del gruppo filtrante esattamente come al precedente passaggio.

Riproduzione riservata