Hai mai notato che alcuni profumi sembrano resistere di più rispetto ad altri? La nostra fragranza ha un effetto positivo sull’umore, ci fa sentire protette e positive, per questo vorremmo che durasse a lungo.

I profumi d’altronde hanno qualcosa di magico. Evocano ricordi lontani e atmosfere meravigliose, regalando relax e pensieri legati al passato o a qualcuno a cui teniamo. L’unico problema? Purtroppo il profumo tende a svanire e la maggior parte delle fragranze finisce per disperdersi poco dopo averle spruzzate.

Come far durare a lungo il profumo

Solitamente per far durare il profumo lo spruzziamo nei punti caldi del corpo, dal polso alla zona dietro le orecchie, sino al collo. In realtà però esistono alcuni fattori che possono determinare meglio e in modo più efficace la longevità delle fragranze, piccoli segreti che possono fare la differenza. Quelle con note speziate e legnose solitamente durano molto di più, mentre quelle floreali e fruttate sono maggiormente volatili.

Non solo, ci sono delle differenze anche per quanto riguarda il periodo dell’anno in cui si utilizzano i profumi. Le fragranze fiorite ed esotiche, ad esempio, hanno una maggiore durata e d’estate regalano una piacevole sensazione che dura per tutto il giorno. Ma un ruolo chiave viene giocato anche dall’umidità della pelle. Questo fattore infatti è essenziale per aiutare le molecole del profumo ad aderire maggiormente alla pelle.  

Non solo, ci sono poi altri aspetti da prendere in considerazione. Prima di tutto il quantitativo di alcol che si trova nel profumo e la distinzione essenziale fra Eau de Toilette e Eau de Parfum. Quando parliamo di Eau de Toilette la boccetta conterrà una percentuale dal 7 al 15% di profumo, questo renderà la fragranza molto più resistente rispetto all’Eau de Toilette che conta una percentuale di profumo del 5-10%.

A volte quando spruzziamo il profumo la mattina abbiamo la sensazione che, arrivati alla sera, non si percepisca più. Anche in questo caso sono vari gli elementi da prendere in considerazione. Esistono, ad esempio, dei fattori ambientali che possono far durare di meno un profumo. Dagli alcolici al fumo, passando per l’inquinamento e il clima caldo.

In questi casi è necessario seguire alcuni consigli utili. Prova a spruzzare la fragranza dietro le orecchie, un punto in cui tende a evaporare molto più lentamente. Idrata bene la pelle, applicando una crema, prima di profumarla.

Le strategie vincenti per la tua fragranza

Mettere il profumo è per tanti un rituale irrinunciabile. Dopo il make up e la scelta del look, non c’è nulla di meglio che spruzzare un po’ del proprio profumo preferito. Una scia deliziosa per affrontare la giornata con il giusto sprint e fare il pieno di energie positive. Ma come farlo durare di più? Ci sono alcune strategie vincenti per godersi la fragranza, avvolti in una nuvola deliziosa, da mattina a sera.  

Mettilo al momento giusto

Per prima cosa impara a spruzzare il tuo profumo preferito nel momento giusto. Usalo la mattina, subito dopo la doccia, quando la pelle è umida e ancora calda. In questo modo la fragranza si irradierà su tutto il tuo corpo, durano a lungo.

Scegli le zone giuste

I punti in cui vaporizzi il profumo sono essenziali per garantire una maggiore durata. Concentra la fragranza nelle zone del corpo che tendono maggiormente a scaldarsi perché sono più vascolarizzate. Spruzza l’aroma che ami su tempie e polsi, ma anche fra i seni, dietro i lobi delle orecchie e all’interno del gomito. Il calore farà il suo lavoro, ampliandone la percezione.

Non commettere errori

L’errore più comune quando si tratta di profumi? Strofinare i polsi uno contro l’altro. Un gesto che viene eseguito da tantissime persone e tramandato, ma che può mettere a rischio la durata della fragranza. Il movimento continuo infatti rischia di rompere le molecole, facendole disperdere nell’aria e affievolendo il profumo.

Non dimenticare i capelli

Hai mai pensato di spruzzare il profumo fra i capelli. In questo modo le note che adori tanto ti accompagneranno per tutto il giorno. Fai attenzione però perché l’alcol che si trova nella formulazione potrebbe seccare i capelli. Il risultato? Non spruzzarlo direttamente sulla testa ma utilizza dei metodi alternativi. Potresti, ad esempio, spruzzare il profumo su un pennello per il trucco, passandolo poi sui capelli con dei piccoli gesti. In alternativa crea degli spruzzi nell’aria e passaci sotto dopo un po’.  

Scegli i tessuti giusti

Forse non lo sapevi, ma esistono alcuni tessuti che riescono a irradiare meglio il profumo. In passato, non a caso, era in uso applicare sui vestiti la fragranza. Un trucco che potresti sfruttare anche oggi, scegliendo dei tessuti che inglobano al meglio le molecole di profumo, tenendole super attive durante tutta la giornata. Opta per abiti che presentano una trama naturale e fitta, per esempio la lana.