Donna sfoglia un libro

10 libri scritti da donne che hanno cambiato la letteratura

La letteratura al femminile, dalle sorelle Brontë fino a Jane Austen, senza dimenticare J.K. Rowling, la mamma di Harry Potter. Le penne delle donne che hanno fatto la storia, da leggere oggi, nella Giornata Mondiale del Libro.

I libri scritti da donne che hanno rivoluzionato totalmente il mondo della letteratura e che hanno ispirato milioni di persone in tutto il mondo. Penne estremamente femminili, crude o irriverenti, da Fannie Flagg e Margaret Mazzantini, senza dimenticare le immense Virginia Woolf, Jane Austen ed Emily Brontë. Una letteratura al rosa per festeggiare la Giornata Mondiale del Libro.

Il 23 aprile è una data importante, in cui si celebrano i libri, gli scrittori e le scrittrici di tutti i tempi. Noi, però, abbiamo selezionato alcune delle autrici più importanti di sempre, che hanno apportato un significativo cambiamento radicale nella letteratura. Oggi, dedica qualche ora a un buon libro, lasciandoti avvolgere l'anima dalle parole delle scrittrici che hanno dedicato la loro vita alla scrittura.

Orgoglio e Pregiudizio – Jane Austen

Non c’è donna al mondo che non si sia innamorata di Mr. Darcy. Jane Austen è l’autrice di punta con cui abbiamo scelto di aprire la nostra classifica di libri scritti da donne. Il motivo è semplice: Elizabeth Bennet, una donna che rompe tutti gli schemi della classica fanciulla da salvare o della principessa elegante ed eterea. Elizabeth Bennet ebbe l’ardire di lanciare un messaggio: l’idea di un genere femminile più schietto e vero.

Cime Tempestose – Emily Brontë

Emily Brontë ha scritto uno dei romanzi più complessi di tutti i tempi, di una intensità emotiva che difficilmente potrà mai essere eguagliata o superata. Una storia di passione, di amore, ma anche di vendetta e rancore. Dal 1847, Cime Tempestose è il romanzo più letto dalle donne, insieme a Orgoglio e Pregiudizio. All’epoca, segnò un cambiamento nella letteratura femminile, tanto che Charlotte Brontë, sorella di Emily, passò la sua vita a giustificare la penna “rancorosa” della sorella.

Una stanza tutta per sé – Virginia Woolf

Virginia Woolf è stata una delle scrittrici più importanti di tutti i tempi. La sua storia è di ispirazione per ogni donna, soprattutto perché la Woolf è sempre stata libera dal pregiudizio e ha combattuto il maschilismo imperante. Nel suo libro Una stanza tutta per sé, si pone una domanda irriverente: se William Shakespeare avesse avuto una sorella, la storia della letteratura sarebbe cambiata? Tra i libri da leggere.

Harry Potter – J.K. Rowling

J.K. Rowling ha dovuto faticare – e non poco – per pubblicare il suo Harry Potter. Ha dovuto persino abbreviare il suo nome, perché in molti temevano che una scrittrice donna non potesse vendere tanto. Invece, oggi Harry Potter è uno dei cardini della letteratura fantasy, al pari de Il signore degli anelli di J.R.R. Tolkien. Ha rivoluzionato totalmente il genere della letteratura femminile.

La Casa degli Spiriti – Isabel Allende

Isabel Allende è una delle esponenti della corrente del realismo magico sudamericano. Il suo nome, insieme a Gabriel Garcia Márquez, rimarrà nella storia. La Casa degli Spiriti è un libro in cui è presente una forte voce femminile, in cui sono le donne a guidare il protagonista, Esteban Trueba. In cui sono le donne, alla fine, a uscirne vincenti, poetiche e coraggiose.

Pomodori Verdi Fritti al Caffè di Whistle Stop – Fannie Flagg

Fannie Flagg, nata Patricia Neal, è una scrittrice statunitense che ha saputo affermarsi, ma non solo: ha proposto un nuovo genere di letteratura, molto più narrato, e soprattutto LGBTQ+ friendly. Basti pensare ai suoi Pomodori Verdi Fritti e alla storia d’amore tra Igdie e Ruth. Il suo è un humour irriverente, fresco e irresistibile. Un libro che racchiude in sé il vero significato di essere una donna forte.

Lasciami l’ultimo walzer – Zelda Fitzgerald

Ben pochi sanno che Zelda Fitzgerald, moglie di Francis Scott Fitzgerald, ha contribuito alla carriera del marito. Poetessa, autrice, donna di grande sensibilità e fragilità, Zelda Fitzgerald ci ha donato un libro immortale: Lasciami l’ultimo walzer. Una curiosità importante da sapere è che fu proprio il romanzo di Zelda a ispirare Tenera è la notte, apportando un significativo cambiamento alla letteratura della Lost Generation.

Non ti muovere – Margaret Mazzantini

Margaret Mazzantini è una scrittrice che ha osato nel mondo della letteratura italiana, con uno stile molto crudo, che mette a nudo i personaggi, e li rende vividi, reali, vissuti. Non favole, non principi e principesse, ma storie d’amore che di bello hanno ben poco, in cui, proprio come nella realtà, si fatica ad arrivare al lieto fine (che spesso non c’è). Non ti muovere è un capolavoro della letteratura italiana di genere.

L’Amica Geniale – Elena Ferrante

Un romanzo che non solo ha cambiato la letteratura italiana, ma che è diventato un simbolo in tutto il mondo, che è stato in classifica oltreoceano per mesi. L’Amica Geniale di Elena Ferrante – la cui identità è segreta – è uno spaccato importantissimo dell’Italia degli anni ’50 e ’60, in cui, tra rivoluzioni e prime modernità, cominciava ad affermarsi l’emancipazione femminile.

Storie della Buonanotte per Bambine Ribelli – Francesca Cavallo ed Elena Favilli

Quanto è importante la vita di una donna? Quali sono le donne che hanno davvero fatto la storia? Nessuna principessa, in questo libro, adatto per bambine e adulte, ma semplicemente donne che hanno saputo alzare la voce e affermarsi nel mondo. Nessun principe azzurro all’orizzonte, ma maniche rimboccate e storie che lasciano un segno e uno spunto di riflessione. Non dimenticare di sfogliare alcuni dei libri scritti da donne che hanno fatto la storia: leggere è importante, sempre, non solo oggi.

Riproduzione riservata