Come fare un cappello di lana ai ferri

Il cappello è un accessorio spesso trascurato, ma in realtà molto cool se il modello ci piace! L’ideale è realizzarlo con le nostre mani e infatti con questo tutorial fai da te vorremmo proprio spiegarvi come si realizza un cappello di lana ai ferri, utilizzando il punto coste e il punto legaccio. Di seguito troviamo la lista dell’occorrente, davvero breve perché comprende giusto il filo di lana e i ferri, e le istruzioni per creare il cappello, divertitevi! In alternativa provare a realizzare anche un cappello con il pon pon

Cosa serve per fare un cappello di lana ai ferri

Per la realizzazione di un cappello di lana la prima cosa da fare è quella di scegliere i ferri da maglia. Un ferro circolare è sicuramente la scelta migliore. Per i principianti è consigliabile utilizzare un filato abbastanza spesso. Quest’ultimo infatti permette di lavorare più velocemente ed al tempo stesso è più facile da utilizzare. A questo punto bisogna controllare la misura del filato sull’etichetta. Così facendo si ha la possibilità di verificare se esso è abbastanza lungo per portare a termine il lavoro. Bisogna tener presente che utilizzando un filato grosso generalmente occorrono circa 180 metri; per quello pettinato invece circa 200.

Come si prendono le misure per un cappello

Per poter lavorare un cappello di lana che vada a “pennello” è indispensabile sapere quanti punti si devono realizzare. Bisogna quindi prendere le misure della testa. Successivamente è consigliabile lavorare un campione per poter conoscere quanti punti occorrono per la realizzazione di un centimetro. In seguito si deve moltiplicare il numero di punti di ogni centimetro per la misura della testa. In questo modo si ottiene il numero di punti di cui si ha bisogno inizialmente per creare la base del cappello. Poi, man mano che si va avanti con il lavoro si devono diminuire i punti per poter realizzare la cima del cappello di lana.

Quante maglie ci vogliono per un cappello di lana

Adesso è il momento di montare il numero di punti di cui si ha bisogna per cominciare il lavoro. Successivamente si devono unire in cerchio i punti che sono stati montati. Durante questa operazione bisogna prestare particolare attenzione per non girare i punti. In caso contrario si deve ricominciare tutto dall’inizio. In seguito bisogna continuare a lavorare in tondo e provare il cappello in diversi momenti per verificare quanti giri bisogna ancora fare. Poi, si deve continuare a lavorare calando il numero dei punti ad ogni giro. Il cappello quindi diventa sempre più piccolo. Quando restano da fare soltanto 4 punti si deve tagliare il filo. Infine, si deve girare al contrario il cappello per cucire la parte superiore. Adesso il cappello è pronto per essere indossato.