Come educare i tuoi figli all’ottimismo

Credits: Corbis
1 6

«Per crescere un figlio oggi non bastano l’amore e l’autorevolezza: bisogna insegnare l’ottimismo». Lo sostiene un noto psichiatra francese, Alain Braconnier, nel suo ultimo saggio L’enfant optimiste in cui esorta i genitori a «coltivare il gusto di vivere, la voglia di crescere e di sperare».

Non è l’unico. Secondo lo psicologo americano Martin Seligman, questo è il miglior regalo da fare a un figlio: le sue ultime ricerche provano che i bimbi ottimisti vanno meglio a scuola e nello sport e sono più sani, perché non cercano compensazioni nel cibo o in altre dipendenze. «Ma in tempi come i nostri, in cui non si sente parlare d’altro che di terrorismo e crisi economica, c’è un pessimismo diffuso che può contagiare anche i più piccoli» commenta Gioele D’Ambrosio, psicoterapeuta. «In realtà, essere ottimisti non significa ignorare i problemi, ma riconoscerli e darsi da fare per risolverli».

Ecco come stimolare nei figli un atteggiamento positivo.

/5

Se hanno fiducia nel mondo, i bambini affrontano meglio le difficoltà. E crescono più sicuri

Bambini più autonomi uguale bambini più sicuri di se, più estroversi e propositivi. Quindi perchè non incoraggiarli verso questa direzione?

Sbagliare è normale: capita ai figli quanto ai genitori. Impariamo in entrambi i casi a mettere in evidenza i risultati positivi, più che le mancanze, e ad affrontare con maggiore serenità anche i piccoli fallimenti. Per crescere insieme

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te