Un viaggio alla scoperta della Russia

Credits: eDreams

Amate la cultura? La Russia è un paese meraviglioso che offre grandi prospettive per i viaggiatori che amano la cultura.

Il calcio di inizio dei campionati mondiali di Russia 2018 ha fatto in modo di far riscoprire un Paese che ha molto da offrire a livello di turismo.

Il Paese degli Zar, infatti, secondo eDreams,l’agenzia di viaggi online leader in Europa, ha di fatto visto triplicare l’afflusso di visitatori rispetto l’anno scorso. Se di norma le mete più toccate dal turismo sono principalmente Mosca e San Pietroburgo, grazie proprio ai mondiali vengono riscoperte anche altre città che hanno catalizzato l’attenzione dei viaggiatori.

Tra queste c’è Adler Sochi la quale, oltre a sfide come Portogallo vs Spagna o Germania vs Svezia, è una città che offre musei e teatri e l’omonimo Parco Nazionale per chi, in un viaggio, cerca anche una sfumatura green e culturale. Poi c’è Rostov, una città che sorge lungo il fiume Don e che rappresenta il punto di incontro tra Asia ed Europa, le due anime della Russia. Infine Ekaterinburg, meta preferita degli sportivi, offrendo grandi opportunità soprattutto per quanto riguarda gli sport invernali ma anche per gli appassionati gastronomici che potranno godere di piatti tipici come la zuppa botvin’ja, a base di kvas, verdure e pesce.

Ecco di seguito alcuni consigli per non perdersi nulla da un viaggio in Russia.

Mosca

Mosca è da sempre la meta preferita dei turisti che si recano in Russia. È di fatto una metropoli moderna ma anche ricca di testimonianze storico-artistiche oltre che architettoniche con le sue cupole scintillanti della Cattedrale di San Basilio, il Cremlino, simbolo di potere e dove si può respirare ancora l’atmosfera dell’epoca degli zar, la Piazza Rossa che è stata testimone di splendori e orrori e poi chiese come la Cattedrale di Cristo Salvatore finemente decorata. Mosca è sicuramente affascinante ma altrettanto caotica ma, fortunatamente, servita in modo ottimale dalla metropolitana.  Le maggiori attrazioni turistiche sono dislocate nel centro storico e quindi facili da raggiungere. I quartieri più famosi sono Kitai-Gorod, che separa il Cremlino dalla Piazza Rossa, Arbat, meta di chi ama lo shopping, Zamoskvorechye che si trova sulla sponda meridionale della Moscova ricca di musei e dove si impone la Cattedrale del Cristo Salvatore. Anche Tverskov è interessante da visitare in quanto recentemente rinnovata e dove si trovano i centri commerciali più eleganti, oltre ad essere una zona residenziale esclusiva.

San Pietroburgo

Sofisticata ed elegante, San Pietroburgo è considerata la città più europea della Russia. È ricca di splendidi e imperiosi palazzi tra cui il Palazzo d’Inverno che ospita il Museo dell’Hermitage, monumenti storici come la Fortezza di Pietro e Paolo e il Palazzo di Caterina la Grande, oltre ai magnifici giardini Peterhof.  Grazie alla presenza di numerosi canali sulle cui sponde sorgono imponenti palazzi, è stata denominata la “Venezia del Nord”. San Pietroburgo è stata costruita infatti sull’acqua nel 1703 da Pietro il Grande come “finestra sull’Occidente” ed è considerata la seconda città della Russia dopo la sua capitale, Mosca. San Pietroburgo è una città colta e raffinata, non a caso è stata musa ispiratrice di grandi scrittori come Puškin e Dostoevsky.

Per chi ama la bellezza, la storia e la cultura, San Pietroburgo è decisamente una meta da non perdere.


Credits: eDreams
Mosca
Credits: eDreams
Credits: eDreams
San Pietroburgo
Credits: eDreams
Adler Sochi
Credits: eDreams
Credits: eDreams
Lungo fiume di Rostov
Foto

Sochi

Sochi è stata definita “La perla del Mar Nero” ed è la seconda città più grande della Russia Meridionale, a circa 1.600 chilometri da Mosca. D’estate è un importante centro marittimo, per diventare poi in inverno meta di settimane bianche. Situata ai piedi del Caucaso, dista infatti solo pochi chilometri da importanti stazioni sciistiche. Conta numerosi villaggi e cittadine tra cui anche Adler, colonia genovese risalente al medioevo, mentre lo sviluppo della città è stato favorito durante gli anni dell’Unione Sovietica. Solo negli ultimi anni la città ha visto un grande rilancio e un importante sviluppo urbanistico, tanto da renderla una delle città più moderne, anche grazie alla presenza dei giochi olimpici che ne ha favorito lo sviluppo.

Rostov

Rostov affascina con le sue piazze, i pittoreschi giardini pubblici e i monumenti che si incontrano lungo le strade larghe e pulite.

La via di Lunacharskogo conduce al centro della città e, lungo il cammino, si possono ammirare le caratteristiche case basse in legno. Il Kremlin del Rostov è situato al centro della città e da qui si può godere di un’ottima vista. La sua funzione principale è stata quella di residenza per i rappresentanti della chiesa e, proprio per questo, è ricca di decori e suddivisa in tre parti: il Quadrato della Cattedrale, costruita nel 1508-1512 e affiancata da una torretta risalente al 1680, la corte del bishop costruita nel diciassettesimo secolo e all’interno della quale spicca la chiesa dell’ascensione e il giardino del Metropolitan. Da non perdere il Monastero del Saviour di Jacob nella parte occidentale della città.

Ekaterinburg

Viaggiando dall’Europa all’Asia lungo la Transiberiana, si incontra la prima città asiatica, Ekaterinburg appunto, il cui nome è un omaggio a Caterina I di Russia, è la quarta città più grande del Paese e sorge nella regione degli Urali. Questa città occupa un posto molto importante nella storia russa. Proprio qui, infatti, furono fucilati lo zar Nicola II, la moglie e i figli ed è anche città natale del primo presidente post URSS.

La Cattedrale sul Sangue è uno dei monumenti che non bisogna perdersi se si visita questa città. È una chiesa ortodossa costruita durante i primi anni del 2000 nello stesso luogo dove l’imperatore Nicola II di Russia, la sua famiglia e i domestici sono stati uccisi durante la rivoluzione russa.

L’Historic Square è la culla della città da cui si possono ammirare molti monumenti. Anche il Museo della Natura degli Urali e il Museo dei Macchinari meritano una visita.

Per chi ama lo sport, questa città offre molte opportunità. È possibile fare gite in motoslitta o, per chi ama l’avventura, con quella trascinata dai cani. Si può anche sciare, pattinare o fare trekking.

Riproduzione riservata