I disturbi alimentari e i bambini

Credits: Corbis
1 4

Una delle più grandi sfide dell'educazione è parlare con i propri figli del rapporto con il cibo.
Oltre 3 milioni di persone in Italia soffrono di disordini del comportamento alimentare, disturbi che colpiscono principalmente la popolazione femminile e che insorgono soprattutto nell'età adolescenziale, sebbene le forme precoci, già intorno agli 8-9 anni, siano sempre più frequenti.
Si tratta di disordini quali inappetenza, selettività, fino ad arrivare a casi più estremi che sfociano nel rifiuto del cibo e nell'anoressia e/o bulimia, con problematiche che molto spesso risalgono alla prima infanzia.
L'adolescente spesso tende a compensare la propria inadeguatezza, solitudine, frustrazione attraverso il rapporto con il cibo, il rifiuto o l'eccesso, ma le storie di anoressia mostrano che fin dall'infanzia c'è sempre stata una tendenza a rispondere alla domanda d'amore con l'offerta di cibo e/o oggetti.

/5

È importante prestare attenzione al comportamento alimentare dei propri figli, così da riconoscere fin da subito i segnali di disagio

Un libro per affrontare meglio il problema
"Mangio o non mangio. I disordini alimentari e i bambini": le autrici lanciano l'invito a tutti i genitori ed educatori a prestare grande attenzione al comportamento alimentare dei propri figli, così da riconoscere fin da subito i segnali di disagio.
Nel libro viene affrontato il tema del disagio alimentare per fasce di età, le autrici accompagnano il lettore dalla vita intrauterina, che pone le basi di una relazione equilibrata con la nutrizione, per tutta l'età evolutiva e fino alla pubertà, il momento di passaggio in cui emergono le maggiori fragilità, offrendo con un linguaggio chiaro e immediato gli strumenti di conoscenza necessari al genitore.

Mangio o non mangio? I disordini alimentari e i bambini
di Aurora Mastroleo e Pamela Pace
Edito da Mondadori Electa nella collana Genitori & figli.
Forti di una pluriennale esperienza sul campo, Pamela Pace e Aurora Mastroleo dimostrano che i disordini del comportamento alimentare risalgono molto spesso alla prima infanzia, ecco perché i genitori dovrebbero fare attenzione ai segnali di un rapporto conflittuale con il cibo molto prima dell'adolescenza..
Acquista il libro

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te