Appena posiamo i bagagli in camera, scatta il giro di perlustrazione, il room tour immancabile che ci consente di controllare se ciò che avevamo prenotato online, corrisponde alla realtà. Pulizia, servizi, comfort? Tutto è come lo avevamo desiderato (e visto dalle foto)? Bene, la vacanza può avere inizio, non prima di aver spuntato dalla lista le cose da fare appena arrivi in hotel.

In un secondo momento, dopo la check list base, è concesso il reportage da inviare all’amica, ai parenti, o da postare sui social (si sa, lo facciamo tutti!).

Check in e info pratiche

Tra le cose da fare appena arrivi in hotel c’è ovviamente il check in. Alla reception, fornisci i documenti (che verranno restituiti il prima possibile), e chiedi tutte le informazioni necessarie e utili riguardanti l’albergo: gli orari della reception, gli orari della colazione, e degli altri eventuali pasti, della spa, dell’area bimbi, e la password del wifi ( lo sappiamo che rima della partenza tiriamo fuori la solita storia della digital detox, ma poi vogliamo sempre spiare cosa succede…). Utile conoscere anche le regole negli spazi comuni, come piscina, sale giochi o sale lettura, per godere di una vacanza rilassante.

Se la struttura in cui soggiorni è un villaggio o resort, con spa e un programma di attività giornaliere, come yoga, pilates, partita a bocce o lezioni di vela, è importante chieder orari e cartellone settimanale. Infine, consegniamo i bagagli che ci verranno portati in camera.

Controllare che tutto sia pulito

Il primo controllo da fare: lo stato di pulizia della camera. Hai atteso tutto l’anno questo momento, quindi tutto deve essere limpido ed igienizzato. Entrando in stanza dovrai sentire buon profumo, non cattivi odori: il passaggio degli addetti alle pulizie, si deve notare al primo sguardo! Recatevi in bagno e controllate che i sanitari siano puliti, che gli asciugamani e i teli di spugna siano freschi di bucato e sufficienti per tutti gli occupanti. Passate poi al letto: lenzuola e federe dovranno essere appena cambiate. Se trovate anche solo un capello, fatelo presente alla reception.

Cosa fare se la camera è sporca?

Se la camera che hai prenotato è sporca, d’istinto, verrebbe da fare armi e bagagli ed alzare i tacchi. Ammesso che trovi un’altra camera disponibile per i giorni di vacanza fissati. E se si rischiasse di pagare una penale lasciando l’albergo? Per una volta si è dalla parte della ragione: quando si prenota, si sottoscrive un contratto con l’albergo. Il titolare della struttura si impegna a fornire, dietro il pagamento del prezzo convenuto, un servizio di alloggio in una stanza garantendone la pulizia, l’igiene, la sicurezza e la sorveglianza.

Cosa puoi fare, quindi? Chiedere che la stanza venga immediatamente pulita e riordinata, oppure che vi venga assegnata un’altra camera delle stesse caratteristiche di quella prenotata. Se in quel momento le stanze della stessa tipologia e fascia di prezzo fossero sold out, hai il diritto di chiedere un upgrade gratuito, in una stanza di maggior valore.

Per evitare brutte sorprese, anche se non si ha la certezza matematica, quando si prenota online, è sempre consigliato leggere le recensioni delle strutture: tra i parametri selezionati per dare un punteggio agli hotel c’è spesso il livello di pulizia.

Protocollo di sicurezza: on

I viaggi post pandemia sono cambiari: sia nelle mete, che nei protocolli di accoglienza. Tra le prime cose da fare appena arrivi in hotel, c’è quella di controllare che la struttura si sia adeguata alle norme anti contagio. Verifica che ci siano dispenser di gel igienizzante nelle sale ristorante e all’interno dell’albergo; che vengano rispettate le distanze interpersonali e tra i tavoli; che il personale in sala e alla reception indossi mascherine di protezione.

Sistemare i bagagli

Lino, seta, abiti svolazzanti. Non lasciarli in valigia o ti presenterai a cena tutta stropicciata. Tutta una questione di organizzazione: avere le valigie in giro per la camera d’albergo, non solo contribuisce al caos e a limitare gli spazi, ma anche ad avere i vestiti chiusi in un bagaglio per giorni. Tra le cose da fare appena arrivi in hotel c’è quella di disfare i bagagli, e sistemare gli abiti nell’armadio e i prodotti per la cura del corpo, in bagno, come se fossi a casa.

Comunicare allergie, intolleranze o preferenze

Tra le cose da fare appena arrivi in hotel, se non l’hai già fatto all’atto della prenotazione (consigliabile per non trovare disagi durante il soggiorno) è comunicare eventuali allergie, intolleranze o preferenze alimentari. In questo modo, la cucina della struttura, potrà garantire colazioni e cene che rispondano alle esigenze di ciascun ospite.

Essere “Allergy Friendly” è un obbligo di legge per le strutture (Regolamento Europeo 1169/2011): ristoranti, hotel, bar dovranno avere menù chiari e trasparenti, in cui vengono segnalati eventuali allergeni, come la presenza di uova, frutta a guscio, glutine e lattosio. Comunicate anche eventuali scelte vegane o vegetariane.