L'attrice Carolina Miranda

Che fine ha fatto Sara? Su Netflix la nuova serie thriller che mozza il fiato

Dal 24 marzo su Netflix la nuova serie originale Che fine ha fatto Sara, un thriller a base di vendetta, dramma, violenza e paranoia.

Se siete amanti di thriller e serie tv, e quando decidete quale guardare vi orientate sempre su qualcosa che vi faccia stare in tensione e con gli occhi incollati allo schermi per tutta la puntata, sappiate che da oggi avete un titolo nuovo da aggiungere alla lista dei da vedere: Che fine ha fatto Sara.

Che fine ha fatto Sara: cast, attori e personaggi

¿Quién Mató a Sara?, questo il titolo originale di Che fine ha fatto Sara, è una attesissima serie messicana originale Netflix, disponibile dal 24 marzo 2021.

Creata e sceneggiata da José Ignacio Valenzuela, è diretta da David Ruiz e Bernardo de la Rosa.

Il protagonista è l’attore colombiano Manolo Cardona, già avvistato in Narcos, Reign e Maria Magdalena, che in questo caso veste i panni del condannato Álex Guzmán. Ma le sue gesta, ovviamente, non sono solitarie.

Fanno parte al cast, infatti, anche Luis Roberto Guzmán, che interpreta Lorenzo, Claudia Ramírez nella parte di Mariana, Carolina Miranda che presta il volto a Elisa, Ginés García Millán nella parte di César, Eugenio Siller in quella di José María “JM”, Alejandro Nones nel ruolo di Rodolfo e Ximena Lamadrid in quello di Sara.

A completare il cast di prim’ordine, Leo Deluglio, calato nella parte di Álex da giovane, Andrés Baida in quella di Rodolfo da giovane, Ana Lucía Domínguez che impersonifica Sofía, Polo Morín JM da giovane, Fátima Molina Clara. Héctor Jiménez interpreta Elroy, Marco Zapata Elroy da giovane e infine Juan Carlos Remolina e Iñaki Godoy, rispettivamente Sergio e Bruno.

Di cosa parla la serie

Sono trascorsi diciotto anni da quando Álex è stato condannato per un crimine che non ha mai commesso: l’omicidio della sorella Sara. Scontata l’ingiusta pena e una volta uscito dal carcere, il comandante è quindi determinato a provare di essere stato incastrato.

Vuole vendicarsi di quello che crede essere il vero responsabile del delitto, Rodolfo Lazcano. Le cose però presto si complicano. Quando Alex incontra Elisa, la figlia minore di Lazcano, quest’ultima gli apre gli occhi sulla verità, svelandogli che il colpevole non sarebbe suo padre ma una terza persona.

A questo punto la domanda è lecita: riuscirà il nostro protagonista a scoprire la verità sulla morte della tanto amata sorella Sara?

Trailer

Pochi giorni prima del lancio ufficiale della serie, è stato reso noto il trailer. Grazie a questo si può intuire quello che ci aspetta dalla visione, ovvero una storia di mistero, a base di vendetta e intrighi intessuti in una famiglia potente.

Il trailer tiene fin da subito sulle spine e spinge immediatamente ad empatizzare con Alex Guzmán. L'uomo è stato appena rilasciato dopo una lunga ed ingiusta pena per la morte della sorella.

Cominciamo dunque a chiederci insieme a lui chi sia il vero colpevole della morte, apparentemente inspiegabile, della giovane Sara.

Ad incolparlo era stata la famiglia Lazcano, di cui ogni membro sembra il possibile assassino e nessuno è esente da sospetti.

A occupare i primi secondi del video, una scena apparentemente tranquilla e gioiosa. Le immagini, infatti, ritraggono una ragazza intenta a fare spensieratamente parasailing.

Si tratta di uno sport acquatico in cui una persona con un paracadute è "trainata" in aria da un grande motoscafo: spensierato, adrenalinico. A un tratto però uno sparo interrompe l'idillio e la ragazza, che poi si scoprirà essere Sara, cade dal paracadute e viene ritrovata senza vita.

Qualcuno l'ha colpita, sembra con un fucile, ed è scappato. Ad essere arrestato è appunto il fratello, di cui nel sottofondo si sente la voce. Si presenta qui il primo mistero. Alex, infatti, chiede scusa alla madre, specificando che lo sta facendo per lei e per la defunta sorella. Ma scusa per cosa?

A questo punto, nel trailer sono inseriti alcuni flashback del giorno dell'omicidio di Sara. Scene di una lussuosa festa interrotta da un inquietante e minaccioso video di Alex nei confronti dei Lazcano. Il messaggio è chiaro: adesso che è fuori e che è diventato più adulto, non si darà pace fino alla scoperta della verità.

Nonostante non sembra essere l’unico a sospettare della famiglia Lazcano, le ultime scene fanno tuttavia capire che la ricerca della verità sarà tutt'altro che semplice. Scorrono infatti, valigette di soldi, cellulari annegati in vasi, incidenti, inseguimenti. E ancora, uffici lussuosi, una persona rinchiusa in una sauna, incendi.

Una frase inequivocabile chiude il crescendo di suspance: Lo capisci che non si tratta più solo di scoprire chi ha ammazzato Sara?

Che fine ha fatto Sara: puntate e dove vederla

Per ora dell’incalzante crime mistery messicana è stata girata solo una stagione, composta da dieci puntate della durata di 40 minuti circa ciascuna.

Si tratta di una produzione originale Netflix originale ed è quindi disponibile nel catalogo della piattaforma di streaming, a partire da mercoledì 24 marzo 2021.

Con questa produzione, Netflix cavalca l'onda latinoamericana iniziata con Monarca (la serie prodotta da Salma Hayek) e punta su attori che hanno già provato la loro bravura in altre serie, come Cardona in Narcos.

Riproduzione riservata