I rituali per la nanna del bebé

Credits: Olycom
1 5

Il sonno del neonato: argomento caldo nei discorsi tra neogenitori, con potenzialità di conflitto elevate. Infatti, c'è sempre la mamma che afferma il suo bambino dorme addirittura 8 ore consecutive, e sin dal momento del parto. E, puntualmente, le madri private del sonno abbozzano crollando in uno stato di rassegnazione mista a incredulità.

I pediatri, dal canto loro, tendono a non dare particolarmente importanza all'insonnia del neonato che, nelle prime fasi della sua vita, ha ovviamente i ritmi sonno-veglia ancora alterati. Cosa fare per non mettere a repentaglio il sistema nervoso della neomamma e, di conseguenza, la serenità di tutta la famiglia? Prima di tutto, non perdere la calma.

Per facilitare l'atteggiamento zen, è bene ritagliarsi qualche momento di solitudine (anche breve) e concedersi alcuni piccoli piaceri quotidiani (doccia, manicure, colazione con calma, telefonata all'amica). Inoltre, sarebbe opportuno rivalutare le abitudini serali e notturne del neonato.

/5

Cosa fare se il neonato non dorme? Innanzitutto, mantenere la calma. E poi ricorrere alle buone abitudini serali per agevolare un sonno sereno e, si spera, senza troppe interruzioni

 

La nanna del neonato è un argomento così delicato da poter scatenare davvero infinite polemiche. Una delle certezze in merito però è che, quando alla neomamma manca il sonno, le semplici attività quotidiane diventano quasi ostacoli insormontabili. Prima di tutto, perché un neonato non dorme? Semplicemente perché è appunto un neonato e, in queste fasi iniziali, è naturale che i ritmi sonno-veglia siano, per così dire, alterati. Perdere la calma e innervosirsi, benché sia un atteggiamento del tutto comprensibile, non giova né al bambino né al benessere della mamma. L'unica soluzione è fare un bel respiro e pensare a qualche piccolo rituale quotidiano per agevolare il relax del bebé e, si spera, un sonno prolungato

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te