Baby modelle, quando non si gioca più

Credits: Vogue
1 9

Modelle di sette anni, agghindate, truccate e messe in posa come delle vere professioniste. Ecco il servizio apparso sul numero di dicembre 2010 di Vogue Francia. Le polemiche hanno costretto alle dimissioni Carine Roitfeld, direttore del mensile, alla quale è subentrata Emmanuelle Alt. Pare che Bernard Arnault patron del gruppo del lusso LVMH, avrebbe minacciato il gruppo Condé Nast di ritirare i suoi investimenti pubblicitari se non fossero stati presi provvedimenti sul caso. Per la cronaca le tre bambine Thylane, Lea e Prune indossano abiti, gioielli e scarpe tacco 12 firmati Versace, Yves Saint Laurent, Bulgari, Boucheron, Balmain. Autore degli scatti, lo stilista Tom Ford.

/5

Pettinate  e truccate come donne adulte, bambine in tenera età, e ragazzine in pose ammiccanti, diventano le protagoniste di concorsi di bellezza e servizi fotografici di moda. L'ultima polemica, in Francia, ha riacceso le luci su una tendenza che non piace ai genitori, ma che, per forza di cose, vede molti di loro in cerca di gloria riflessa

L'ultimo caso è quello scoppiato in Francia, che ha costretto alle dimissioni forzate il potente direttore di una delle riviste culto della moda. Ma il fenomeno delle piccole donne, truccate e pettinate come e più delle loro mamme, preoccupa da più parti chi si occupa di infanzia. La moda inneggia alla pedofilia, o il servizio fotografico in questione è solo una infelice uscita pubblicitaria?

La rivista, il numero era quello di dicembre 2010, si è esaurita in poche ore, e subito sono nate le polemiche, che hanno raggiunto anche l'America più moralista. Dove però, come dimostrano le foto della gallery, non si disdegnano concorsi di bellezza dedicati proprio a bambine di età compresa tra i 3 e 7 anni. Piccole bambole di porcellana, dipinte e trattate come dive e donne adulte.

E in Italia cosa succede? In passerella, come recentemente al Pitti Bimbo, poche concessioni al frivolo e rispetto per le giovinissime età dei protagonisti. Ma, a partire dai 12 anni, le ragazzine più belle, fotogeniche ed espressive, possono posare per campagne pubblicitarie ammiccanti. Tutta colpa del fashion system, o anche di genitori ambiziosi e vogliosi di facile gloria?

Tu faresti posare o sfilare la tua bambina in un concorso di bellezza? Dì la tua sul forum

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te