Taglie americane: come convertirle nelle italiane

Come districarti tra le taglie americane? Segui il nostro pratico vademecum e non sbaglierai un acquisto!

Prova a immaginare la scena: sei lì davanti al tuo pc e stai consultando i tuoi siti di e-commerce preferiti (vai al codice sconto). Davanti ti scorrono i nomi dei migliori marchi al mondo e tutti gli articoli sono superscontati cominci a cliccare su qualche capo d'abbigliamento che non ti vuoi decisamente far sfuggire. Come quella camicetta firmata Tory Burch: entri nel link, guardi bene tutte le foto, ma al momento dell'ordine ti blocchi: ci sono le taglie americane e tu ancora, dopo anni e anni di shopping online, non ci hai ancora capito niente.

Niente paura: segui passo passo il nostro vademecum per convertire le taglie americane in italiane e vedrai che non solo i tuoi acquisti arriveranno a casa tua della taglia corretta, ma ben presto diventerai cintura nera nell'argomento e lo shopping online non avrà più né limiti né segreti per te!

Come convertire la taglia degli abiti

Per convertire la taglia di abiti, cappotti e tailleur è sufficiente capire e studiare il seguente schema, in cui di solito alla taglia americana va aggiunto 10:

Taglie USA – 32, 34, 36, 38, 40, 42, 44, 46, 48

Taglie Italia – 42, 44, 46, 48, 50, 52, 54, 56, 58

Come convertire la taglia delle camicie

Qui, le tabelle da tenere a mente sono due: la prima per la taglia, la seconda per la misura del collo. Anche in questo caso, si tratta di somme: alla taglia americana va aggiunto 30, mentre per quanto riguarda il collo, non vi è una regola fissa, se vuoi acquistare una camicia online, ti conviene tenere sottomano questa tabella:

Taglia camicie USA – 8, 10, 12, 14, 16, 18, 20

Taglia camicie Italia – 38, 40, 42, 44, 46, 48, 50

Collo camicie USA – 14, 14½, 15, 15½, 16, 16½

Collo camicie Italia – 36, 37, 38, 39, 40, 41

Come convertire la taglia dei pantaloni

Anche qui è molto semplice: alla taglia americana va aggiunto 16, ma nell'etichetta potresti trovare scritti anche altri dati, come “W30 / L34”. Niente panico: la prima cifra si riferisce alla larghezza del girovita, mentre la seconda è la lunghezza del pantalone. Occhio però, che i numeri sono espressi in pollici, quindi per avere la misura in centimetri, devi moltiplicare la cifra per 2,54.

Pantaloni USA – 28, 29, 30, 31, 32, 33, 34, 35, 36, 37, 38, 39, 40, 41, 42

Pantaloni Italia – 44, 45, 46, 47, 48, 49, 50, 51, 52, 53, 54, 55, 56, 57, 58

Come convertire la taglia delle scarpe

Qui non essendoci una regola fissa, bisogna avere sottomano questa tabella, quando vuoi comprare un paio di scarpe online:

Taglia scarpe USA – 4, 4½, 5, 5½, 6, 6½, 7, 7½ 8, 8½, 9, 9½, 10, 10½, 11

Taglia scarpe Italia - 34, 35, 35½, 36, 36½, 37½, 38, 38½, 39, 39½, 40, 41, 41½, 42, 42½

Se il sito riporta anche le misure in cm, tieni conto anche di questa tabella di conversione:

Lunghezza del piede (cm): 23,5 – 23,8 – 24,1 – 24,5 – 24,8 – 25,1 – 25,4 – 25,7 – 26

Taglia Scarpe Italia: 36 – 37 – 37½ – 38 – 38½ – 39 – 40 – 41 – 42

Come convertire la taglia dell’intimo

Acquistare l'intimo online è sempre un azzardo, ma non è impossibile azzeccare la taglia giusta: basta tenere distinte le due parti, il reggiseno e gli slip.

Parte superiore Internazionale – XS, S, M, L, XL, 2XL, 3XL, 4XL

Parte superiore USA – 32, 34, 36, 38, 40, 42, 44, 46

Parte superiore Italia – I, II, III, IV, V, VI, VII, VIII

Parte inferiore internazionale – XS, S, M, L, XL, 2XL, 3XL, 4XL

Parte inferiore USA – 10, 12, 14, 16, 18, 20, 22, 24

Parte superiore Italia – I, II, III, IV, V, VI, VII, VIII


Riproduzione riservata