I bambini e gli sport meno in voga

Credits: Olycom
1 4

IL RUGBY
Il rugby in Italia già da qualche anno sta riscuotendo un discreto successo e la dimostrazione tangibile è l'aumento di iscrizioni nelle società sportive. Si dice che: "il rugby è uno sport da bestie, giocato da gentiluomini" quindi il mini-rugbista sa che se anche dovesse diventare un campione, rimarrà sempre un gentiluomo.
Si tratta di uno sport di Squadra con la "s" maiuscola, perché in campo non esistono individui singoli ma una squadra con un solo cuore pulsante.
Si inizia con l'U6, cioè con bambini che hanno compiuto 5 anni.
Ovviamente non si può negare che ci si possa far male, ma al contrario di ciò che si pensa, il rugby non è più pericoloso di qualsiasi altro sport.
Nel mini-rugby, inoltre, le possibilità di farsi male diminuiscono perché si gioca principalmente per divertirsi, e viene pertanto alimentata una competizione sana e corretta.

(Sfoglia la gallery per scoprire gli altri sport minori)

/5

Golf, rugby, atletica, scherma: sono diversi gli sport che vanno meno di moda tra i bambini ma non per questo sono meno interessanti. Scopriamo pro e contro di questi sport

Ci sono alcuni sport che appassionano molti bambini e bambine ma che non sono così popolari come il calcio, il basket, il tennis, il nuoto o la pallavolo.
Trattandosi di sport di nicchia, appunto, possono contare su un buon seguito da parte dell'istruttore e sicuramente su scuole di ottimo livello perché altamente specializzate.
Golf, rugby, scherma e atletica leggera sono un esempio di questi sport di nicchia: poco diffusi ma ugualmente importanti per i bambini, ognuno di essi per un motivo diverso.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te