Infertilità: se fosse un problema di intolleranze alimentari?

Credits: Corbis
1 4

Infertilità e intolleranze alimentari potrebbe essere un binomio strettamente legato: a lanciare l'allarme sono i medici del centro di medicina della riproduzione ProCrea di Lugano. Dalle loro ricerche è risultato che l'8% delle coppie con infertilità idiopatica (cioè senza una causa apperente) è risultata affetta da celiachia. Le coppie alla ricerca di un figlio vengono quindi sottoposte a un nuovo test genetico che individua intolleranze a glutine, lattosio e fruttosio così da poterle indirizzare sulla strada più corretta.
"Si parla molto di intolleranze alimentari, ma poco si dice della correlazione che c'è tra l'alimentazione e la capacità fertile" spiega Michael Jemec, specialista in medicina della riproduzione del centro ProCrea. "L'intolleranza alimentare può causare una diminuzione delle probabilità di impianto dell'embrione, aborti ricorrenti e ritardo di crescita intrauterina. L'assunzione di cibi non tollerati provoca un'infiammazione cronica e quindi una risposta immunologica esagerata che può essere dannosa per la maturazione degli ovuli."

/5

Nuovi studi rivelano come l'infiammazione da cibo possa influire sulla capacità riproduttiva di uomini e donne

Un aiuto per rimanere incinta possono essere i test della fertilità: scopri come funzionano.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te