Lino Guanciale

Il Commissario Ricciardi, stasera su Raiuno la fiction noir con Lino Guanciale

Lunedì 25 gennaio Lino Guanciale ci porta negli Anni Trenta vestendo i panni del Commissario Ricciardi, un affascinante paladino della legge che risolve i casi più intricati grazie a un oscuro segreto

È una delle fiction più attese della stagione e l'ora X sta per scoccare: questa sera, lunedì 25 gennaio 2021, alle ore 21.25 va in onda su Raiuno Il Commissario Ricciardi.

Protagonista di questa serie tv tra il mistery e il noir è Lino Guanciale, che fino a marzo vestirà i panni dell'intrigante e introverso Luigi Alfredo Ricciardi.

Il Commissario Ricciardi, la trama

La trama della fiction è basata sulla serie di romanzi scritta da Maurizio De Giovanni. Siamo negli Anni Trenta, in pieno regime fascista e sullo sfondo di una Napoli che vive e pulsa nonostante le incertezze e i sacrifici, si muove il Commissario Luigi Alfredo Ricciardi.

La sua fama lo precede: oltre a essere di stirpe nobile è noto per la sua infallibilità nel risolvere omicidi spinosi e ingarbugliati, apparentemente destinati a essere archiviati e dimenticati.

Nonostante la sua notorietà, tuttavia, Ricciardi è un uomo solitario, che ama la vita defilata. Riflessivo e spesso silenzioso, si muove sulle scene del crimine con eleganza, indossando sempre un lungo impermeabile grigio.

Ricciardi non è in grado di aprire il suo cuore: vive insieme alla signora Rosa (Nunzia Schiano), la sua tata, che è l'unico vero affetto dopo la morte di entrambi i genitori. All'interno della Regia Questura, per cui lavora, è riuscito ad affezionarsi soltanto al brigadiere Raffaele Maione (Antonio Milo) e al dottor Bruno Modo (Enrico Iannello).

Eppure è innamorato di una maestra, Enrica Colombo (Maria Vera Ratti) e subisce il fascino della cantante Livia Lucani (Serena Iansiti). Come mai, dunque, preferisce continuare a rimanere solo?

La ragione è complicata e misteriosa: Ricciardi, infatti, possiede un dono mistico, che lui chiama Il Fatto. Si tratta della capacità di comunicare con i fantasmi delle vittime di morte violenta per un momento breve ed evanescente, grazie al quale riesce a scoprire qual è l'ultima cosa che i deceduti stavano pensando.

Il commissario Ricciardi: la serie tv con Lino Guanciale

VEDI ANCHE

Il commissario Ricciardi: la serie tv con Lino Guanciale

Il Commissario Ricciardi, tutte le puntate e quando vanno in onda

Per il momento le prime serate dedicate a Il Commissario Ricciardi sono in tutto sei e andrà in onda un singolo episodio per ogni appuntamento. Vedremo dunque sei puntate, incentrate per altro su altrettanti romanzi.

Come per Il Commissario Montalbano, i titoli degli episodi sono uguali a quelli dei libri su cui basano. Ecco un piccolo calendario:

  • Il senso del dolore, prima puntata: lunedì 25 gennaio 2021
  • La condanna del sangue, seconda puntata: lunedì 1° febbraio 2021
  • Il posto di ognuno, terza puntata: lunedì 8 febbraio 2021
  • Il giorno dei morti, quarta puntata: lunedì 15 febbraio 2021
  • Vipera, quinta puntata: lunedì 22 febbraio 2021
  • In fondo al tuo cuore, sesta puntata: lunedì 1° marzo 2021

Troppo poche? Non c'è molto da temere: se, come previsto, la serie soddisferà le aspettative, Il Commissario Ricciardi tornerà a intrattenerci anche l'anno prossimo con una seconda stagione. Intanto, però, godiamoci i primi appuntamenti!

Il senso del dolore, anticipazioni prima puntata

Cosa succederà nella prima puntata de Il Commissario Ricciardi? Oltre a conoscere l'universo del nostro protagonista, lo vedremo mentre tenta di scoprire chi ha brutalmente ucciso il tenore Arnaldo Vezzi.

L'uomo era estremamente famoso: amico del Duce, star internazionale, era al contempo amato per il suo talento e odiato per il suo carattere meschino ed egoista. La sua morte scuote l’opinione pubblica e il Commissario Ricciardi viene interpellato per più ragioni.

La prima, è la modalità dell'omicidio. Vezzi viene infatti trovato morto nel suo camerino al Teatro San Carlo: qui, prima che salisse sul palco per I Pagliacci, qualcuno gli ha squarciato la gola. La seconda è la risonanza del caso: Ricciardi è infatti conosciuto per il suo essere schivo e per il suo volersi tenere ben lontano dai riflettori.

In questa puntata, comunque, succederà un fatto interessante e decisivo: il Commissario farà conoscenza con Livia, vedova del tenore. Con lei inizierà una storia fatta di attrazione reciproca, ma segnata dal caso e dalle straordinarie doti di Ricciardi.

I romanzi de Il Commissario Ricciardi

I romanzi e i racconti sul Commissario Ricciardi scritti da Maurizio De Giovanni sono ben quindici e seguono un preciso ordine cronologico: si parte da marzo 1931 con il primo, Il senso del dolore, per arrivare a luglio del 1934 con Il pianto dell'alba.

Nel corso dei romanzi il personaggio si evolve e matura, riuscendo a restituire al lettore un senso di crescita fisica e psicologica davvero d'impatto.

In prima battuta, infatti, Ricciardi è convinto che alla base di ogni omicidio possano esserci solo due motivi: la fame o l'amore. Con il passare del tempo, però, i casi risolti e le visioni spettrali lo faranno calare con abilità tanto nei panni della vittima che in quelli del carnefice. 

Anche se ogni caso è un mondo a sé, con un preciso inizio e una determinata fine, la serie è viva e i suoi personaggi respirano aria nuova a ogni avventura.

Ad oggi pare che Il pianto dell'alba sia il racconto conclusivo della serie: un colpo di scena struggente, infatti, mette fine alle avventure di Ricciardi.

Riproduzione riservata